malato
malato
Vita di città

Dopo diciotto anni di calvario si è spenta la vita di Emanuele

Funerali domani 16 ottobre alle 10:30 in Cattedrale. Dal 16 novembre del 2001 era in coma vegetativo

E' finito il calvario in terra di Emanuele Torelli, il 42enne andriese che da 18 anni viveva in coma vegetativo, in un letto della sua abitazione a causa di un terribile incidente stradale avvenuto il 16 novembre del 2001.

Una storia drammatica che per volontà della mamma Signora Nunzia Catalano era stata narrata in un libro, realizzato grazie alla collaborazione del giornalista Andrea Colasuonno per Edizioni Ultra. "Ricordati di svegliarti. Diario di lotta e di attesa" era la testimonianza di questa esperienza sconvolgente, libro che venne presentato lo scorso 2 luglio, ad Andria presso il chiostro del Seminario Vescovile adiacente alla Biblioteca Diocesana "S. Tommaso d'Aquino", per iniziativa del locale Circolo dei Lettori.

"C'è Emanuele che è in un letto, in coma. E c'è sua mamma che se ne prende cura, da diciotto anni. Da quando il 16 novembre 2001, a ventitré anni, ci fu l'incidente d'auto che ridusse Emanuele in uno stato vegetativo dal quale non è più uscito. C'è un diario che la mamma tiene dal giorno dello schianto, per annotare tutto ciò che succede da quando suo figlio non risponde. E poi c'è un giornalista miscredente, rintracciato dalla mamma per trasformare il diario in libro, che si appassiona alla storia più tragica che gli sia capitata per le mani e decide di raccontarla a partire dall'inizio".

"Ci sono due cani, delle indagini chiuse troppo in fretta, dei dottori crudeli, una burocrazia sfiancante, un fratello pilota d'aereo, un padre che si spegne e poi muore. E infine, ci sono le domande che il giornalista, spietato, pone alla madre: credi in Dio? Perché ci credi? Tuo figlio è felice? Perché speri ancora? Che senso ha tutto questo? E per ogni domanda c'è una risposta. Una storia vera raccontata dalla viva voce di una madre, senza lacrime o nodi in gola, come sfida alla disperazione. Una madre giunta all'ultima speranza, che di essa si è fatta custode, difendendola con il coraggio di chi è consapevole che solo quando quella si esaurirà, sarà davvero tutto finito."

I funerali di Emanuele Torelli si svolgeranno domani 16 ottobre alle ore 10:30 nella chiesa Cattedrale.
Con queste emozioni e stretti silenziosi in questo particolare momento, rivolgiamo le condoglianze della Redazione alla Signora Nunzia Catalano.
  • Comune di Andria
Altri contenuti a tema
Al Museo diocesano San Riccardo la presentazione del "Paniere di Benvenuto Pellegrino" Al Museo diocesano San Riccardo la presentazione del "Paniere di Benvenuto Pellegrino" Manifestazione a cura del Comitato Via Francigena del Sud - Corato Andria
La CISL Scuola Bat contraria alla proposta comunale di un nuovo dimensionamento scolastico La CISL Scuola Bat contraria alla proposta comunale di un nuovo dimensionamento scolastico Francesco Basile, Coordinatore Bat per la Cisl Scuola Bari: "Apertura di un tavolo di confronto per una puntuale riflessione per il prossimo anno"
Nuovo dimensionamento della rete scolastica, contraria la Flc Cgil Bat Nuovo dimensionamento della rete scolastica, contraria la Flc Cgil Bat Angela Dell’Olio: "Non è il momento di aggiungere ulteriori instabilità al mondo scuola"
Presentati ad Andria i tre progetti per la riqualificazione del centro urbano Presentati ad Andria i tre progetti per la riqualificazione del centro urbano Il nostro Comune ha ricevuto un finanziamento di 45 milioni di euro nell'ambito del Programma Nazionale della Qualità Sostenibile
Per Comuni come Andria "con la grave carenza di organici, difficile gestire progetti” Per Comuni come Andria "con la grave carenza di organici, difficile gestire progetti” Ileana Remini e Biagio D’Alberto della CGIL Bat chiedono deroghe sulle assunzioni
UIL Scuola Bat: "L'assetto scolastico andriese non si tocca" UIL Scuola Bat: "L'assetto scolastico andriese non si tocca" Suul'ipotesi di un nuovo dimensionamento scolastico prendono posizione i sindacati
1 Si prende cura del verde pubblico nei pressi della sua abitazione di viale Orazio Si prende cura del verde pubblico nei pressi della sua abitazione di viale Orazio Nicola Berardino ha deciso volontariamente di curare anche il verde del centro di riabilitazione della Asl Bt: "Una maniera per far sentire meno soli gli amici pazienti"
Servizi demografici: avviso urgente di variazione degli orari Servizi demografici: avviso urgente di variazione degli orari I nuovi orati sono in vigore dal 2 agosto al 3 settembre 2021
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.