consiglio comunale Andria
consiglio comunale Andria
Politica

Nuovo ospedale: "Evitiamo di strumentalizzare una questione che viene da lontano per mera campagna elettorale"

Così la Segreteria ed il Gruppo consiliare del PD Andria  

"Quando si parla di "nuovo ospedale di Andria" non dobbiamo e non possiamo dimenticare che non si parla solo di un'opera pubblica di edilizia sanitaria.
Quando si parla di "nuovo ospedale di Andria" si deve parlare anche di diritto alla salute, lo stesso garantito dalla nostra Costituzione.
Obiettivo comune di tutti gli schieramenti politici dovrebbe essere proprio quello di lavorare in sinergia per far sì che nel nostro territorio vengano assicurati ai cittadini livelli di assistenza e servizi necessari e urgenti.
Evitiamo di strumentalizzare un'annosa questione che viene da lontano per mera campagna elettorale.
L'onorevole Matera ricorda di essere una "parlamentare del territorio "(cit.) a giorni alterni e a convenienza.
Avremmo gradito anche un suo intervento durante il Consiglio monotematico sul nuovo ospedale. Pur rimanendo ostinatamente al di là degli scranni della sala consiliare, nonostante l'invito ad accomodarsi, l'onorevole avrebbe potuto (e a questo punto, dovuto) intervenire, ammesso che avesse qualcosa da dire.
Invece no: ha preferito dall'alta carica che rappresenta impersonare il ruolo di "cittadina comune", anche se cittadina comune non è, visto le funzioni che svolge (o dovrebbe svolgere).
Ha eccepito di non essere stata formalmente invitata alla discussione, nonostante le sia stato spiegato sin da subito che ci sarà altro momento in cui saranno invitati i livelli parlamentari e di governo.
Ha fatto la capricciosa, dimenticando di essere istituzione.
Pure il Comitato per il nuovo ospedale non è stato formalmente invitato e i suoi componenti sedevano tra i cittadini.
Ma, invitati dal presidente del consiglio comunale ad offrire uno spunto di riflessione, per bocca del notaio Sabino Zinni hanno preso la parola senza formalizzarsi sul mancato invito.
Ci vuole stile anche in queste cose.
Lo stesso stile che probabilmente sta mancando anche al Sindaco Cannito, il quale in queste ore, sui suoi canali social, si erge a difensore della sua città sul tema dei presidi ospedalieri.
Ci sembra strano che tali posizioni provengano non solo da un primo cittadino, ma anche da un medico quale è.
Il diritto alla salute è davvero riducibile ad una questione di campanili? Noi non lo crediamo affatto.
Il nuovo ospedale di Andria, infatti, non va' nella direzione di "togliere", ma di aggiungere servizi a tutto il territorio della BAT.
Ancora una volta ci sembra stucchevole fare campanilismi, quando invece tutta la parte politica di questa comunità dovrebbe spingere in un'unica direzione: potenziare i presidi ospedalieri esistenti, come quello a vocazione oncologica di Barletta e rendere reale ciò che manca ancora, come il nuovo ospedale di Andria per l'emergenza-urgenza.
Il fatto più rumoroso e scoraggiante dello scorso Consiglio comunale resta senz'altro l'assenza dell'assessore regionale Rocco Palese e del capo dipartimento Vito Montanaro.
Siamo amareggiati e delusi, perché ci saremmo aspettati più rispetto non solo istituzionale, ma nei confronti di tutti quei cittadini e cittadine che vogliono risposte certe, attese da anni.
Crediamo convintamente che i tempi dell'elusione siano abbondantemente conclusi. Non possiamo tollerare un minuto di più di incertezza, così come anche il Sindaco Giovanna Bruno ha ribadito con forza , sottolineando che non c'è nulla di più miope del fare una battaglia di campanili per vedere realizzato un presidio di secondo livello, di 400 posti letto, a servizio di una intera provincia, rimasta molto indietro sul piano dell'offerta sanitaria.
Gli organi preposti, partendo dalla regione e dai suoi rappresentanti, non solo devono procedere celermente con l'iter burocratico, ma hanno il dovere di fornire a tutti i consiglieri comunali e provinciali, alla massima assise cittadina e, per estensione, a tutto il territorio risposte certe sui tempi e modalità di realizzazione del nuovo nosocomio.
Non è solo Andria a chiederlo. È un intero territorio che merita rispetto.
Attendiamo dalla direttrice generale ASL BT il piano clinico gestionale validato. Lo analizzeremo e lo studieremo con attenzione, perché di una cosa siamo certi: questa comunità e questa parte politica non retrocederanno di un centimetro", così la Segreteria PD Andria ed il Gruppo consiliare PD.
  • Comune di Andria
  • Nuovo ospedale di andria
  • Comitato nuovo ospedale di Andria
Altri contenuti a tema
Centrosinistra Comune di Andria: "Le menzogne delle opposizioni sui finanziamenti degli asili nido" Centrosinistra Comune di Andria: "Le menzogne delle opposizioni sui finanziamenti degli asili nido" La nota dei capigruppo di maggioranza, PD, Andria Bene in Comune, AndriaLab3 e di Futura
Allerta meteo gialla per piogge dalle ore 8 del 25 maggio Allerta meteo gialla per piogge dalle ore 8 del 25 maggio Nuovo avviso della Sezione Protezione Civile della Regione Puglia
Individuato il ladro che aveva rubato una borsa ad una donna durante una manifestazione Individuato il ladro che aveva rubato una borsa ad una donna durante una manifestazione Grazie alle indagini della Polizia Locale. I fatti risalgono al mese di aprile e maggio 2024
Nuovo ospedale di Andria: non si hanno notizie dell’avvenuta sottoscrizione “dell’appendice contrattuale” Nuovo ospedale di Andria: non si hanno notizie dell’avvenuta sottoscrizione “dell’appendice contrattuale” Una nota a firma del prof. Lorenzo Bonomo, Presidente del Comitato per il Nuovo Ospedale di Andria
Incerti i tempi per il nuovo ospedale di Andria mentre si propone l'ospedale di Bisceglie a P.O. di I livello Incerti i tempi per il nuovo ospedale di Andria mentre si propone l'ospedale di Bisceglie a P.O. di I livello La proposta lanciata dai Consiglieri regionali del Gruppo Azione Ruggiero Mennea, Fabiano Amati e Sergio Clemente
Gli Avvocati di Trani plaudono al riconoscimento a Giovanna Bruno insignita della Menzione “Giorgio Ambrosoli” Gli Avvocati di Trani plaudono al riconoscimento a Giovanna Bruno insignita della Menzione “Giorgio Ambrosoli” Il Presidente dell'Ordine, Francesco Logrieco: "Nella giornata così simbolicamente importante per il Paese, nell'anniversario della strage di Capaci"
6 Cittadini vittime di rumori molesti notturni causa attività di pulizia stradale Cittadini vittime di rumori molesti notturni causa attività di pulizia stradale A nulla sono valse le numerose segnalazioni (formali e non) inviate agli uffici comunali ed alle ditte Gial Plast-SiEco-Impregico S.r.l
Prestigioso riconoscimento per la Sindaca Giovanna Bruno, insignita della menzione "Premio Giorgio Ambrosoli" Prestigioso riconoscimento per la Sindaca Giovanna Bruno, insignita della menzione "Premio Giorgio Ambrosoli" Cerimonia di consegna a Milano il prossimo 8 luglio
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.