Manifestazione a Montegrosso
Manifestazione a Montegrosso
Politica

Chiusura svincolo per Montegrosso, Di Bari (M5S): "Le istituzioni hanno perso fin troppo tempo”

“I residenti del Borgo  meritano una soluzione definitiva per garantire l’accesso a Montegrosso"

"Questa mattina (ieri per chi legge n.d.r.) i residenti e gli imprenditori di Montegrosso senza ricevere nessun preavviso, si sono svegliati con gli operai pronti a smantellare la rotatoria e a chiudere l'accesso al Borgo.
La questione dello svincolo per l'accesso diretto a Montegrosso dalla Strada Provinciale 2, è una vicenda che da decenni affligge chi vive e lavora nel borgo e deve essere risolta con la massima urgenza. Un territorio che paga il prezzo di un progetto iniziale di ammodernamento e messa in sicurezza della strada provinciale in cui non era stato previsto lo svincolo per l'accesso alla frazione. È comprensibile la preoccupazione di residenti e imprenditori che sono scesi in piazza per bloccare i lavori per smantellare la rotatoria provvisoria che permette l'accesso al Borgo. Una protesta pacifica, in seguito alla quale si è deciso di sospendere le attività e di convocare un tavolo in Prefettura il prossimo martedì, a cui prenderò parte insieme agli altri attori interessati, visto che da tempo sto seguendo la questione. Mi auguro che ognuno faccia la sua parte per mettere fine a questa storia". Lo dichiara la consigliera del M5S e delegata regionale alle Politiche Culturali Grazia Di Bari.

"È necessaria la massima collaborazione tra tutte le istituzioni - continua Di Bari - e la volontà di arrivare ad una soluzione ottimale.
Servono 10 milioni di euro per la variante al progetto, per quello sarà importante il tavolo del 12 settembre. Montegrosso ha aziende agricole, ristoranti e agriturismi che rappresentano una parte importante dell'economia del territorio e non possiamo permettere che restino isolati. Sarebbe un danno enorme per l'intera provincia".
  • Comune di Andria
  • provinciale andria canosa
  • montegrosso
  • grazia di bari
Altri contenuti a tema
Consiglio Comunale convocato per  mercoledì 29 maggio alle ore 16 Consiglio Comunale convocato per  mercoledì 29 maggio alle ore 16 Diversi i temi da discutere oltre ad interpellanze ed interrogazioni
Andria, processo usura ed estorsioni: udienza rinviata al 14 giugno Andria, processo usura ed estorsioni: udienza rinviata al 14 giugno Attualmente cinque imputati sono detenuti in carcere ed un avvocato è agli arresti domiciliari
Il Tempo dei Piccoli: torna la festa dell’infanzia guidata dai Maestri Ribelli. Andria tra le città protagoniste Il Tempo dei Piccoli: torna la festa dell’infanzia guidata dai Maestri Ribelli. Andria tra le città protagoniste Dal 29 maggio al 23 giugno. In allegato il programma completo
Torna ad Andria anche quest’anno, dal 7 al 16 giugno 2024, il Festival della Disperazione Torna ad Andria anche quest’anno, dal 7 al 16 giugno 2024, il Festival della Disperazione Crisi climatica e futuri possibili: temi green al centro dell'VIII edizione
Aggredito in casa dal suo Pitbull, sul balcone per ripararsi viene soccorso dai vigili del fuoco Aggredito in casa dal suo Pitbull, sul balcone per ripararsi viene soccorso dai vigili del fuoco È accaduto nel pomeriggio in un'abitazione nel quartiere di Santa Maria Vetere
Centrosinistra Comune di Andria: "Le menzogne delle opposizioni sui finanziamenti degli asili nido" Centrosinistra Comune di Andria: "Le menzogne delle opposizioni sui finanziamenti degli asili nido" La nota dei capigruppo di maggioranza, PD, Andria Bene in Comune, AndriaLab3 e di Futura
Allerta meteo gialla per piogge dalle ore 8 del 25 maggio Allerta meteo gialla per piogge dalle ore 8 del 25 maggio Nuovo avviso della Sezione Protezione Civile della Regione Puglia
Individuato il ladro che aveva rubato una borsa ad una donna durante una manifestazione Individuato il ladro che aveva rubato una borsa ad una donna durante una manifestazione Grazie alle indagini della Polizia Locale. I fatti risalgono al mese di aprile e maggio 2024
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.