celebrazione eucaristica
celebrazione eucaristica
Religioni

Celebrazioni dei sacramenti, ecco le nuove disposizioni della diocesi di Andria

Cresime e Prime Comunioni da ottobre in piccoli gruppi, niente processioni per le Feste parrocchiali e quella patronale

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Con un nuovo decreto datato 23 maggio 2020, il vescovo della diocesi di Andria mons. Luigi Mansi ha fornito una serie di indicazioni per la celebrazione dei sacramenti nelle chiese delle città di Andria, Minervino Murge e Canosa di Puglia. Le nuove norme fanno seguito a quanto già stabilito nel decreto del 13 maggio circa la riapertura delle celebrazioni eucaristiche ai fedeli in tutta sicurezza: niente assembramenti all'interno e all'esterno delle chiese e ingressi contingentati. Dopo averne dato anticipazione del precedente decreto, mons. Mansi stabilisce in quello attuale indicazioni precise per le celebrazioni di Matrimoni, Cresime e Prime Comunioni. Norme anche per le Feste patronali e parrocchiali, che si potranno celebrare solo nella parte liturgica: dunque niente processioni e altri momenti di festa. Dal mese di giugno, inoltre, sarà possibile celebrare le SS. Messe all'aperto.

Le celebrazioni dei battesimi sono escluse durante le messe domenicali, già molto partecipate dai fedeli: dunque, l'indicazione è di celebrare il rito del sacramento al termine della celebrazione, dopo l'uscita di tutti i fedeli dalla chiesa, solo con i genitori del battezzando, i padrini e i parenti, che comunque possono partecipare alla S. Messa. L'indicazione da preferire secondo il vescovo Mansi è di celebrare il battesimo anche solo con la liturgia della Parola, senza la Messa. Per l'amministrazione del sacramento, il ministro è tenuto a mantenere una certa distanza da genitori e padrini e deve indossare guanti e mascherine per l'unzione con l'olio dei catecumeni e il sacro crisma. Le celebrazioni delle Cresime sono sospese fino a settembre, secondo quanto disposto dalla Conferenza Episcopale Italiana. Si valuta l'ipotesi di conferire il sacramento per piccoli gruppi, distribuiti in diverse Messe sia feriali che festive; il mese di settembre sarà dedicato a un recupero catechistico in preparazione al sacramento. Stesso discorso per il sacramento della Prima Comunione per i fanciulli, che potranno riceverla da ottobre in piccoli gruppi dedicando il mese di settembre a un recupero catechistico. I matrimoni possono riprendere a partire da giugno, con autorizzazione di mons. Mansi a celebrarli anche durante la prossima Quaresima qualora ci fosse richiesta; l'indicazione, in questo caso, è il rispetto della sobrietà nell'addobbo floreale e nell'uso dell'organo.

Per quanto riguarda invece gli altri appuntamenti religiosi che prevedono la partecipazione dei fedeli della diocesi, non ci sarà nelle tre città la processione del Corpus Domini, che si celebrerà nelle parrocchie con momenti di preghiera eucaristica. La Veglia di Pentecoste, animata dalla Pastorale Giovanile e trasmessa in diretta su Teledehon, avrà luogo nel Santuario del SS. Salvatore sabato 30 maggio alle ore 21,15 con la presenza di rappresentanti dei gruppi giovanili delle parrocchie. Il 9 giugno, il vescovo Mansi celebrerà la S. Messa per la Festa di S. Riccardo con la partecipazione di alcuni volontari delle diverse realtà caritative presenti in diocesi.
Celebrazioni dei sacramenti, ecco le nuove disposizioni della diocesi di AndriaCelebrazioni dei sacramenti, ecco le nuove disposizioni della diocesi di AndriaCelebrazioni dei sacramenti, ecco le nuove disposizioni della diocesi di AndriaCelebrazioni dei sacramenti, ecco le nuove disposizioni della diocesi di Andria
  • Diocesi di Andria
Altri contenuti a tema
Visita dell'Arciconfraternita Maria SS. Addolorata alla mostra temporanea "Corpus Domini" Visita dell'Arciconfraternita Maria SS. Addolorata alla mostra temporanea "Corpus Domini" La rassegna è stata allestita nel Museo Diocesano "San Riccardo", scrigno di arte e fede della cristianità andriese
Nino Marmo: “Andria può avere un grande futuro, facciamo in modo che sia di tutti” Nino Marmo: “Andria può avere un grande futuro, facciamo in modo che sia di tutti” La lettera del candidato sindaco di Andria in riscontro alla lettera aperta inviata dal Vescovo diocesano, Mons. Luigi Mansi
"Fare Casa in Città": inaugurata la nuova sede della Pastorale Giovanile di Andria "Fare Casa in Città": inaugurata la nuova sede della Pastorale Giovanile di Andria Sito in via Mons. Di Donna, il nuovo spazio vuole essere un punto di incontro per i giovani
Alla Biblioteca diocesana assegnato un mln di euro grazie all'avviso della Regione sui Beni Ecclesiastici Alla Biblioteca diocesana assegnato un mln di euro grazie all'avviso della Regione sui Beni Ecclesiastici Presidio culturale del territorio, potrà adesso realizzare il potenziamento dell'offerta dei servizi al pubblico
1 Diocesi di Andria, lettera aperta ai cittadini e ai candidati in vista delle elezioni comunali Diocesi di Andria, lettera aperta ai cittadini e ai candidati in vista delle elezioni comunali Uno scritto del Vescovo mons. Luigi Mansi in collaborazione con alcune realtà associative diocesane
Santa Messa in suffragio delle 23 vittime della tragedia ferroviaria, presieduta dal Vescovo Mons. Mansi Santa Messa in suffragio delle 23 vittime della tragedia ferroviaria, presieduta dal Vescovo Mons. Mansi In programma sabato 11 luglio 2020 alle ore 19:30 presso il cortile dell’Oratorio Salesiano di Andria
"Era Ora!": l''esperienza estiva della Pastorale Giovanile di Andria per i giovani della diocesi "Era Ora!": l''esperienza estiva della Pastorale Giovanile di Andria per i giovani della diocesi Un'opportunità accolta dalla Chiesa locale per non lasciare soli i ragazzi in questo tempo segnato dalla pandemia
Blocco Prime comunioni, Montaruli (Unibat): "Con dovute precauzioni, problematica superabile" Blocco Prime comunioni, Montaruli (Unibat): "Con dovute precauzioni, problematica superabile" Offerta la disponibilità degli operatori commerciali alle autorità religiose
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.