Spagnoletti grida al tracollo dell’agricoltura. <span>Foto Riccardo Di Pietro</span>
Spagnoletti grida al tracollo dell’agricoltura. Foto Riccardo Di Pietro
Attualità

Spagnoletti Zeuli grida al tracollo dell’agricoltura

All’entrata delle nostre aziende ci sarà un cartello “Chiuso per fallimento”

Il conte Onofrio Spagnolettti Zeuli -Presidente onorario di Confagricoltura Puglia- con un articolo pubblicato sulla Gazzetta del Mezzogiorno annuncia il fallimento dell'agricoltura pugliese ed in particolare la morte dell'olivicoltura, affermando:

"Il nostro splendido patrimonio olivicolo si sta riducendo ai minimi termini, prima per la xilella e poi per la gelata del 2019 che ha distrutto 90.000 ettari di uliveto, mettendo in ginocchio i produttori.
Adesso la gelata del mercato con prezzi incredibilmente abbassati a cifre che non remunerano nemmeno i costi di produzione.
In questi giorni balzano all'onore della cronaca le vicende dell'ex Ilva e gli allagamenti a Venezia, tutte cose importantissime visto che sono in gioco 18.000 posti di lavoro, ma non si sobbalza alla cronaca allo stesso modo la gelata olivicola della provincia di Bari che per la sola economia agricola vale 25.000 posti di lavoro e per la distruzione di centinaia di migliaia di ettari di paesaggio olivicolo.
Il premier ha annunciato che sono pronti 20 milioni di euro per Venezia. Noi abbiamo atteso 16 mesi di declaratoria per le gelate del 2018 che contava più di 500 milioni di danni. Siamo andati in piazza, protestato ad ogni livello, ma non è affatto bastato. Probabilmente non siamo capaci di farci sentire abbastanza. Gli agricoltori sono gli unici grandi ed insostituibili difensori dell'ambiente, quelli che lo tutelano. Cosa sarebbe il nostro territorio senza gli agricoltori? Un paesaggio spettrale. Invece di riconoscerci come custodi dell'ambiente ci accusano di rovinarlo. Non assisteremo inermi alla morte delle nostre aziende. Stiamo stilando delle proposte, le condivideremo fino a farne un documento unico, ma abbiamo bisogno di tutti. Lo grideremo a questi politici attori da social. Lo grideremo a questa Europa che permette l'importazione di 56.000 tonnellate di olio tunisino. Quali sono le norme igieniche? Qual è il loro rispetto dei lavoratori? E a noi ci accusano di caporalato, ci mettono alla gogna".


Conclude sottolineando: "Grideremo anche a questi organi di controllo che ritengono che le olive si producano in un capannone. Ci difenderemo attaccando, con gli agricoltori e con la nostra organizzazione".
  • Conte Onofrio Spagnoletti Zeuli
Altri contenuti a tema
Tuona il Conte Spagnoletti Zeuli: "I politici peggio di Attila” Tuona il Conte Spagnoletti Zeuli: "I politici peggio di Attila” Rabbia e indignazione nei confronti dell'Europa e delle Confederazioni
Confagricoltura Bari-Bat: “Sì alla variante della Sp 231 Andria-Canosa"” Confagricoltura Bari-Bat: “Sì alla variante della Sp 231 Andria-Canosa"” Ed aggiunge solo 2 condizioni: "lavori fermi durante la campagna olivicola e no alla chiusura dell’accesso per Montegrosso”
Olio d'oliva: prezzi troppo bassi, anche da Andria domani a Roma dal vice Ministro L'Abbate Olio d'oliva: prezzi troppo bassi, anche da Andria domani a Roma dal vice Ministro L'Abbate Le attuali distorsioni sul mercato della compravendita del prodotto all'esame degli addetti ai lavori
Spagnoletti-Zeuli lancia accuse alle associazioni agricole Spagnoletti-Zeuli lancia accuse alle associazioni agricole Le federazioni non tutelano più imprenditori e braccianti agricoli
Ottimo riscontro di pubblico con l'evento "Cantine aperte in vendemmia" Ottimo riscontro di pubblico con l'evento "Cantine aperte in vendemmia" Numerosi i winelovers e i turisti che hanno partecipato allo storico appuntamento in vendemmia nelle cantine del MTV Puglia
Ruralità: Andria tra i 4 comuni pugliesi a ricevere la "Spiga verde" Ruralità: Andria tra i 4 comuni pugliesi a ricevere la "Spiga verde" Riconoscimento per lo sviluppo del patrimonio rurale, delle risorse naturali e culturali, anche in un’ottica di occupazione
Futuro dell'olivicoltura dopo le emergenze: a Bari confronto tra produttori e politica Futuro dell'olivicoltura dopo le emergenze: a Bari confronto tra produttori e politica Si discuterà anche degli scenari post emergenze. Previsto l'intervento della Sottosegretaria Alessandra Pesce
Gilet arancioni soddisfatti dopo incontri con il ministro Centinaio Gilet arancioni soddisfatti dopo incontri con il ministro Centinaio Spagnoletti: "Presentato il "Patto per la Puglia olivicola"
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.