Esterno hub di San valentino
Esterno hub di San valentino
Cronaca

Caos all'hub vaccinale di Andria: tutta colpa di una falsa notizia su WhatsApp

Per una fake news su un open day vaccinale, cittadini si sono riversati in massa al Polivalente San Valentino sperando di essere vaccinati

Grande caos e una fila incredibile di persone ieri sera all'hub vaccinale di Andria a causa di un falsa notizia su un open day vaccinale diffusa per scherzo tramite un messaggio vocale su WhatsApp. È bastato così poco per far riversare al Polivalente San Valentino un numero incredibile di persone che, dando credito al falso messaggio, speravano di vaccinarsi senza prenotazione. La situazione stava precipitando tanto che sono dovute intervenire le forze dell'ordine per riportare la calma. A denunciare l'accaduto è stato il dott. Giancarlo Cannone nella serata di ieri sul suo profilo facebook.

«Quest'oggi avevamo previsto l'apertura dell'HUB di San Valentino ad Andria, in via sperimentale, con un inedito 17-23, per evitare la calura di un'estate ormai alle porte e magari valutarlo come modello lavorativo nei prossimi mesi. Mettete poi un'idiota che diffonde per scherzo un vocale su WhatsApp che farnetica su un presunto "open day vaccinale" dove il mentecatto si vantava di essersi "vaccinato senza prenotazione, entrando facilmente senza che nessuno glielo impedisse" e tra l'altro avrebbe addirittura finanche "scelto il vaccino fare". Mettete poi il solito andriese mediocre, dotato di due neuroni, uno per pensare e l'altro per spingere il tasto dello smartphone per condividere la puttanata colossale, che ha reso virale il messaggio, più del Sars-Cov2.

Il risultato ottenuto è che quest'oggi si è riversata mezz'Andria all'HUB di San Valentino, con momenti di altissima tensione tra gente inferocita che voleva a tutti i costi entrare anche senza prenotazione "perchè ho sentito il vocale" e chi era prenotato e ne aveva tutto il diritto. E nel mezzo, a calmare gli animi e gli istinti animaleschi dei più esagitati, i volontari della Protezione Civile, le Guardie Federiciane, quelli di FareAmbiente e la pattuglia della Polizia Locale. Purtroppo ad un certo punto, visto che la situazione stava precipitando, si è dovuto ricorrere alla chiamata della Polizia di Stato e alla chiusura alle ore 21.30, per questioni di sicurezza, della porta d'accesso dell'HUB, purtroppo lasciando fuori tante persone che avevano fino ad allora aspettato pazientemente da ore e che avevano tutto il diritto ad entrare. Ci scusiamo per chi doveva entrare perchè regolarmente prenotato e non ha potuto. Purtroppo la madre degli stupidi continua ad essere sempre incinta.

P.S.
Sarebbe bastato semplicemente fare una verifica della fondatezza della notizia, consultando la pagina web istituzionale della ASL BT. Costava fatica?».
  • vaccini
Altri contenuti a tema
Vaccini: poche dosi Pfizer, alcuni hub pugliesi chiusi. Andria da domani a sabato aperto dalle 9 alle 13 Vaccini: poche dosi Pfizer, alcuni hub pugliesi chiusi. Andria da domani a sabato aperto dalle 9 alle 13 Oggi attesa la consegna di 241mila dosi. A Bisceglie si anticipano le vaccinazioni di Astrazeneca
Più di 352mila persone hanno ricevuto nella Asl Bt almeno la prima dose Più di 352mila persone hanno ricevuto nella Asl Bt almeno la prima dose Sono 3.157.341  le dosi di vaccino anticovid somministrate sino ad oggi in Puglia
Da lunedì 21 giugno al via nella Asl Bt le vaccinazioni in ambiente lavorativo Da lunedì 21 giugno al via nella Asl Bt le vaccinazioni in ambiente lavorativo In Puglia oltre 3 milioni le dosi di vaccino somministrate
Draghi: «Under 60 possono scegliere seconda dose di AstraZeneca» Draghi: «Under 60 possono scegliere seconda dose di AstraZeneca» Il presidente del Consiglio ha chiarito: «Chi vuole può rifiutare la vaccinazione eterologa»
Trombosi dopo vaccino, morto il 54enne ricoverato al Policlinico Trombosi dopo vaccino, morto il 54enne ricoverato al Policlinico Aveva ricevuto il monodose Johnson&Johnson
Ad Andria somministrato vaccino al 46 per cento della popolazione Ad Andria somministrato vaccino al 46 per cento della popolazione Più di un quarto della popolazione pugliese, ha ricevuto una immunizzazione completa nei confronti del coronavirus
Caso di ischemia dopo la vaccinazione per un 54enne Caso di ischemia dopo la vaccinazione per un 54enne L'evento è stato segnalato all'Aifa, l'uomo è attualmente ricoverato in rianimazione in prognosi riservata al Policlinico di Bari
Vaccini, Codacons chiede il risarcimento anche in Puglia per chi ha ricevuto Astrazeneca Vaccini, Codacons chiede il risarcimento anche in Puglia per chi ha ricevuto Astrazeneca Lanciata l'azione collettiva per i cittadini con meno di 60 anni
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.