scuola
scuola
Scuola e Lavoro

L'on. Galantino (M5S) propone l'introduzione dell'insegnamento di storia locale nelle scuole

Interrogazione del parlamentare pentastellato biscegliese in Commissione cultura

Introdurre l'insegnamento della storia locale nei programmi scolastici. È la proposta del parlamentare biscegliese del Movimento 5 Stelle Davide Galantino, presentata tramite un'interrogazione rivolta alla Commissione cultura della Camera dei deputati.

La proposta del deputato pentastellato è stata indirizzata alla presidenza del consiglio dei ministri, al ministero dei beni e delle attività culturali, al ministero dell'istruzione, dell'Università e della ricerca.

«La storia, già appellata magistra vitae, è elemento indispensabile nella conoscenza di ogni soggetto dotato di intelletto» ha affermato Galantino. «Spesso però non si conoscono la storia locale, insieme ai costumi, alle tradizioni ed alla parlata, quando lingua minoritaria. In Puglia come nel resto d'Italia approfondire la storia locale potrebbe essere un elemento distintivo e di arricchimento per le diverse generazioni di studenti. Si valorizzerebbero inoltre autori e storici locali in parallelo con la storiografia già oltremodo riconosciuta» ha aggiunto.

Secondo il parlamentare biscegliese «la comparazione tra le storie locali inter ed intra comunali della Penisola creerebbero un patrimonio indiscutibile ed unico, coadiuvato dalla valorizzazione dei siti Unesco che, in Italia, si trovano quasi in ogni regione. Per questo ho impegnato il governo a intraprendere, se non sia già eventualmente in corso, un percorso per incentivare l'inserimento della storia locale nei programmi ufficiali di studio scolastici sin dall'anno scolastico 2020/2021».
  • Scuola
Altri contenuti a tema
Maria Carbone: "Con il pre dissesto a rischio per il prossimo anno l'offerta formativa ed i posti di lavoro" Maria Carbone: "Con il pre dissesto a rischio per il prossimo anno l'offerta formativa ed i posti di lavoro" "Cosa si aspetta ancora a promuovere un tavolo interistituzionali per trovare soluzioni condivise a tutela di alunni e personale scolastico?"
"Tariffe mensa troppo esose e mancata attivazione servizi scolastici", prosegue la mobilitazione UIL Scuola "Tariffe mensa troppo esose e mancata attivazione servizi scolastici", prosegue la mobilitazione UIL Scuola "Ci si rifà ancora a promesse lontane nel tempo, comunque al 2019, che non possiamo assolutamente accettare"
Campagna Petardi NO della Polizia di Stato: nessuna adesione dalle scuole della Bat Campagna Petardi NO della Polizia di Stato: nessuna adesione dalle scuole della Bat L'obiettivo è quello di promuovere la cultura della legalità con riferimento al corretto utilizzo dei giochi pirotecnici
Piano Diritto allo Studio 2018: la Regione stanzia oltre 10 mln di euro Piano Diritto allo Studio 2018: la Regione stanzia oltre 10 mln di euro Al via anche un progetto sulla formazione sul primo soccorso nelle scuole pugliesi
La UIL Scuola aderisce alla manifestazione dei genitori andriesi contro il taglio dei servizi scolastici La UIL Scuola aderisce alla manifestazione dei genitori andriesi contro il taglio dei servizi scolastici «La situazione è grave, ma il comune continua a non fornire risposte concrete»
1 Libri di testo, Dirigenti scolastici: "Impossibilitati ad anticipare somme che non rientrano nelle nostre voci di spesa" Libri di testo, Dirigenti scolastici: "Impossibilitati ad anticipare somme che non rientrano nelle nostre voci di spesa" "Entro la fine della settimana, studieremo insieme con il Comitato dei Presidenti dei Consigli di Istituto/Circolo eventuali soluzioni"
Mensa e libri, preoccupazione delle famiglie andriesi Mensa e libri, preoccupazione delle famiglie andriesi Il comitato presidenti d'istituto e di circolo chiede notizie certe
Vicenda libri di testo, M5S: "Effetti del dissesto del Comune di Andria" Vicenda libri di testo, M5S: "Effetti del dissesto del Comune di Andria" "Hanno lasciato nell'abbandono genitori, cartolibrai e dirigenti scolastici ma soprattutto i bambini!!!"
© 2001-2018 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.