elezioni provincia Bat
elezioni provincia Bat
Politica

Provincia: Trani come Andria ha quattro consiglieri in carica

Donata Di Meo diventa quarto consigliere provinciale di Trani. Subentra al consigliere Capacchione di San Ferdinando di Puglia

La caduta dell'amministrazione Putilli a San Ferdinando di Puglia e di conseguenza lo scioglimento del suo consiglio comunale, ha portato alla sostituzione del consigliere Fabio Capacchione, eletto nelle consultazioni provinciali di metà dicembre, con la consigliera tranese Donata di Meo - avvocatessa - che nelle consultazioni provinciali era anch'ella iscritta nelle liste "Bernardo Lodispoto presidente".

«Grazie Senatore Cassano. Per me è motivo di orgoglio e onore. Il mio impegno volgerà a rappresentare al meglio le istanze e le esigenze del territorio in Provincia»: sono le parole pubblicate sul suo profilo social da Donata Di Meo, all'indomani della sua nomina a consigliere provinciale annunciata proprio dal senatore Massimo Cassano, che vede così aumentare le presenze della sua formazione politica "Puglia Popolare" nella provincia Bat.

Salgono così a quattro le presenze tranesi nel Consiglio provinciale Bat insieme a quella di Tommaso Laurora, Emanuele Cozzoli e Federica Cuna. Solo Andria era riuscita ad eleggere quattro consiglieri provinciali, Lorenzo Marchio Rossi, Emanuele Sgarra e Giovanni Vilella per il centrosinistra e Gianluca Grumo esponente della Lega per il centrodestra.

Grande risultato raggiunto quindi per Puglia Popolare in consiglio provinciale Bat con l'entrata di due neo consiglieri: Pierpaolo Pedone e Donata Di Meo. «Un grande lavoro di squadra tra coordinatori, consiglieri e segreterie che attraverso un' azione di sintesi hanno portato ad un traguardo importantissimo per il nostro movimento», ha dichiarato il coordinatore regionale di Puglia Popolare, sen. Massimo Cassano che inoltre aggiunge di ritenersi «soddisfatto di aver fatto goal anche nella Bat».
  • Provincia Bat
  • elezioni provinciali
Altri contenuti a tema
Criminalità, cresce l'allerta nelle campagne. Si ritorna a chiedere l'intervento dell'Esercito nella Bat Criminalità, cresce l'allerta nelle campagne. Si ritorna a chiedere l'intervento dell'Esercito nella Bat Coldiretti Puglia preoccupata per la recrudescenza dei fenomeni delinquenziali in molte zone della regione
No alla svendita del Centro ricerche Bonomo, di Papparicotta e dell'Istituto Enologico No alla svendita del Centro ricerche Bonomo, di Papparicotta e dell'Istituto Enologico Cia Levante: “No alle alienazioni, sì al Polo Agri-Scientifico per la Bat”
Pd Andria: felicitazioni al vice Presidente vicario Bat Marchio Rossi e solidarietà al ministro Orlando Pd Andria: felicitazioni al vice Presidente vicario Bat Marchio Rossi e solidarietà al ministro Orlando Andria torna ad essere centrale nell'assise provinciale con ben 4 andriesi eletti
Nella Bat prosegue la mobilitazione negli Uffici Postali Nella Bat prosegue la mobilitazione negli Uffici Postali A febbraio sciopero prestazioni aggiuntive e straordinarie
Provincia: Lodispoto nomina Lorenzo Marchio Rossi e Pierpaolo Pedone vice Presidenti, il primo con funzioni vicarie Provincia: Lodispoto nomina Lorenzo Marchio Rossi e Pierpaolo Pedone vice Presidenti, il primo con funzioni vicarie Assegnate le deleghe ai consiglieri tranesi Federica Cuna ed Emanuele Cozzoli
Appello del consigliere Ventola (FdI) al Governo: "Servono più Forze dell'ordine per contrastare la criminalità nella Bat" Appello del consigliere Ventola (FdI) al Governo: "Servono più Forze dell'ordine per contrastare la criminalità nella Bat" Il consigliere di Fratelli d'Italia si rivolge anche ai parlamentari del territorio per una maggiore "tutela dello Stato"
Diminuiscono i reati nella Bat ma non i furti d'auto: il report di fine anno dei Carabinieri Diminuiscono i reati nella Bat ma non i furti d'auto: il report di fine anno dei Carabinieri Conferenza stampa del Comandante provinciale Alessandro Andrei
L'on. Boccia risponde a Lodispoto: «Non capisce il no del Pd a listoni indistinti? Glielo spiegheremo presto» L'on. Boccia risponde a Lodispoto: «Non capisce il no del Pd a listoni indistinti? Glielo spiegheremo presto» Il parlamentare del Pd pronto ad un confronto pubblico con il presidente della provincia: «Non si mescolano mele e pere, mettendo nella stessa lista militanti di destra e di sinistra»
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.