giornata sulla consapevolezza all'autismo
giornata sulla consapevolezza all'autismo
Scuola e Lavoro

La scuola "E. Carafa" si colora di blu per la giornata sulla consapevolezza all'autismo

Parti dell'istituto addobbati con palloncini, fiocchi e nastri in segno di solidarietà. Il grazie alla senatrice Piarulli

La giornata mondiale dell'O.N.U. della consapevolezza all'autismo, quest'anno all'Istituto I.S.S. "Ettore Carafa" ha un significato in più.

Questa mattina, in occasione di questo importante appuntamento, la scuola media superiore cittadina "si è colorato di blu". E' questo infatti il colore simbolo dell'autismo.

La comunità educante dell' I.I.S.S. "Ettore Carafa" di Andria, nella persona del Dirigente Scolastico prof. Vito Amatulli, accogliendo l'invito rivolto dall'Ufficio Scolastico Regionale, ha inteso celebrare la giornata mondiale O.N.U. della consapevolezza sull'autismo in maniera colorata. All'uopo, i docenti specializzati di sostegno, gli educatori BT e alcuni studenti hanno provveduto ad allestire parti della scuola con palloncini, fiocchi, nastri e a distribuire gadget di colore blu.

L'iniziativa ha inteso manifestare la solidarietà, a promuovere la conoscenza del disturbo e a colorare di blu il cuore di ognuno di noi: "Siamo tutti uguali e tutti diversi nella nostra specificità e nella nostra unicità", il motto che ha accompagnato questa giornata.

Un grazie, da parte dell'I.I.S.S. "Ettore Carafa", è stato rivolto alla senatrice della Repubblica Angela Anna Bruna Piarulli, che ha sostenuto la realizzazione dell'iniziativa da parte dell'Istituto andriese.
  • ITES Carafa
Altri contenuti a tema
L'I.I.S.S. "Carafa" di Andria termina il secondo step del progetto #Restiamocasa L'I.I.S.S. "Carafa" di Andria termina il secondo step del progetto #Restiamocasa Il cartone animato “Virus Corona” è stato tradotto in varie lingue straniere
Raccontare l'emergenza Covid con un cartone animato: l'idea della scuola "Ettore Carafa" di Andria Raccontare l'emergenza Covid con un cartone animato: l'idea della scuola "Ettore Carafa" di Andria Si chiama "Virus Corona" e nasce con l'obiettivo di spiegare l'emergenza in corso a studenti e studentesse con disabilità
I docenti dell'ITES "E. Carafa" in videoconferenza programmano la didattica online I docenti dell'ITES "E. Carafa" in videoconferenza programmano la didattica online L’emergenza Coronavirus non frena il processo di apprendimento delle scolaresche
Il progetto “Bla#smoke-free movie” fa tappa all’ITES “E.Carafa” di Andria Il progetto “Bla#smoke-free movie” fa tappa all’ITES “E.Carafa” di Andria Gli alunni delle classi prime hanno partecipato al primo incontro formativo sul tabagismo e sui rischi ad esso connessi
Gli alunni dell'ITES “Ettore Carafa” di Andria alle Olimpiadi Nazionali di Debate 2020 Gli alunni dell'ITES “Ettore Carafa” di Andria alle Olimpiadi Nazionali di Debate 2020 "Una strategia culturale" che favorisce il confronto e potenzia il pensiero critico, spesso relegato ai margini di una cultura poco autonoma
Ciak, si gira…all’Istituto  “Ettore Carafa” di Andria Ciak, si gira…all’Istituto “Ettore Carafa” di Andria Il progetto #CINEMACARAFA 2020# è rivolto agli alunni dell’Ites-Les , corso per Adulti e alle Scuole del territorio
Inquinamento elettromagnetico e salute delle persone: UNAI in primo piano nei temi d’attualità Inquinamento elettromagnetico e salute delle persone: UNAI in primo piano nei temi d’attualità Ad Andria si è svolto il primo convegno dell'annualità 2019/2020 per la formazione degli Amministratori di Condominio
Gli studenti dell'ITES "Carafa" donano 30 bottiglie di olio alle famiglie bisognose Gli studenti dell'ITES "Carafa" donano 30 bottiglie di olio alle famiglie bisognose Una bella iniziativa dell'istituto superiore andriese che unisce didattica e solidarietà
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.