controlli dei carabinieri
controlli dei carabinieri
Cronaca

Rubate a Polignano a mare e Gravina: nuove autovetture rinvenute ad Andria dai Carabinieri

Incidente senza feriti sulla ex sp 231, all'altezza dello svincolo di via Castel del Monte

Non solo dal circondario di Andria, ma anche da fuori zona: sono la provenienza delle ultime autovetture rubate ritrovate dai Carabinieri del nucleo radiomobile di Andria nelle ultime 48ore.

Un'Alfa Romeo Stelvio rubata a Barletta è stata ritrovata in contrada Zagaria, mentre una Jeep Renegade sottratta a Polignano a Mare è stata rinvenuta poco lontano, in via Gallipoli. In via "degli Ulivi" è stata rinvenuta un'altra Alfa Romeo, questa volta Giulietta, rubata a Gravina in Puglia, mentre nella centrale viale Istria è stato rinvenuto un Fiat Doblò rubato nottetempo ad Andria. A confine tra i territori di Andria e Minervino Murge, esattamente in contrada San Domenico, l'ultimo ritrovamento di una Fiat sedici, rubata questa volta a Minervino Murge.

E sempre il personale della sezione radiomobile della Compagnia Carabinieri di Andria è intervenuto per i rilievi per un incidente automobilistico, per fortuna senza feriti, accaduto nottetempo sulla ex provinciale 231, all'altezza dello svincolo per Castel del Monte. Per cause in corso di accertamento il conducente di una Audi A3, dopo aver perso il controllo del mezzo è finito contro una Fiat Multipla, che nel frattempo sopraggiungeva. Solo danni agli automezzi. Il compito dei rilievi e della messa in sicurezza dell'arteria stradale è toccato ai militari della "gazzella" dell'Arma, intervenuta sul posto.


  • Comune di Andria
  • Carabinieri
  • carabinieri andria
  • furti d'auto andria
  • Furto auto
  • controlli carabinieri
  • furto Andria
Altri contenuti a tema
Sempre più invasiva la presenza dei pappagalli parrocchetto monaco e dal collare Sempre più invasiva la presenza dei pappagalli parrocchetto monaco e dal collare Benedetto Miscioscia, FareAmbiente: "Pericolo sicurezza nel cimitero di Andria"
Di Gregorio NPSI: "Andria-statale 170 direzione Castel del Monte. Degrado ed incuria la fanno da padrona" Di Gregorio NPSI: "Andria-statale 170 direzione Castel del Monte. Degrado ed incuria la fanno da padrona" "Una situazione alquanto paradossale e allo stesso tempo drammatica per tale sito patrimonio dell'umanità"
Proiezione pubblica dell’inchiesta-documentario di Fanpage "Gioventù Meloniana" Proiezione pubblica dell’inchiesta-documentario di Fanpage "Gioventù Meloniana" A cura dell'associazione politico-culturale "Andria Bene in Comune"
Montegrosso: cinghiali distruggono vigneti e impianti di irrigazione Montegrosso: cinghiali distruggono vigneti e impianti di irrigazione Siccità ed incendi stanno causando danni enormi alla fauna in fuga dagli ecosistemi distrutti dai roghi o infruttuosi per le alte temperature
Prima assemblea di partecipazione dell’ITS Academy Puglia Marketing & Design – Puma Prima assemblea di partecipazione dell’ITS Academy Puglia Marketing & Design – Puma Si è svolta ad Andria, presso la sala consiliare
I rimbrotti del PD Andria a Generazione Catuma: «Ringraziamo del paragone con “Il favoloso mondo di Amélie”» I rimbrotti del PD Andria a Generazione Catuma: «Ringraziamo del paragone con “Il favoloso mondo di Amélie”» «Creatività che utilizziamo ogni giorno per cercare di risanare questa città, dopo averne ereditato le macerie e i debiti»
Mercoledì a Bari sarà presentato il cronoprogramma per il nuovo ospedale di Andria Mercoledì a Bari sarà presentato il cronoprogramma per il nuovo ospedale di Andria Alle ore 13,00 seduta congiunta della I e III Commissione
Stadio comunale "degli Ulivi": 40 anni di tribuna coperta Stadio comunale "degli Ulivi": 40 anni di tribuna coperta Una soluzione innovativa messa a punto da due giovani professionisti andriesi: l’ingegnere Vincenzo e l’architetto Francesco Nicolamarino
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.