petardo
petardo
Cronaca

Esplode grosso petardo nei pressi del Museo diocesano San Riccardo: paura tra i residenti e distrutta cabina telefonica

Interrotto un evento culturale in corso presso la sala convegni. Non sarebbe il primo episodio del genere

Un grosso petardo, probabilmente una c.d. "bomba Maradona" è esploda ieri sera in via De Anellis, angolo piazza Toniolo, nei pressi del Museo diocesano San Riccardo, intorno alle ore 20. Nel momento del forte boato, era in corso un evento culturale alla presenza di un folto pubblico intervenuto, insieme a relatori giunti per l'occasione ad Andria.

La deflagrazione, che ha mandato completamente distrutta una centralina telefonica, isolando molti utenti residenziali, ha fatto interrompere i lavori della conferenza, tanto forte è stato il boato e la paura suscitata tra i presenti.

Non sarebbe purtroppo il primo episodio del genere. L'approssimarsi del periodo natalizio ha già portato i soliti imbecilli ad acquistare questo genere di petardi.
Il centro storico di Andria, continua purtroppo ad essere teatro di episodi di violenza e teppisti.
Proprio ieri sera, lo ricordiamo, si è registrata una violenta aggressione nei pressi di piazza Catuma, anche in questo caso nel centro storico. Ad avere la peggio un uomo di Corato, che sarebbe stato attaccato da un energumeno di Andria per futili motivi, probabilmente legati a un parcheggio. Sul posto sono intervenuti il personale del 118 ed una volante della Polizia di Stato, poliziotti che hanno condotto l'aggressore negli uffici della Questura. L'aggredito è purtroppo ricoverato presso l'ospedale "Lorenzo Bonomo" di Andria.
esplosione petardilocandina
  • Comune di Andria
  • centro storico andria
  • Controlli Polizia
  • Polizia di Stato Andria
Altri contenuti a tema
Il tempo dei piccoli ad Andria: 22 e 23 giugno, clown, marionette, musica, esperienze sensoriali e altro ancora Il tempo dei piccoli ad Andria: 22 e 23 giugno, clown, marionette, musica, esperienze sensoriali e altro ancora Il 22 e 23 giugno, weekend di appuntamenti con Cantiere Città Bambina
Incidente tra due tir sulla strada tangenziale di Andria: cade palo sulla carreggiata Incidente tra due tir sulla strada tangenziale di Andria: cade palo sulla carreggiata E' accaduto all'altezza di contada Petrarelli, prolungamento via Gentile. Traffico interrotto
Incendio ad Andria in un deposito di materiale edile: sul posto i Vigili del fuoco Incendio ad Andria in un deposito di materiale edile: sul posto i Vigili del fuoco Per fortuna solo pochi danni ai prodotti presenti. Le FOTO
Cento anni di scuola Oberdan, il sindaco: "Importante punto di riferimento per la città" Cento anni di scuola Oberdan, il sindaco: "Importante punto di riferimento per la città" Ieri in viale Roma grande festa in strada con una performance teatrale dei piccoli a conclusione del Pon
Volante finisce contro guard rail sull'Andria Canosa: due poliziotti feriti Volante finisce contro guard rail sull'Andria Canosa: due poliziotti feriti Sono stati trasportati entrambi al "Lorenzo Bonomo" di Andria
"I cittadini disturbano gli amministratori? Riempiamo il campo di umiltà e buon senso" "I cittadini disturbano gli amministratori? Riempiamo il campo di umiltà e buon senso" Il medico oncologo Dino Leonetti, replica agli amministratori comunali circa l'ultima giunta di quartiere
Bando trasporto scolastico 2024/2025. Quando e come presentare domanda Bando trasporto scolastico 2024/2025. Quando e come presentare domanda In allegato il bando con tariffe e distanze
Accoglienza: ad Andria una app multilingue per semplificare l’accesso ai servizi per i cittadini stranieri Accoglienza: ad Andria una app multilingue per semplificare l’accesso ai servizi per i cittadini stranieri Il Pronto Intervento Sociale: azioni positive e visioni future
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.