gazzella carabinieri
gazzella carabinieri
Cronaca

Senza casco in scooter e moto ad Andria: nell'ultimo mese ben 17 multe dei Carabinieri

Imprudenza, superficialità e tracotanza: una abitudine dura a scomparire

Da soli o con il passeggero, su scooter o moto, rigorosamente senza casco. Ad Andria accade ancora questo, pur essendo trascorso oltre un ventennio da quando l'uso del casco è diventato obbligatorio. Infatti è dal 2000 che per chiunque vada a cavalcioni di un mezzo a motore a due ruote, l'obbligo del casco allacciato ed omologato è una norma di legge, con tanto di dure sanzioni.

Purtroppo non per tutti ed Andria non è da meno. In poco meno di un mese, infatti i Carabinieri della Compagnia di Andria, nucleo radiomobile e stazione, hanno elevato ben 17 contravvenzioni al Codice della Strada, secondo quanto dispone l'articolo 171, comma 1-2-3, ovvero guida senza casco. Per i contravventori, oltre alla multa è scattato anche il fermo del ciclomotore/motociclo per 60 giorni.

Malgrado questo deterrente, non è difficile trovare ancora qualcuno che ama circolare sulle due ruote con il vento nei capelli, infischiandosene di regole e precetti. Un' abitudine difficile da scardinare totalmente, situazioni sanzionatorie che hanno dell'incredibile, dove nel momento dei controlli, centauri e passeggeri, cercano di trovare le scuse più inverosimili per giustificare questa grave mancanza.

Quasi una sorta di ostentazione a non indossarlo, come accade oggi per i conducenti di biciclette elettriche e monopattini che scorrazzano nel traffico cittadino, non solo compiendo numerose irregolarità (come non fermarsi agli stop o ai semafori rossi) ma mettendo a rischio la propria incolumità (oltre a quelle degli altri che trovano sulla loro strada) non indossando il casco regolamentare. Sia ben chiaro, l'obbligatorietà per questi mezzi non è stata ancora introdotta compiutamente, ma ormai il governo è deciso ad introdurre tale obbligo sia per monopattini che biciclette elettriche, almeno per i minorenni, considerata l'lata incidentalità di questi mezzi, anche a causa dell'elevata velocità che raggiungono.

Siamo sicuri che malgrado l'introduzione dell'obbligatorietà anche per questi veicoli, saranno in molti ad eludere tali norme. Ad allora ben vengano le multe e le sanzioni comminate dalle Forze dell'ordine, che ricordiamo servono anche a garantire la sicurezza della viabilità urbana, per tutti quanti noi.
  • Comune di Andria
  • Carabinieri
  • carabinieri andria
  • controlli carabinieri
  • Bici elettriche
Altri contenuti a tema
Abbandono di rifiuti in contrada Macchia di Rose Abbandono di rifiuti in contrada Macchia di Rose La Polizia Locale di Andria deferisce l’autore all’Autorità Giudiziaria
Sorpreso con sei chili e mezzo di eroina sull'A14: arrestato 45enne della Bat Sorpreso con sei chili e mezzo di eroina sull'A14: arrestato 45enne della Bat Fermato a Montesilvano, in provincia di Pescara, dai Carabinieri. L’accusa è di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti
Nuovo ospedale: "Sindaco Bruno e Pd dove sono stati in questi anni?" Nuovo ospedale: "Sindaco Bruno e Pd dove sono stati in questi anni?" Lo dichiara Sabino Napolitano, Fratelli d'Italia: "L’on. Matera dice solo la verità e la verità fa male al Pd"
Nuovo ospedale: "Evitiamo di strumentalizzare una questione che viene da lontano per mera campagna elettorale" Nuovo ospedale: "Evitiamo di strumentalizzare una questione che viene da lontano per mera campagna elettorale" Così la Segreteria ed il Gruppo consiliare del PD Andria  
Nuovo ospedale, sindaco Bruno: “Sulla salute nessuna battaglia di campanile” Nuovo ospedale, sindaco Bruno: “Sulla salute nessuna battaglia di campanile” Arrivato, questa mattina, al Comune di Andria il piano gestionale revisionato e rimodulato
Rimozione rondò a Montegrosso sulla sp 2: Sindaco Bruno chiede incontro urgente con il Prefetto Riflesso Rimozione rondò a Montegrosso sulla sp 2: Sindaco Bruno chiede incontro urgente con il Prefetto Riflesso Esteso l’incontro al Comitato dei residenti la borgata
Confiscati definitivamente ad Andria dai Carabinieri beni per 80 milioni di euro Confiscati definitivamente ad Andria dai Carabinieri beni per 80 milioni di euro Terreni, appartamenti, conti correnti ed auto di lusso, sottratti definitivamente alla disponibilità dell'interessato e della sua famiglia
"La fest du scummugghie", commedia in vernacolo andriese dell'associazione L'AltroTeatro "La fest du scummugghie", commedia in vernacolo andriese dell'associazione L'AltroTeatro In programma il 25 e 26 aprile, presso l'auditorium di Mons. Di Donna
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.