I taralli
I taralli "senza sbarre" dal Papa
Cronaca

I taralli "senza sbarre" dal Papa, da Andria i detenuti in udienza a Roma

All'udienza papale, don Riccardo Agresti e il magistrato Giannicola Sinisi hanno presentato il progetto "Senza sbarre"

Per la prima volta, Don Riccardo Agresti e il magistrato Giannicola Sinisi hanno presentato al Pontefice, mercoledì 8 marzo, il progetto "Senza Sbarre". Il progetto, rivolto alle persone recluse nel carcere, che intende restituire loro dignità e speranza per combattere così il pericolo più grande: scongiurare che queste persone tornino a delinquere. E così che i detenuti di Andria hanno simbolicamente donato, a Papa Francesco, i "loro" taralli, insieme all'olio extra vergine d'oliva, frutto del loro lavoro.

All'udienza papale in Vaticano, con loro una rappresentanza della parrocchia "Gesù Crocifisso" di Andria.

Fondamentale, dice don Agresti, è «il sostegno del vescovo di Andria, monsignor Luigi Mansi, della Caritas e della Cei». Tra i progetti, l'ampliamento dello stabilimento che — all'interno della masseria in Contrada San Vittore, il patrono dei detenuti — già oggi consente la produzione di taralli, circa 8.000 chili al mese, che poi vengono venduti in alcuni supermercati del sud Italia».

Un progetto portato avanti con il contributo di imprenditori privati, ristoratori e associazioni, in particolare "Amici per la vita". Sostenuto fortemente dal vescovo Luigi Mansi, "Senza Sbarre" nasce su iniziativa di don Riccardo Agresti e don Vincenzo Giannelli, da anni impegnati nel volontariato in carcere. Un sogno diventato realtà. La masseria "San Vittore" un tempo dalla famiglia Azzariti, oggi di proprietà della diocesi pugliesi, è divenuto un vero e proprio laboratorio artigianale per la produzione di taralli, a mano libera. Ma soprattutto luogo di fiducia e speranza dove è possibile rieducare, reinserire e conciliare.

«Siamo una squadra con una fortissima motivazione interiore: reintegrare chi ha ancora molto da dare e non cedere, come ci insegna Papa Francesco, alla cultura dello scarto» sono le parole che, mercoledì 8 marzo, hanno presentato al Papa il progetto "Senza sbarre".
Progette Senza Sbarre dal PapaTaralli Senza Sbarre in udienza dal PapaProgetto Senza Sbarre dal PapaProgetto Senza SbarreProgetto Senza Sbarre dal PapaProgetto Senza Sbarre dal PapaProgetto Senza Sbarre dal Papa
  • Diocesi di Andria
  • papa francesco
  • don riccardo agresti
  • giannicola sinisi
  • mons. luigi mansi
  • Progetto Senza Sbarre
Altri contenuti a tema
L'andriese Don Saverio Memeo, assistente spirituale dell’Associazione Carabinieri di Canosa L'andriese Don Saverio Memeo, assistente spirituale dell’Associazione Carabinieri di Canosa Giovedì la cerimonia di insediamento nella Chiesa di Maria SS. del Rosario
A "TG2 Storie", il racconto di Alfonso, del mancato uxoricidio e l'esperienza di Andria con il progetto "Senza Sbarre" A "TG2 Storie", il racconto di Alfonso, del mancato uxoricidio e l'esperienza di Andria con il progetto "Senza Sbarre" In onda domani sera, sabato 17 febbraio, alle ore 23.45 su Rai2
XVI Settimana Biblica Diocesana Andria: 19-20-21 febbraio 2024 presso la parrocchia San Paolo Apostolo XVI Settimana Biblica Diocesana Andria: 19-20-21 febbraio 2024 presso la parrocchia San Paolo Apostolo “Camminava con loro. Ma i loro occhi erano incapaci di riconoscerlo” (Lc 24,15-16)
La Diocesi di Andria piange la scomparsa di don Michele Troia La Diocesi di Andria piange la scomparsa di don Michele Troia Avrebbe compiuto tra qualche giorno 83 anni. I funerali giovedì mattina alle ore 11 in Cattedrale
Il Vescovo Mansi incontra i fidanzati domenica 18 febbraio Il Vescovo Mansi incontra i fidanzati domenica 18 febbraio Presso la Chiesa Cattedrale di Andria
Tra fede e devozione popolare: festa liturgica della Sacra Spina Tra fede e devozione popolare: festa liturgica della Sacra Spina Venerdì 16 febbraio 2024 le celebrazioni della Chiesa di Andria
Andria celebra con il Vescovo Mansi la XXXII Giornata Mondiale del Malato Andria celebra con il Vescovo Mansi la XXXII Giornata Mondiale del Malato Gli appuntamenti previsti
San Biagio: alla parrocchia di San Francesco d’Assisi il rito della "benedizione della gola" San Biagio: alla parrocchia di San Francesco d’Assisi il rito della "benedizione della gola" Si è rinnovato, nel giorno della memoria liturgica del compatrono della Diocesi di Andria, la cerimonia compiuta con due candele incrociate
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.