discarica
discarica
Politica

Inaspettata battuta d'arresto della Regione circa i lavori di messa in sicurezza della discarica ex fratelli Acquaviva

Le consigliere comunali M5S Andria Doriana Faraone e Nunzia Sgarra chiedono lumi al Sindaco Bruno

"Mentre attendiamo ancora notizie circa l'utilizzo dei circa 10 milioni di euro per la bonifica e messa in sicurezza della discarica comunale ex Daneco in Contrada San Nicola La Guardia, in diverse occasioni avevamo invece evidenziato fiduciosi come l'Ager, l'Agenzia regionale rifiuti, stava procedendo all'affidamento della progettazione per la chiusura definitiva della cava ex fratelli Acquaviva, attigua a quella comunale. Fino ad oggi!"

A sollevare le ultime novità su questa vicenda sono Doriana Faraone e Nunzia Sgarra, consigliere comunali M5S Andria. "Infatti con determina n.102 del 16 aprile 2021, la stessa Ager ha improvvisamente revocato tutto quello che di buono e di utile per Andria si stava facendo sulla ex cava fratelli Acquaviva.

Il tecnico responsabile unico di questo procedimento presso l'Ager ha improvvisamente lasciato tale incarico per "per motivi legati all'eccessivo carico di lavoro attualmente in capo alla stessa".

Abbiamo cercato di comprendere, dalle poche notizie riportate negli atti ufficiali, il motivo di questa che appare essere una nuova "fregatura" per gli andriesi.

I documenti riportano che, "con nota prot. 5242 del 26.03.2021, il Servizio Ciclo Rifiuti e Bonifiche della Regione Puglia ha comunicato, in merito all'intervento in questione, di star procedendo ad una ricognizione puntuale e ad analizzare criticamente, intervento per intervento, lo stato dell'arte dell'operazione e l'avanzamento finanziario e, qualora si ritenga l'intervento ragionevolmente non completabile, o comunque non si addivenga alla proposta di aggiudicazione della gara principale al 31 dicembre 2021, esso verrà definanziato a valere sulle risorse del Patto al fine di riprogrammare le risorse a rischio e garantire quanto più possibile l'integrale assorbimento delle risorse nazionali assegnate".

Speriamo di sbagliarci, ma da questo passaggio e dagli scritti successi intercorsi tra Regione Puglia ed Ager, sembra quasi che la Regione abbia detto all'Ager che se non aggiudichi i lavori entro il 31 dicembre 2021 devo toglierti questo finanziamento per Andria poiché scade, e che Ager abbia ammesso di non farcela ed abbia gettato la spugna, visto che Ager chiede in data 8.04.2021 la conferma dell'assoluta inderogabilità del termine ultimo del 31.12.2021 e sempre il Servizio Ciclo Rifiuti e Bonifiche della Regione Puglia, a stretto giro il 9.04.2021 ribadisce all'Ager "di dover addivenire all'assunzione delle obbligazioni giuridicamente vincolanti per l'appalto principale entro il 31 dicembre 2021".

Se tutto ciò sarà confermato, si resta senza parole!

Annullare la chiusura definitiva di questa discarica non vorrà significare per caso riprendere l'idea di realizzare lì una nuova discarica di rifiuti, cosa che noi del M5S avevamo faticosamente scongiurato ?

Chiediamo al Sindaco Giovanna Bruno di chiarire tale situazione, che se confermata sarebbe uno schiaffo alla salute degli andriesi, come se non avessimo già ben altri problemi di natura sanitaria.

E se, come sospettiamo, tutto questo è stato deciso all'insaputa del primo cittadino, che sarebbe cosa di una scorrettezza inaudita, chiediamo al Sindaco di protestare con il Presidente Emiliano con tutta la veemenza di cui è capace", concludono Doriana Faraone e Nunzia Sgarra del M5S Andria.
  • Comune di Andria
  • M5S Andria
  • discarica
Altri contenuti a tema
Sciame di api su via Don Sturzo: intervento di un apicoltore per rimuoverlo da un esercizio commerciale Sciame di api su via Don Sturzo: intervento di un apicoltore per rimuoverlo da un esercizio commerciale E' accaduto questa mattina. Sul posto la Polizia Locale che ha messo in sicurezza la zona
Tenta il furto di una borsa ma viene bloccato e denunciato Tenta il furto di una borsa ma viene bloccato e denunciato E' accaduto questo pomeriggio in viale Crispi. Sul posto i carabinieri del nucleo radiomobile
Palazzo di Città illuminato di giallo e del Tricolore per Patrick Zaki Palazzo di Città illuminato di giallo e del Tricolore per Patrick Zaki Prosegue la mobilitazione a sostegno dell'ingiusta detenzione del giovane studente egiziano
1 Da lunedì 10 maggio inizia ad Andria la vaccinazione dei nati del 1951 Da lunedì 10 maggio inizia ad Andria la vaccinazione dei nati del 1951 Le date della programmazione stabilite dalla Asl Bt per le dieci città del territorio
L’assessora al Welfare Barone assieme alla capogruppo del M5S Di Bari incontra ad Andria gli Ambiti territoriali della Bat L’assessora al Welfare Barone assieme alla capogruppo del M5S Di Bari incontra ad Andria gli Ambiti territoriali della Bat A Palazzo di Città presente la Sindaca Giovanna Bruno
Si amplia la zona a traffico limitato su corso Cavour, ora tra via Firenze e viale Roma Si amplia la zona a traffico limitato su corso Cavour, ora tra via Firenze e viale Roma La nuova ordinanza in vigore da sabato 8 maggio nelle giornate di sabato, domeniche e festivi
Vaccinazioni ad Andria e nella Bat: ecco le ultime novità Vaccinazioni ad Andria e nella Bat: ecco le ultime novità Saranno richiamati i nati nel 1950 che hanno una prenotazione per il 16 e il 17 maggio
Faraone e Sgarra (M5S): "Bene aiuto da governo ma andati a male 3 tentativi di finanziamenti per opere pubbliche" Faraone e Sgarra (M5S): "Bene aiuto da governo ma andati a male 3 tentativi di finanziamenti per opere pubbliche" Si tratta di interventi per le scuole "Della Vittoria" e "Vaccina" e tratto canale di via Carmine -Eritrea"
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.