Procura di Trani arresti banda tir
Procura di Trani arresti banda tir
Cronaca

Dieci arresti tra Cerignola ed Andria: sgominata banda criminosa

Oltre 100 gli uomini della Polizia impegnati nell'operazione di questa mattina. Tre uomini andriesi coinvolti in un'organizzazione dedita a diverse attività di furto e rapina

Un efferato sodalizio criminoso che ha seminato terrore tra autotrasportatori e commercianti in transito nelle statali e provinciali del nostro territorio. Alle prime ore dell'alba di oggi, oltre 100 agenti delle pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Puglia ed unità cinofile della Polizia di Stato di Bari, hanno tratto in arresto nove persone e restano attivamente alla ricerca di una decima irreperibile, con l'accusa a vario titolo di associazione a delinquere finalizzata alla consumazione di una serie indeterminata di delitti contro il patrimonio, rapine ai danni di commercianti ed autotrasportatori con sequestro di persona, furti all'interno di abitazioni ed esercizi commerciali.

Le indagini, avviate già nell'estate dello scorso anno, e coordinate dal Procuratore della Repubblica di Trani con il Sostituto Procuratore Fabio Buquicchio, sono state condotte dalla squadra di polizia giudiziaria del Compartimento Polizia Stradale per la Puglia, diretto dal Dott. Paolo Fassari, attraverso intercettazioni telefoniche ed ambientali nonché con un approfondito servizio di osservazione e pedinamento operati sul territorio provinciale. Alla fine i nove arrestati sono: Emilio Vurchio cerignolano di 41 anni, Felice Todisco cerignolano di 54 anni, Michele Genchi barese di 44 anni, Massimo Mariani di Capurso di 23 anni, Giuseppe Gataleta coratino di 33 anni, Elena Dragusin rumena di 27 anni unica donna ed agli arresti domiciliari. Completano l'elenco i tre arrestati andriesi: Giuseppe Beneloucif di 43 anni, Vincenzo Scamarcio di 53 anni e Giovanni Di Vincenzo di 30 anni.

Per loro una serie di reati commessi a partire dal mese di settembre dello scorso anno tra cui una rapina commessa ad un autoarticolato di 300 quintali di rame sulla SS 16 nei pressi di Cerignola; successivamente una rapina ad un rappresentante di preziosi con 2,100 chili di oro sottratti per un valore di 74.000 euro nello stesso punto dell'autoarticolato. Ancora due furti, il primo in un'abitazione di Barletta con l'asportazione di infissi ed elettrodomestici, ed il secondo in un supermercato di Corato con un bottino di 610 euro.

Di particolare rilevanza, come illustrato nella conferenza stampa in Procura a Trani di questa mattina, l'indiscussa caratura delinquenziale dei destinatari della misura e la loro precisa e puntuale organizzazione corroborata da linguaggio criptato e codificato («toc-toc» sono i telefoni cellulari, «chiacchiarosa» le ricetrasmittenti, fare il biglietto equivale a «localizzazione tramite numero di targa del veicolo da pedinare sulla quale viaggia la vittima»), disponibilità ed impiego di autovetture di grossa cilindrata provento di reato (Audi), di schede telefoniche d'illecita provenienza usa e getta utilizzate per ogni singolo evento delittuoso, di inibitori di segnali gps ed all'uso spregiudicato di armi vere. Quanto sopra conferma a pieno il forte valore deterrente dell'operazione e le positive refluenze sulla percezione della sicurezza. II coinvolgimento di appartenenti sia all'area cerignolana che a quella andriese esalta la connotazione trasversale dell'associazione e, conseguentemente, il radicato controllo dell' area geografica.
5 fotoDieci arresti tra Cerignola ed Andria: sgominata banda criminosa
Arrestati all'alba i componenti di un banda dedita all'assalto ai TirArrestati all'alba i componenti di un banda dedita all'assalto ai TirArrestati all'alba i componenti di un banda dedita all'assalto ai TirArrestati all'alba i componenti di un banda dedita all'assalto ai TirArrestati all'alba i componenti di un banda dedita all'assalto ai Tir
  • Comune di Andria
  • arresto andria
  • questura di bari
  • polizia
Altri contenuti a tema
Riaperta al traffico la provinciale Andria Bisceglie Riaperta al traffico la provinciale Andria Bisceglie Dopo la rimozione dei quattro mezzi coinvolti nel drammatico incidente di questo pomeriggio
Parrocchia della “Beata Vergine Immacolata” di Andria in festa Parrocchia della “Beata Vergine Immacolata” di Andria in festa Tante le iniziative previste in onore della patrona della comunità guidata dai Salesiani
Piscina comunale: "Sarà realmente riaperta per gennaio 2022?" Piscina comunale: "Sarà realmente riaperta per gennaio 2022?" Lo chiedono all'Amministrazione comunale le Consigliere comunali M5S Andria Doriana Faraone e Nunzia Sgarra
L'insidia delle buche stradali sulle viabilità cittadina L'insidia delle buche stradali sulle viabilità cittadina Nella zona PIP non si contano più i fossi sulle carreggiate come per via Marco Nemesiano, ma anche in città come per via Seneca
Quartiere Europa: mancata pulizia dei marciapiedi ingombri di piccoli datteri Quartiere Europa: mancata pulizia dei marciapiedi ingombri di piccoli datteri In questo periodo cadono copiosi dagli alberi di palma presenti nella zona, specie davanti alla chiesa di Sant'Andrea
Comune di Andria: “Ricordare era essenziale per il prof. Violante” Comune di Andria: “Ricordare era essenziale per il prof. Violante” La cerimonia dello scorso 1° dicembre, vista da tre studentesse del liceo linguistico "Carlo Troya"
L'Istituto Colasanto partecipa al Festival della Legalità ed alla campagna Telethon L'Istituto Colasanto partecipa al Festival della Legalità ed alla campagna Telethon Utili iniziative per ricordare che fare scuola significa prima di tutto educare ai valori dell'umanità e alla cura delle relazioni
Lega per Salvini premier Andria: "Dimensionamento scolastico, scelte scellerate dell'Amministrazione Bruno" Lega per Salvini premier Andria: "Dimensionamento scolastico, scelte scellerate dell'Amministrazione Bruno" Nota del Coordinamento cittadino, Gruppo consiliare Lega per Salvini premier Andria
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.