Partito Democratico
Partito Democratico
Politica

Il PD di Andria dà inizio alla campagna elettorale

Nuova Segreteria cittadina e prima iniziativa pubblica. Lunedì 28 assemblea alla SPA di via D'Excelsis 22

Partita la campagna elettorale, prendono vita le iniziative territoriali a supporto dei rispettivi leader nazionali da parte dei gruppi locali. Lunedì 28 gennaio il Partito Democratico di Andria invita i militanti e dirigenti a un'assemblea pubblica aperta a tutti i cittadini andriesi.
Tra i partecipanti ci saranno i parlamentari uscenti, nonché vincitori delle primarie nella bat e quindi ricandidati, gli onorevoli Francesco Boccia e Margherita Mastromauro, la candidata andriese arch. Annamaria Palladino e tutti i dirigenti cittadini e provinciali. L'appuntamento è per le ore 19:30 presso la SPA-Società per l'Arte in Via Flavio D'Excelsis 22.

«Dopo le incoraggianti esperienze delle primarie - ha dichiarato il coordinatore del PD Antolini - avviamo anche ad Andria la nostra campagna elettorale, che sarà fatta quasi esclusivamente attraverso un rapporto diretto e dialogico con i cittadini e le categorie sociali. Per corroborare questa esperienza con una nuova linfa, abbiamo voluto accettare le dimissioni di alcuni componenti della segreteria, presentate per la verità molto tempo addietro e che avevamo congelato, al fine di poter rimodulare le rappresentanze anche in funzione di nuove adesioni al partito. Ringrazio sentitamente tutti coloro che in questo periodo hanno collaborato con il sottoscritto nella conduzione politica del Circolo di Andria, e sono certo che il loro apporto continuerà in maniera fattiva, a partire dall'organizzazione dei forum tematici che avvieremo a breve. Rivolgo un grande in bocca al lupo ai nuovi membri della segreteria, che saranno protagonisti non solo di questa campagna elettorale ma anche della nuova fase del partito che di fatto si è aperto a tutti coloro che hanno partecipato alle primarie di novembre e dicembre».

La nuova segreteria politica del circolo di Andria è così composta: Vincenzo Antolini (coordinatore), prof.ssa Amelia Tarantini (presidente), Michele Sgarra (tesoriere), dott. Michele Terrone (responsabile GD), arch. Annamaria Palladino (portavoce conferenza delle donne democratiche); avv. Andrea Galentino; sign. Michele Lorusso; sign. Pistillo Giuseppe.

«Nei prossimi giorni - ha concluso Vincenzo Antolini - saranno individuati alcuni responsabili dei Forum tematici, nel frattempo ci affiancherà l'amico Vincenzo Montrone come responsabile organizzativo. Da lunedì inizieremo a spiegare agli andriesi la nostra idea di Paese, le nostre proposte di riforma. Sarà una campagna elettorale intensa, nella quale spiegheremo anche le tante mistificazioni del centrodestra locale, che sta governando vessando i cittadini andriesi e sperperando le sempre più scarse risorse finanziarie. Vedremo se alla fine avrà ragione chi sostiene che Andria si confermerà città di destra, e cosa ne pensano i tanti cittadini colpiti da cartelle esattoriali in gran parte errate ed i tanti imprenditori locali che devono fare la fila con il cappello in mano per vedersi riconoscere diritti acquisiti, dai pagamenti che non arrivano per i fornitori, alle semplici autorizzazioni tenute chiuse nei cassetti».
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.