Incidente ferroviario sulla Bari-Nord
Incidente ferroviario sulla Bari-Nord
Cronaca

Scontro treni da Andria e Corato, assoluzione per l'ex dirigente del Ministero

"Per non aver commesso fatto". La Procura aveva chiesto 5 anni

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Il gup del Tribunale di Trani Maria Anna Altamura ha assolto "per non aver commesso il fatto" Elena Molinaro, ex dirigente del Ministero delle Infrastrutture, unica imputata nel processo con il rito abbreviato sullo scontro fra due treni della società Ferrotranviaria avvenuto il 12 luglio 2016 sulla tratta a binario unico fra Andria e Corato, in cui persero la vita 23 persone e altre 51 rimasero ferite.
L'imputata, per la quale la Procura di Trani aveva chiesto la condanna a cinque anni di reclusione, rispondeva di omicidio colposo plurimo, lesioni colpose plurime e disastro ferroviario in concorso con l'allora direttore generale del Ministero delle Infrastrutture, Virginio Di Giambattista (attualmente a processo con il rito ordinario), per non aver "compiuto verifiche periodiche" e adottato "provvedimenti urgenti" per eliminare il sistema del blocco telefonico su quella tratta a binario unico.
Le motivazioni della sentenza di assoluzione si conosceranno tra 90 giorni.

Fonte: Ansa
  • Incidente ferroviario
Altri contenuti a tema
Disastro ferroviario Andria-Corato, associazione Anna Aloysi: “Una ferita che sanguina da 4 anni” Disastro ferroviario Andria-Corato, associazione Anna Aloysi: “Una ferita che sanguina da 4 anni” La Presidente del sodalizio ricorda con una lettera aperta il dolore per la perdita della sorella Maria
Santa Messa in suffragio delle 23 vittime della tragedia ferroviaria, presieduta dal Vescovo Mons. Mansi Santa Messa in suffragio delle 23 vittime della tragedia ferroviaria, presieduta dal Vescovo Mons. Mansi In programma sabato 11 luglio 2020 alle ore 19:30 presso il cortile dell’Oratorio Salesiano di Andria
Disastro ferroviario Andria-Corato, associazione Anna Aloysi: “no proposte politiche” Disastro ferroviario Andria-Corato, associazione Anna Aloysi: “no proposte politiche” Appello e petizione lanciate dal sodalizio andriese a tutela delle 23 vittime dell’incidente
Incidente ferroviario: «La politica non strumentalizzi il dolore di quella tragedia» Incidente ferroviario: «La politica non strumentalizzi il dolore di quella tragedia» L'appello dell'assocazione Anna Aloysi: «Rievocare la sciagura in campagna elettorale è sciacallaggio»
Salvini attacca la Puglia: «I morti non sono serviti a far adeguare il trasporto su ferro» Salvini attacca la Puglia: «I morti non sono serviti a far adeguare il trasporto su ferro» Replica dell'assessore Giannini: «Prima di parlare, lasciandosi andare nelle sue consuete operazioni di sciacallaggio, è meglio che le notizie le legga con più attenzione»
Processo strage ferroviaria: prossime udienze ad Andria, presso l'oratorio S. Annibale Maria di Francia Processo strage ferroviaria: prossime udienze ad Andria, presso l'oratorio S. Annibale Maria di Francia La decisione del Presidente de Luce: "Si tornerà in aula nonostante i limiti imposti dall'emergenza sanitaria"
Processo per il disastro ferroviario Andria-Corato: le motivazioni dell'assoluzione del dirigente del Ministero dei Trasporti Processo per il disastro ferroviario Andria-Corato: le motivazioni dell'assoluzione del dirigente del Ministero dei Trasporti A gennaio il giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Trani, dr.ssa Altamura ha assolto con formula piena la dirigente
Ad Andria un monumento dedicato alle vittime del disastro ferroviario del 12 luglio 2016 Ad Andria un monumento dedicato alle vittime del disastro ferroviario del 12 luglio 2016 Il Commissario Tufariello ha accolto la proposta dell'Associazione Mogli Medici Italiani
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.