centro storico
centro storico
Vita di città

Dehors, Matera: "Anche gli esercenti del centro storico fortemente penalizzati"

Il nuovo regolamento avrebbe limitato sensibilmente la possibilità per vie dove manca il marciapiede

Una forte penalizzazione per gli esercenti del centro storico. Nuovo post dell'ex assessore allo sviluppo economico Pierpaolo Matera, che annuncia ulteriori limitazioni con il regolamento dei dehors, da poco adottato dal Commissario prefettizio.

"Come se non bastassero le limitazioni che avranno le attività del centro pedonalizzato, nell'approfondire il nuovo regolamento sui dehors, anche gli esercenti del centro storico andranno incontro a rilevanti penalizzazioni. È stata eliminata, infatti, senza alcuna ragionevole interlocuzione con la Sovraintendenza ma accettandone semplicemente un ulteriore diktat, una significativa norma prevista dal mio regolamento, approvato a gennaio 2019 dal Consiglio Comunale. La stessa, oggi cassata, prevedeva per le attività poste in strade del centro storico, prive di marciapiedi, la possibilità di inserire pedane amovibili su piani stradali disconnessi o in forte pendenza. Non potendo più avere questa ragionevole opportunità, tali attività saranno in forte difficoltà ed avranno notevoli disagi. Non capisco come si sia pensato ad un nuovo regolamento con tali norme senza prima confrontarsi con le associazioni di categoria degli esercenti e con i tecnici. Sono davvero senza parole, i notevoli danni economici relativi all'adozione di questo regolamento rischiano di essere davvero ragguardevoli".
  • Comune di Andria
  • pierpaolo matera
  • centro storico andria
  • dehors
Altri contenuti a tema
1 Sostegno "Emergenza alimentare", ad Andria lunghe code di cittadini davanti agli uffici comunali Sostegno "Emergenza alimentare", ad Andria lunghe code di cittadini davanti agli uffici comunali Criteri di assegnazione poco chiari, il risultato è un assembramento di persone che chiedono spiegazioni
Nespoli (F.I.): "Quali i criteri previsti per l'assegnazione del sostegno per l'emergenza alimentare ad Andria?" Nespoli (F.I.): "Quali i criteri previsti per l'assegnazione del sostegno per l'emergenza alimentare ad Andria?" Lo chiede l'ex consigliere azzurro Antonio Nespoli in un post
Coronavirus: Regione Puglia, Protezione civile e Comune di Andria, numerose le campagne di donazione Coronavirus: Regione Puglia, Protezione civile e Comune di Andria, numerose le campagne di donazione Molte sono state anche le donazioni di attrezzature utili che sono arrivate alle diverse aziende ospedaliere o Asl
Coronavirus, sostegno emergenza alimentare alle famiglie: in distribuzione modello autocertificazione Coronavirus, sostegno emergenza alimentare alle famiglie: in distribuzione modello autocertificazione In allegato al comunicato. Poi dovrà essere inviato a sociosanitario@cert.comune.andria.bt.it 
Coronavirus, aiuti alle famiglie indigenti, ad Andria procedure in via di definizione Coronavirus, aiuti alle famiglie indigenti, ad Andria procedure in via di definizione La gestione delle richieste avverrà esclusivamente attraverso mail, telefono e messaggistica
I bambini autistici possono uscire di casa: i medici di Andria al fianco delle richieste dei genitori I bambini autistici possono uscire di casa: i medici di Andria al fianco delle richieste dei genitori La richiesta è stata accolta favorevolmente dal Commissario straordinario Tufariello
2 Il ricordo di Vincenzo Sinisi nelle parole di quanti lo conobbero Il ricordo di Vincenzo Sinisi nelle parole di quanti lo conobbero In queste ore tante le partecipazioni ad un lutto che lascia attonita la città
Al via ad Andria "L'unione fa la spesa", la consegna gratuita della spesa per le persone anziane e in difficoltà Al via ad Andria "L'unione fa la spesa", la consegna gratuita della spesa per le persone anziane e in difficoltà Coop Alleanza 3.0 in prima linea per attivare reti di solidarietà con il volontariato e gli enti locali
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.