Cimitero di Andria
Cimitero di Andria
Commento

I tumuli lungo il viale centrale del Cimitero di Andria

Prosegue la ricerca effettuata dall'architetto Vincenzo Zito su alcuni aspetti della storia del nostro camposanto

In precedenti puntate di questi appunti storici sul cimitero di Andria si sono fornite sommarie notizie sul primo tumulo, realizzato su suolo posto a sinistra del viale principale, nei pressi della cappella del Capitolo Cattedrale, concesso nel 1868 all'architetto Federico Santacroce per dare sepoltura all'ultima sua figlia Beatrice (https://www.andriaviva.it/notizie/una-tomba-particolare-beatrice-santacroce/).

Altre notizie sono state fornite per la costruzione di un altro tumulo, posto a destra del suddetto viale, di fronte a quello di Beatrice Santacroce, concesso nel 1879 per la sepoltura di Nicolò Montenegro, patriota mazziniano che partecipò all'impresa dei mille di Garibaldi (https://www.andriaviva.it/notizie/una-tomba-cimiteriale-contestata-niccolo-montenegro/).
In questa puntata si daranno brevi notizie su altri tumuli che sono collocati a sinistra del viale, prima di quello di Beatrice Santacroce.
Un primo tumulo interessa la sepoltura di Tonia Colletta, deceduta nel 1897 all'età di 30 anni appena, lasciando il marito Giuseppe Giannotti e tre figli. La stele funeraria posta sul tumulo, a forma piramidale molto allungata, è corrosa dagli agenti atmosferici ed alcune parti dell'epigrafe non sono ben leggibili. In sommità è scolpito un festone che sovrasta la foto della defunta.
Un altro tumulo, nei pressi, fu realizzato nel 1881 dal muratore Giuseppe Di Molfetta "per se per la moglie e i figli", come recita l'epigrafe alla base della stele. L'epigrafe è sormontata dal una clessidra alata e, in sommità, da un ovale circondato da festoni. La clessidra è un simbolo massonico che rappresenta l'eterno passaggio del tempo.
Una terza tomba, molto più recente, riguarda Vincenzo Vurchio fu Michele, deceduto nel 1928. Sulla stele è posizionata una foto del defunto. Ai piedi della stele la dedica della moglie. Nello stesso tumulo è stato sepolto successivamente anche il figlio Giuseppe fu Vincenzo

Infine un'ultima tomba riguarda un notissimo personaggio andriese, il sacerdote don Riccardo Lotti, canonico della collegiata di S. Nicola e professore di scienze naturali, che fu il fondatore della sezione andriese del Partito Popolare, nato nel 1919 per opera di don Luigi Sturzo. Ordinato sacerdote nel 1902, prima dell'impegno politico fu artefice di numerose attività sociali e di cooperativismo bianco. Dopo la fondazione del Partito popolare fu tra quelli che comprese il pericolo dell'avvento del fascismo e questo gli costò ben tre aggressioni fisiche. Tuttavia il prestigio e la stima di cui godeva proseguì anche durante la dittatura, fino alla sua more avvenuta il 17/2/1935. Il comune di Andria ha intitolato una strada a suo nome.

I tumuli lungo il viale centrale del Cimitero di AndriaI tumuli lungo il viale centrale del Cimitero di AndriaI tumuli lungo il viale centrale del Cimitero di AndriaI tumuli lungo il viale centrale del Cimitero di Andria
  • Comune di Andria
  • Cimitero
  • Arch. Vincenzo Zito
Altri contenuti a tema
Verde pubblico ad Andria: erba alta e secca con serio rischio incendi Verde pubblico ad Andria: erba alta e secca con serio rischio incendi Dai parchi verdi alle aree pubbliche, le erbe infestanti la fanno da padrone
Il tempo dei piccoli ad Andria: 22 e 23 giugno, clown, marionette, musica, esperienze sensoriali e altro ancora Il tempo dei piccoli ad Andria: 22 e 23 giugno, clown, marionette, musica, esperienze sensoriali e altro ancora Il 22 e 23 giugno, weekend di appuntamenti con Cantiere Città Bambina
Incidente tra due tir sulla strada tangenziale di Andria: cade palo sulla carreggiata Incidente tra due tir sulla strada tangenziale di Andria: cade palo sulla carreggiata E' accaduto all'altezza di contada Petrarelli, prolungamento via Gentile. Traffico interrotto
Incendio ad Andria in un deposito di materiale edile: sul posto i Vigili del fuoco Incendio ad Andria in un deposito di materiale edile: sul posto i Vigili del fuoco Per fortuna solo pochi danni ai prodotti presenti. Le FOTO
Cento anni di scuola Oberdan, il sindaco: "Importante punto di riferimento per la città" Cento anni di scuola Oberdan, il sindaco: "Importante punto di riferimento per la città" Ieri in viale Roma grande festa in strada con una performance teatrale dei piccoli a conclusione del Pon
"I cittadini disturbano gli amministratori? Riempiamo il campo di umiltà e buon senso" "I cittadini disturbano gli amministratori? Riempiamo il campo di umiltà e buon senso" Il medico oncologo Dino Leonetti, replica agli amministratori comunali circa l'ultima giunta di quartiere
Bando trasporto scolastico 2024/2025. Quando e come presentare domanda Bando trasporto scolastico 2024/2025. Quando e come presentare domanda In allegato il bando con tariffe e distanze
Accoglienza: ad Andria una app multilingue per semplificare l’accesso ai servizi per i cittadini stranieri Accoglienza: ad Andria una app multilingue per semplificare l’accesso ai servizi per i cittadini stranieri Il Pronto Intervento Sociale: azioni positive e visioni future
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.