on. Giuseppe D'Ambrosio
on. Giuseppe D'Ambrosio
Politica

Reddito di cittadinanza, l'on. D'Ambrosio (M5S) chiede l'impiego dei circa 2000 beneficiari andriesi della misura sociale

L'invito rivolto a Palazzo di Città: «nessuna notizia ufficiale sull'impiego dei percettori del reddito per lavori comunali»

Il parlamentare pentastellato, Giuseppe D'Ambrosio torna ad occuparsi dei percettori del reddito di cittadinanza ed in particolare del loro impiego, chiedendo all'Amministrazione comunale le motivazioni per la quali i circa 2000 percettori di Andria, non vengono avviati a lavori comunali.

«Il 𝟮𝟴 n𝗼𝘃𝗲𝗺𝗯𝗿𝗲 𝟮𝟬𝟭𝟵 ho chiesto al commissario prefettizio del Comune di Andria di impiegare i quasi 2000 percettori del Reddito di Cittadinanza per lavori nella città che avrebbero dato dignità agli stessi e fatto risparmiare tanti soldi agli andriesi visto che con le loro tasse pagano lo stesso reddito. Il giorno dopo ci fu la risposta della Dirigente del Comune di Andria dicendomi sostanzialmente che con tempestività e puntualità si era stipulata già la convenzione con il Ministero del Lavoro e quindi insomma eravamo ad un passo dal poter impiegare queste forze per i lavori comunali.
A distanza di 𝟯𝟱𝟲 𝗴𝗶𝗼𝗿𝗻𝗶 nulla è cambiato per poi arrivare questa "fantastica" novità, cioè che il 19 novembre il Sindaco Giovanna Bruno, che ha mantenuto la delega all'ambiente, chiede alla dirigente del Settore Ambiente di valutare la possibilità di utilizzare i percettori del reddito di cittadinanza per integrare ambiti come la pulizia della nostra città. Si avete letto bene, siamo ancora alle valutazioni.
Passano altri 𝟱𝟲 𝗴𝗶𝗼𝗿𝗻𝗶 e, ad oggi, nessuna notizia ufficiale sull'impiego dei percettori del reddito per lavori comunali. Ci si lamenta che non ci sono soldi nelle casse comunali e la città è al collasso mentre abbiamo un esercito di quasi 2000 persone che potrebbe lavorare per gli andriesi gratis e non viene utilizzato».
  • Comune di Andria
  • giuseppe d'ambrosio
  • Reddito di Cittadinanza
Altri contenuti a tema
Servizio civile: 4 posti disponibili con la Caritas diocesana di Andria con il progetto "Cantiere di condivisione" Servizio civile: 4 posti disponibili con la Caritas diocesana di Andria con il progetto "Cantiere di condivisione" Si svolgeranno presso la Bottega del Commercio Equo e Solidale Filomondo e il Forno di Comunità S. Agostino
Palestre chiuse fino al 5 marzo! Frisardi: "Noi esistiamo... Ancora !! Palestre chiuse fino al 5 marzo! Frisardi: "Noi esistiamo... Ancora !! Il presidente della FITBAT commenta amaramente le ultime decisioni del governo sulle misure anti covid 19
A Castel del Monte primi fiocchi di neve A Castel del Monte primi fiocchi di neve Il freddo russo è arrivato e ha portato gelo anche in Puglia
Adesione del Comune di Andria al bando “Fermenti in comune" Adesione del Comune di Andria al bando “Fermenti in comune" Le proposte progettuali dovranno pervenire entro le ore 24 del 20 Gennaio 2021 all'indirizzo PEC protocollo@cert.comune.andria.bt.it
Emergenza covid ad Andria: fino al 1° febbraio prorogata chiusura aree verdi e stazionamenti alcune vie Emergenza covid ad Andria: fino al 1° febbraio prorogata chiusura aree verdi e stazionamenti alcune vie Emessa questo pomeriggio l'ordinanza sindacale n° 24
L'Amministrazione Bruno annulli gli interessi e sanzioni degli avvisi per integrazione quota IMU e TARI 2015 L'Amministrazione Bruno annulli gli interessi e sanzioni degli avvisi per integrazione quota IMU e TARI 2015 Lo chiedono le segreterie ed i consiglieri comunali di Forza Italia - Lega e Lista Scamarcio Sindaco
Movimento pugliese: "Trasporti ad Andria, zero creatività!" Movimento pugliese: "Trasporti ad Andria, zero creatività!" Nota dei consiglieri comunali Nino Marmo, Luigi Del Giudice e Marcello Fisfola
Ex discarica "fratelli Acquaviva": verso l'iter per la chiusura definitiva Ex discarica "fratelli Acquaviva": verso l'iter per la chiusura definitiva Il gruppo consiliare del M5S di Andria soddisfatto nell'essere riuscito a scongiurare una possibile riapertura
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.