Palasport
Palasport
Vita di città

Ass. Di Bari: "Gli impianti sportivi ad Andria, restano aperti per le proposte sportive"

La delegata allo sport replica alle voci insistenti circa possibili, imminenti chiusure delle strutture sportive cittadine

La Polisportiva Città di Andria non avrà più in gestione le strutture sportive (Palazzetto dello Sport, Polivalente di via La Specchia, Polivalente di via delle Querce). Il provvedimento arriva dal Comune di Andria a seguito della radiazione di una società all'interno della stessa Polisportiva, a causa di frizioni interne. «Ci viene quindi imposto l'obbligo, - scrive la Polisportiva - per poter continuare con la gestione, di rimanere tutti insieme, ignorando i benefici che la gestione stessa ha portato alla comunità e alle casse andriesi. Ne deriva la decisione di cinque associazioni con oltre 400 iscritti di sospendere per protesta tutte le attività agonistiche e non, già avviate per la stagione in corso».

In merito alla questione e a possibili, imminenti chiusure degli impianti sportivi comunali, ecco una nota dell'assessora alla Bellezza, Daniela Di Bari.

"L'esperienza positiva fatta nell'ultimo anno, a partire dal mese di ottobre, che ha visto l'affidamento della gestione a carattere sperimentale dell'utilizzo degli impianti sportivi alla Polisportiva di Andria, la quale raggruppava in sè tutte le società sportive indoor che storicamente utilizzano gli impianti sportivi rispettivamente di via delle Querce, via La Specchia e del Palasport di Andria, ha contribuito notevolmente allo snellimento burocratico ed ha consentito una più organica fruizione degli stessi impianti sportivi con una maggior ricaduta sulla collettività in termini di proposte sportive ed opportunità formative e di allenamento. L'esperienza è stata molto positiva sia per quanto vissuto in termini di responsabilità di utilizzo e custodia delle strutture sia per la socialità ed il benessere che l'attività sportiva dona. In vista della decadenza della convenzione che vedeva la sua naturale scadenza nella giornata del 30 giugno, si è avviata una nuova interlocuzione con il soggetto titolato, anche a seguito dell'esperienza positiva di collaborazione durante lo svolgimento degli europei di Pallavolo femminile under 21, e procedere con una auspicata proroga dell'affidamento della gestione degli impianti sportivi citati.

Venendo meno un presupposto fondante della delibera di giunta - ossia quello che la Polisportiva aggregasse tutte le realtà sportive che storicamente hanno fatto uso degli impianti sportivi comunali, così da poter procedere autonomamente alla ripartizione degli orari tra i diversi fruitori - il dirigente del settore patrimonio ha dovuto procedere nella direzione di comunicare la decadenza del presupposto legittimante la convenzione, riportando gli impianti nella piena disponibilità dell'ente comunale, così come è avvenuto negli anni precedenti.

L'esperienza della Polisportiva, ha fatto maturare una consapevolezza della forza dell'agire comune, rendendo possibile, una più ampia capacità progettuale. Rispetto alle condizioni precedenti che vedevano il nostro ente in condizioni di poter offrire un numero ridotto di ore per l'apertura degli impianti, il progetto della Polisportiva è risultato vincente, pertanto si auspica una ricomposizione della crisi interna alla Polisportiva, così che ci siano di nuovo le condizioni di base per poter procedere alla proroga dell'affidamento, cosa che il Comune di Andria auspica fortemente.

Contestualmente l'ente comunale non si sottrae ai suoi impegni e garantirà la pulizia e l'apertura degli impianti per le ore che si renderanno necessarie sulla base delle richieste che i vari soggetti faranno pervenire ai nostri uffici. Gli impianti restano a disposizione della comunità sportiva per l'offerta formativa che le Associazioni sportive intenderanno avviare e proporre alla collettività, mettendo a valore quanto di positivo ciascuno esprime con le proprie peculiarità».
  • Comune di Andria
  • Palasport Andria
  • impianti sportivi
  • Daniela Di Bari
  • Impianti sportivi andriesi
  • associazioni sportive
  • Polisportiva Città di Andria
Altri contenuti a tema
Barchetta (Fratelli d’Italia): “Confermata la centralità ai Comuni nell’azione del governo Meloni” Barchetta (Fratelli d’Italia): “Confermata la centralità ai Comuni nell’azione del governo Meloni” Il resoconto dell’Assemblea nazionale dell’Anci a Bergamo
Bullismo ad Andria: denunciati per tentata rapina aggravata e lesioni aggravate dei minori Bullismo ad Andria: denunciati per tentata rapina aggravata e lesioni aggravate dei minori Ancora una volta una brillante operazione del personale delle "Volanti", diretti dal Commissario capo Bruno Napoletano
Violenza contro le donne, Campagna della Polizia di Stato: “Questo non è amore” Violenza contro le donne, Campagna della Polizia di Stato: “Questo non è amore” Ad Andria un gazebo è stato allestito in viale Crispi angolo via Regina Margherita
Andria si tinge di "giallo" con il film interpretato da Antonio Memeo Andria si tinge di "giallo" con il film interpretato da Antonio Memeo Nuova produzione cinematografica: “Homini Lupus” di Giovanni Aloisio
Ritrovata la 12enne scomparsa questa mattina ad Andria Ritrovata la 12enne scomparsa questa mattina ad Andria Indagini da parte dei Carabinieri, dopo la denuncia presentata dai genitori
Punto vendita biglietti Ferrotramviaria: rischio posto di lavoro per gli "storici" bigliettai di piazza Bersaglieri d'Italia Punto vendita biglietti Ferrotramviaria: rischio posto di lavoro per gli "storici" bigliettai di piazza Bersaglieri d'Italia La denuncia dall'associazione "Compagni di Viaggio": «La perdita del posto di lavoro è comunque una tragedia per chi la subisce e per la sua famiglia»
Arresto di un pregiudicato andriese: dovrà scontare 4 anni e 3 mesi di reclusione in materia di sostanze stupefacenti Arresto di un pregiudicato andriese: dovrà scontare 4 anni e 3 mesi di reclusione in materia di sostanze stupefacenti Si tratta di un provvedimento definitivo, emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d'Appello di Bari
Dalla cucina all'elettronica: sempre più diversificata l’offerta d'istruzione del CPIA Bat “Gino Strada” Dalla cucina all'elettronica: sempre più diversificata l’offerta d'istruzione del CPIA Bat “Gino Strada” I corsi saranno realizzati nei diversi Comuni in cui ha sede il CPIA Bat, ma potranno anche essere svolti in Comuni diversi da quelli indicati inizialmente
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.