Celebrazione del  III anniversario dell’ordinazione episcopale del Vescovo di Andria Mons. Luigi Mansi. <span>Foto Riccardo Di Pietro</span>
Celebrazione del III anniversario dell’ordinazione episcopale del Vescovo di Andria Mons. Luigi Mansi. Foto Riccardo Di Pietro
Religioni

Festa patronale: Il Vescovo Mansi recita una "Preghiera per la Città"

Dopo i noti e sanguinosi eventi, un testo fortemente provocatorio per le coscienze di noi tutti

In occasione della Festa Patronale, il Vescovo Luigi Mansi al termine della Processione dei simulacri di San Riccardo e della Madonna dei Miracoli, ha recitato una "Preghiera per la Città". Il testo fa riferimento agli ultimi eventi di violenza consumatisi nella nostra Città. Un testo particolarmente significativo nei contenuti e fortemente provocatorio per le coscienze di noi tutti.


Preghiera per la Città

Signore Gesù,
che alla vista di Gerusalemme hai pianto
perché "non ha compreso la via della pace",
vedendo da lontano giorni in cui sarebbe stata assediata da nemici,
cinta di trincee, stretta da ogni parte, urla e grida di madri dal dolore inconsolabile per la distruzione dei suoi figli,
volgi il tuo sguardo sulla nostra Città,
piegata, ma non ancora spezzata dalla cultura dell'odio e della violenza
e concedile giorni di pace.
Se oggi Andria è immersa nelle tenebre e nell'ombra di morte
il cui profumo è acre e insopportabile,
è perché tutti, proprio tutti, ci siamo allontanati da Te,
e, abbandonando la tua mano,
non sappiamo più tenerci in mano.
E oggi Ti gridiamo il nostro "Mea culpa".

Te lo gridano i nostri Amministratori
per tutte quelle volte in cui all'amore per la Città
hanno preferito la cura dei propri interessi.

Te lo gridano le nostre famiglie
per tutte quelle volte che,
affannate e stanche,
rincorrendo la cultura dell'avere
abbandonano i loro figli
al mondo della strada,
diventando così fragili prede
di briganti di turno:
spacciatori, mercanti di illusioni,
venditori di smarrimento e di morte.

Te lo gridano le istituzioni educative,
le scuole, il mondo dello sport,
le strutture di cura del corpo,
per tutte quelle volte che,
prive di autorità ed autorevolezza morale,
riducono il loro insostituibile compito educativo,
alla creazione di miti e campioni,
forti nel corpo
ma deboli nello spirito.

Te lo grida la Chiesa,
per tutte quelle volte che
alla fatica della strada
preferisce il caldo delle sagrestie,
venendo meno al comando del suo Salvatore
che ha detto: "Voi restate in Città".

Santa Maria, Madonna dei Miracoli,
Protettrice e Madre della nostra Città,
che dopo l'annuncio dell'Angelo
in fretta hai raggiunto una Città di Giuda,
afferra la nostra mano,
rialzaci dal torpore di una fede dalla fiamma smorta,
e dirigi i nostri passi là dove la Città gioisce e soffre,
vive e muore e come a Cana di Galilea,
orienta i nostri sguardi, i nostri cuori e le nostre mani
sull'umanità piagata nel corpo e nello spirito.
Facci comprendere che il Magnificat
non è solo l'Inno del vespro,
ma programma, attenzione e azione
per la costruzione della civiltà dell'amore
dove i potenti e prepotenti vengono rovesciati dai loro troni,
i superbi confusi nei pensieri del loro cuore,
gli umili innalzati,
i ricchi rimandati a mani vuote,
e i poveri ricolmati di beni.

San Riccardo,
Vescovo e Protettore della nostra Città
alla tua potente intercessione affidiamo le nostre ansie,
le nostre angosce, ma soprattutto le nostre speranze,
perché la nostra Città risorga,
si rialzi dalla rassegnazione e
con coraggio e con il contributo di tutti,
torni ad essere l'Andria Fedele
a quei valori
che costituiscono i pilastri e l'architrave
di una Città a misura di uomo:
la giustizia, l'accoglienza, la solidarietà, il bene comune e la pace
San Riccardo, Vescovo di Andria,
ascolta la preghiera dei tuoi devoti
e da noi allontana la peste dell'indifferenza,
la fame di potere
e la guerra degli interessi.
Solo così diventeremo costruttori della Città degli uomini
Amen



  • Diocesi di Andria
  • festa patronale
  • mons. luigi mansi
Altri contenuti a tema
Al via il Convegno Ecclesiale Diocesano: “Si prese cura di Lui” Al via il Convegno Ecclesiale Diocesano: “Si prese cura di Lui” Tre giorni di lavori alla presenza del vescovo Mons. Luigi Mansi
Realizzato il Calendario Pastorale della diocesi di Andria Realizzato il Calendario Pastorale della diocesi di Andria Le principali iniziative riguardanti la comunità diocesana per l'anno pastorale 2019-2020
Ad Andria il Convegno Ecclesiale Diocesano dal 14 al 16 ottobre Ad Andria il Convegno Ecclesiale Diocesano dal 14 al 16 ottobre Tre serate in programma presso l'istituto scolastico "Riccardo Lotti" in via Cinzio Violante, 1
"L’arte del prendersi cura": presentata la proposta formativa annuale dell’Ufficio Catechistico Diocesano "L’arte del prendersi cura": presentata la proposta formativa annuale dell’Ufficio Catechistico Diocesano Al centro la lettera pastorale di mons. Luigi Mansi sulla parabola del buon samaritano
Il "fidei donum" di Andria in Valle d'Aosta: don Antonio Leonetti Il "fidei donum" di Andria in Valle d'Aosta: don Antonio Leonetti E intanto il Vescovo di Andria, Mons. Luigi Mansi, ha richiamato in diocesi don Salvatore Sciannamea
La comunità del Sacro Cuore in festa La comunità del Sacro Cuore in festa Festeggiato il 75° e il 50° anniversario di vita religiosa di suor Teodora Miriantini e suor Angela Paradiso
La parrocchia di S. Michele Arcangelo e S. Giuseppe si prepara ai festeggiamenti in onore di San Michele La parrocchia di S. Michele Arcangelo e S. Giuseppe si prepara ai festeggiamenti in onore di San Michele Il programma redatto dai sacerdoti don Pasquale Gallucci e don Francesco Piciocco con il Consiglio pastorale parrocchiale
Riprende la pubblicazione del giornale diocesano “Insieme” Riprende la pubblicazione del giornale diocesano “Insieme” Periodico con diverse novità e una nuova veste grafica
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.