camera ospedaliera
camera ospedaliera
Politica

Infermieri, ce ne sono almeno 800 che ora lavorano fuori: "facciamoli rientrare in Puglia"

La proposta del consigliere regionale del Pd, Ruggiero Mennea, per rafforzare l'esiguo organico per la Puglia

"In questo momento di difficoltà per il nostro sistema sanitario, è possibile rafforzare l'organico ricorrendo all'istituto della mobilità volontaria che consentirebbe ad almeno 800 infermieri residenti in Puglia, ma che lavorano fuori, di rientrare nella nostra regione. Questo permetterebbe di tappare i buchi che si stanno creando nell'organico sia per il turn over che per i pensionamenti ordinari e quelli legati alla riforma cosiddetta della 'quota 100'".

Lo dichiara il consigliere regionale del Pd, Ruggiero Mennea, che insieme ai colleghi Fabiano Amati, Donato Pentassuglia, Sergio Blasi, Napoleone Cera e Giovanni Liviano, ha presentato una interrogazione al presidente del Consiglio regionale, Mario Loizzo, per il reclutamento del personale infermieristico tramite mobilità extraregionale.

"Va da sé che il personale infermieristico - prosegue Mennea - può incidere sull'abbattimento delle liste d'attesa. Si tratta di un'operazione fattibile, che non esclude la possibilità di bandire, successivamente, i concorsi. Una cosa non esclude l'altra, anche perché il fabbisogno di infermieri è di migliaia di unità e con questi 800 si porrebbe solo un tampone. Ma questo personale sarebbe immediatamente disponibile e riuscirebbe a garantire l'assistenza sanitaria negli ospedali con l'avvicinarsi dell'estate, quando la situazione già complicata dell'organico diventa davvero difficile da gestire. Peraltro otterremo il risultato - conclude - di far ricongiungere le famiglie, dal momento che molti di questi infermieri lavorano fuori ma hanno la famiglia qui".
  • Sanità
  • regione puglia
  • Ruggiero Mennea
  • Infermieri e assistenti sanitari
Altri contenuti a tema
Sanità: Verifica a Roma per gli adempimenti LEA per la Puglia. Emiliano soddisfatto lavoro svolto Sanità: Verifica a Roma per gli adempimenti LEA per la Puglia. Emiliano soddisfatto lavoro svolto Il tavolo di verifica ha registrato i miglioramenti complessivi del SSR. Confermati i risultati in materia di pagamenti dei fornitori (zero ritardo)
Contrasto allo spreco alimentare e farmaceutico: anche Andria all'iniziativa “Una tavola più grande” Contrasto allo spreco alimentare e farmaceutico: anche Andria all'iniziativa “Una tavola più grande” Il progetto è stato finanziato con 102mila euro dalla Regione Puglia
Rifiuti: la Regione ha stoppato la raccolta differenziata per l'Aro 1 Bat. Ora non si sa dove conferirla Rifiuti: la Regione ha stoppato la raccolta differenziata per l'Aro 1 Bat. Ora non si sa dove conferirla Preoccupazione dei consiglieri regionali di Fratelli d’Italia e Direzione Italia Congedo, Zullo, Ventola, Manca e Perrini 
Piano di riordino sanità, Marmo e Gatta (FI): "Emiliano ormai latitante cronico" Piano di riordino sanità, Marmo e Gatta (FI): "Emiliano ormai latitante cronico" Concessa la possibilità di approfondire l'ultima versione
Piano di riordino rete ospedaliera, M5S: "Ancora una volta il libro delle buone intenzioni" Piano di riordino rete ospedaliera, M5S: "Ancora una volta il libro delle buone intenzioni" Critiche all'indirizzo di Emiliano: "ma nella realtà assistenza territoriale ancora a zero"
Contratto medici ospedalieri, ancora fumata nera Contratto medici ospedalieri, ancora fumata nera Quici e Suriano, CIMO: "No a salario armonizzato e retribuzione di risultato" 
Situazione meteo: allerta elevata da gialla ad arancione Situazione meteo: allerta elevata da gialla ad arancione La Protezione civile regionale aumenta il grado della criticità
Malore in mare, salvata la vita al comandante di una barca a vela sorpresa dal maltempo Malore in mare, salvata la vita al comandante di una barca a vela sorpresa dal maltempo L'uomo operato all'Emodinamica del "Lorenzo Bonomo" di Andria ora sta bene. Storia a lieto fine di buona sanità
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.