La giurisprudenza della Corte Costituzionale sul processo amministrativo
La giurisprudenza della Corte Costituzionale sul processo amministrativo
Convegni

Presentato il libro "La giurisprudenza della Corte Costituzionale sul processo amministrativo"

Convegno svoltosi venerdì 14 giugno presso la sala "Pasquale Attimonelli"

In collaborazione con l' Ordine degli Avvocati di Trani, l'Associazione Avvocati Andriesi e con il patrocinio del Comune di Andria, venerdì 14 giugno presso la sala convegni "Pasquale Attimonelli" (albergo dei Pini), ha presentato il volume "La giurisprudenza della Corte Costituzionale sul processo amministrativo" a cura di Enrico Follieri, edito Cacucci, Bari 2018.

Ad introdurre la serata, l'avv. Tullio Bertolino (Presidente del Consiglio dell' Ordine degli Avvocati di Trani), il vice Prefetto Vicario Dott. Gaetano Tufariello (Commissario Prefettizio del Comune di Andria), il Presidente Dott. Francesco Paolo Romanelli (Presidente della sezione Giurisdizionale della Corte dei Conti per la Puglia) ed il Presidente Dott. Antonio De Luce (Presidente del Tribunale di Trani). A presiedere la presentazione del libro, il Presidente Dott. Angelo Scafuri (Presidente del TAR Puglia-Sede di Bari), con successivi interventi del Prof. Avv. Enrico Follieri (Straordinario di diritto Amministrativo Università Telematica "Pegaso"), del Cons. Dott. Alfredo Giuseppe Allegretta (Consigliere del TAR Puglia-Sede di Bari), dell'avv. Antonio Guantario (Avvocato Amministrativista) e del Prof. avv. Carlo Emanuele Gallo (Ordinario di diritto Amministrativo della facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Torino). Ha concluso il Presidente Dott. Giancarlo Coraggio (Giudice della Corte Costituzionale).

L'evento è stato accreditato dal Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Trani con attribuzione numero quattro crediti formativi.

I settanta anni dall'entrata in vigore della Costituzione della Repubblica Italiana hanno costituito l'occasione per una ricerca collettanea sulle decisioni della Corte Costituzionale, che hanno riguardato il processo amministrativo. I saggi, per rendere il più possibile uniforme la trattazione, sono stati così articolati:
- gli arresti più rilevanti della Corte Costituzionale relativi alla tematica assegnata ad ogni partecipante alla ricerca;
- i commenti della dottrina alle decisioni analizzate, ai principi costituzionali invocati e alle applicazioni giurisprudenziali;
- i possibili sviluppi sugli istituti processuali analizzati;
- le considerazioni personali. Il testo, redatto da ogni singolo ricercatore, è stato inviato a tutti e se ne è discusso collegialmente.

La Corte Costituzionale ha iniziato la sua attività nel 1956 e in sessantadue anni (2018) la giurisprudenza non è stata univoca, perché: è mutato più volte il quadro sociale, economico e politico che influenza le soluzioni date dai giudici che pongono a confronto le leggi ordinarie con i principi costituzionali; si sono, altresì, avvicendati più giudici, ognuno con un proprio bagaglio culturale, non solo giuridico, ma anche ideologico e quest'ultimo incide quando si vanno a bilanciare i diritti fondamentali, garantiti e tutelati dalla Costituzione, che si vengono a trovare in contrasto tra loro, contrasto composto in prima battuta dal legislatore ordinario che adotta una determinata soluzione; inoltre, è intervenuta su tanti aspetti del processo amministrativo e ciò contribuisce ad una varietà e diversità di impostazioni, difficilmente componibili con una visione d'insieme unitaria.

Non pare possibile, pertanto, individuare un fil rouge che tenga insieme le pronunzie della Corte Costituzionale sul processo amministrativo anche se la protezione giudiziaria – che è definita "diritto inviolabile" nell'art. 24 della Costituzione – ha natura procedurale e non si pone in conflitto con gli altri diritti fondamentali che operano sul piano sostanziale, anzi la tutela è strumentale per far valere i diritti fondamentali (sostanziali), con la conseguenza che il diritto alla tutela giudiziaria è a soddisfazione garantita.

Nello stesso tempo, il diritto alla tutela giudiziaria presenta dei caratteri, identificativi del giusto processo, che possono entrare in contrasto tra loro e richiedere il bilanciamento, tranne i principi dell'indipendenza, della terzietà e dell'imparzialità del giudice, fondamento primo e minimo del giusto processo, che vanno sempre soddisfatti.
  • ordine degli avvocati di Trani
  • associazione avvocati andriesi
  • Sala convegni "P. Attimonelli"
Altri contenuti a tema
Ordine degli avvocati di Trani: "Senza giustizia il Paese non ha un futuro" Ordine degli avvocati di Trani: "Senza giustizia il Paese non ha un futuro" Il Consiglio dell’Ordine esprime preoccupazione per la lentezza della ripresa della piena attività
Fase 2, gli avvocati della Bat partecipano al flash mob per la ripresa delle udienze Fase 2, gli avvocati della Bat partecipano al flash mob per la ripresa delle udienze Una nota a firma del Comitato Spontaneo del Foro di Trani, "La Giustizia Sospesa"
Fase 2, pur tra qualche coda, ri-parte l'attività forense al Tribunale di Trani Fase 2, pur tra qualche coda, ri-parte l'attività forense al Tribunale di Trani L’appello al buon senso dell'ordine degli avvocati di Trani: ecco i criteri adottati
Stanziati 180mila euro a sostegno del reddito degli avvocati Stanziati 180mila euro a sostegno del reddito degli avvocati La decisione del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Trani
Covid-19, Sabino Zinni: ”Giù le mani dal personale sanitario” Covid-19, Sabino Zinni: ”Giù le mani dal personale sanitario” “Stiamo assistendo allo svilupparsi di forme di sciacallaggio. Cose da cui dobbiamo difenderci”, sottolinea il consigliere regionale
Ordine degli Avvocati di Trani: «Pieno sostegno al mondo della Sanità» Ordine degli Avvocati di Trani: «Pieno sostegno al mondo della Sanità» L’appello del Presidente Tullio Bertolino: «E’ il momento della solidarietà nazionale»
Coronavirus, ecco gli effetti dello stop delle attività forensi Coronavirus, ecco gli effetti dello stop delle attività forensi Iniziative del Consiglio dell'Ordine di Trani a difesa degli avvocati
Coronavirus, al Tribunale di Trani udienze sospese fino al 10 marzo Coronavirus, al Tribunale di Trani udienze sospese fino al 10 marzo La preoccupazione degli avvocati. Avviata la sanificazione di aule e uffici
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.