conclusa la mobilità in Polonia degli studenti della media
conclusa la mobilità in Polonia degli studenti della media "P. N. Vaccina"
Scuola e Lavoro

Programma Erasmus+: conclusa la mobilità in Polonia degli studenti della media "P. N. Vaccina"

I ragazzi erano accompagnati dai loro docenti, proff.sse Di Ruvo, Mansi, Scaringi e Sciascia

Il viaggio di ritorno ha messo fine alla settimana di mobilità svoltasi nell'ambito del Programma Erasmus+ 2021-2027 vissuta da dieci alunni della scuola "Padre Niccolò Vaccina", accompagnati dai loro docenti Di Ruvo R., Mansi F., Scaringi R. e Sciascia F. A continuare però, anche a distanza di giorni dal rientro in Italia, sono le forti emozioni suscitate dall'esperienza così coinvolgente e totalizzante che, come il vortice delle dodici stelle d'oro della bandiera europea, ha travolto l'intero gruppo di alunni, docenti e famiglie italiane e straniere.

Per tutti, il bagaglio del ritorno si è arricchito dei dolci ricordi dei giorni trascorsi nella scuola di Chorzow, con i vecchi amici polacchi già ospitati ad Andria ed i nuovi finlandesi, delle serate in famiglia, delle gite e delle passeggiate per le strade di Katowice e Cracovia, con il costante sottofondo delle fragorose risate dei nostri giovani viaggiatori europei.
La voglia di visitare, scoprire posti nuovi, conoscersi ricorrendo ad una lingua comune, che oltre all'inglese, è fatta di gesti, sorrisi, abbracci, di condivisione di cibi e gusti locali, ha contraddistinto lo spirito degli studenti che, nonostante la loro giovane età, hanno affrontato una settimana lontani da casa, sempre con grande maturità, entusiasmo e gioia. Così si sono ritrovati a vivere una nuova routine: a darsi il buongiorno e la buona notte in polacco, a fare colazione salata e salire a bordo della macchina dei genitori polacchi per immergersi in un sistema scolastico nuovo, in classi sconosciute dove a contare è stata la capacità di mettersi in gioco, di presentarsi e svolgere attività in inglese. Dalle danze popolari polacche, all'incontro istituzionale con il Sindaco della città ospitante, dalla visita al Planetario immerso in un meraviglioso parco al gioco sull'ambiente, tema del progetto, il filo conduttore è sempre stato quello dell'unione e della condivisione di valori e pratiche comuni tra i tre gruppi – italiano, polacco e finlandese – del network Erasmus ormai ben consolidato.

Il bagaglio del ritorno non è lo stesso dell'andata. Lo sanno bene i nostri ragazzi, e non perché gli indumenti non fossero più puliti e in ordine, e neanche per la quantità indescrivibile di doni e cioccolate ricevute dalle famiglie ospitanti. Il bagaglio del ritorno è diverso perché le emozioni e gli affetti delle persone con cui abbiamo condiviso questa esperienza vibrano nel nostro cuore e nutriranno le speranze e i sogni del nostro futuro. Che non ci stancheremo mai di dire, deve essere di pace e fratellanza.
"Fratelli e sorelle polacche e finlandesi, arrivederci ad aprile. Alla prossima mobilità Erasmus!"
conclusa la mobilità in Polonia degli studenti della media "P. N. Vaccina"conclusa la mobilità in Polonia degli studenti della media "P. N. Vaccina"conclusa la mobilità in Polonia degli studenti della media "P. N. Vaccina"
  • Comune di Andria
  • scuola vaccina
  • erasmus+
  • progetto erasmus plus
Altri contenuti a tema
Ciappetta-Camaggio: incontro al Comune di Andria con i rappresentanti locali Ciappetta-Camaggio: incontro al Comune di Andria con i rappresentanti locali Analizzate e discusse le problematiche legate al canale di raccolta acque
Autonomia differenziata, on. Matera (Fdi): «Opportunità di unità del Paese nel segno di serietà e competenza» Autonomia differenziata, on. Matera (Fdi): «Opportunità di unità del Paese nel segno di serietà e competenza» La parlamentare di Fratelli d’Italia replica alle domande poste dalla lista Andria Bene in Comune
Violenza ad una minore: il ringraziamento dell'Assessore Colasuonno all'operato della Polizia Locale ed al cittadino anonimo Violenza ad una minore: il ringraziamento dell'Assessore Colasuonno all'operato della Polizia Locale ed al cittadino anonimo Un cittadino che ha deciso di non girare la testa dall'altra parte,
Proseguono gli incontri del Presidio Libera di Andria nelle scuole cittadine Proseguono gli incontri del Presidio Libera di Andria nelle scuole cittadine Il 20 febbraio 2023 all’Istituto tecnico commerciale “Ettore Carafa” ed il 9 marzo presso la scuola secondaria di I grado “Enrico Fermi”, di via Malpighi
Violenza su una minorenne: ordinanza di misure cautelari degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico Violenza su una minorenne: ordinanza di misure cautelari degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico Il provvedimento disposto dalla Procura della Repubblica di Trani, su una indagine della Polizia Locale di Andria
Andria tra le città più inquinate, e se iniziamo a prendere meno l'auto? Andria tra le città più inquinate, e se iniziamo a prendere meno l'auto? L'associazione 3Place offre uno spunto di riflessione
Operativo ad Andria un Centro servizi di contrasto alla povertà Operativo ad Andria un Centro servizi di contrasto alla povertà Si tratta di un progetto predisposto dal Settore Servizi sociali in collaborazione con enti del terzo settore
ABC: «L'autonomia differenziata è uno schiaffo al Sud. Cosa ne pensa l'on. Matera?» ABC: «L'autonomia differenziata è uno schiaffo al Sud. Cosa ne pensa l'on. Matera?» Il movimento civico Andria Bene in Comune chiede ragguagli alla parlamentare di Fratelli d'Italia
© 2001-2023 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.