Biblioteca diocesana
Biblioteca diocesana
Eventi e cultura

Alla Biblioteca diocesana assegnato un mln di euro grazie all'avviso della Regione sui Beni Ecclesiastici

Presidio culturale del territorio, potrà adesso realizzare il potenziamento dell'offerta dei servizi al pubblico

Giunge una notizia importante in tema di potenziamento dell'offerta culturale per la nostra città e non solo. E' stato infatti pubblicato, sul sito della Regione Puglia, l'esito dell'avviso per la valorizzazione e la fruizione dei Beni Ecclesiastici. Da ieri infatti è stata resa nota la graduatoria dei soggetti ammissibili che ne hanno fatto domanda di partecipazione. Ebbene nella lista è ricompresa la Biblioteca diocesana "San Tommaso D'Aquino" di Andria, che riceverà un finanziamento pari ad 1 milione di euro.

Complessivamente sono 48 i progetti ammessi: 18 sono in Provincia di Bari, 10 in Provincia di Foggia, 8 in Provincia di Lecce, 6 nella Bat, 3 in Provincia di Brindisi, 3 in Provincia di Taranto.

L'avviso, che prevedeva inizialmente una dotazione finanziaria di 20 milioni di euro, è stato implementato, lo scorso 6 luglio, a 40 milioni.

"Abbiamo lavorato per recuperare ulteriori risorse - ha detto Loredana Capone. La partecipazione era troppo significativa per non tenerne conto. Questo vuol dire che il messaggio è arrivato forte e chiaro e che la Puglia ha riconosciuto nei beni ecclesiastici un'opportunità per tutti. Perché al di là della personale inclinazione religiosa il patrimonio ecclesiastico è a tutti gli effetti patrimonio culturale pubblico. Non era un bando semplice, per candidarsi occorreva presentare un progetto di fruizione adeguandosi a precisi standard europei. Per questo, d'intesa con gli uffici regionali, abbiamo promosso incontri su tutti i territori. Abbiamo incontrato vescovi, progettisti e operatori, riscontrando grande collaborazione, competenza, entusiasmo, e questi, oggi, sono i risultati".

"Uno degli strumenti più significativi della strategia SMART IN - ha aggiunto - per il quale ci siamo spesi con la Commissione europea chiedendo la modifica del regolamento che escludeva il patrimonio ecclesiastico dai finanziamenti per il restauro e la valorizzazione degli immobili culturali. E la nostra proposta è stata accettata".

"Un patrimonio vissuto - ha concluso l'assessore - si degrada meno e assolve alla funzione di creare capitale culturale, promuovere inclusione, integrazione, valorizzazione. E questo vale per le biblioteche, i teatri, i musei, i cinema, e vale anche per i beni ecclesiastici che con le competenze e i talenti di tanti giovani professionisti del settore possono arricchire la conoscenza e la consapevolezza di cittadini e turisti visitatori".

L'avviso era rivolto agli Enti ecclesiastici, appartenenti a qualunque confessione religiosa, e sosteneva interventi per il recupero e la funzionalizzazione di infrastrutture materiali del patrimonio, nel rispetto dello sviluppo ambientale e sostenibile, e il potenziamento dell'offerta di servizi culturali, attraverso la realizzazione di laboratori, l'adeguamento tecnologico, la creazione di strutture di servizio per la fruizione dei beni destinate alle collettività locali e ai turisti.

Un meritato finanziamento quindi per un importantissimo presidio culturale del territorio che da sempre offre una variegata offerta culturale, ricordiamo dalla Sala lettura, al Prestito, Prestito Interbibliotecario, Informazioni e reference, all'utilizzo pc e internet, dotato di wireless, fornisce documenti, fotocopie e visite guidate. Diretta da Don Domenico Basile, che si avvale di collaboratori esperti e competenti tra cui la dott.ssa Silvana Campanile, la Biblioteca diocesana "San Tommaso d'Aquino", è situata in Largo Seminario n. 8. Il pubblico può fruire di questo servizio la mattina, nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9.30 alle 12.30 ed ininterrottamente tutti i pomeriggi, dal lunedì al venerdì dalle ore 16 alle 19.
  • regione puglia
  • biblioteca diocesana
  • Diocesi di Andria
Altri contenuti a tema
Di Bari (M5S): «Presto i lavori al Bonomo per i reparti di pediatria, neurochirurgia, medicina generale ed urologia» Di Bari (M5S): «Presto i lavori al Bonomo per i reparti di pediatria, neurochirurgia, medicina generale ed urologia» «La ASL Bat è purtroppo la più penalizzata in termini di posti letto. Servirebbero complessivamente altri 1400 posti»
Conoscere l'aporafobia per evitare di lasciarci "contagiare" dall'indifferenza Conoscere l'aporafobia per evitare di lasciarci "contagiare" dall'indifferenza Nuovo appuntamento di #Mezzoracon sulle pagine facebook di Casa Accoglienza “S. Maria Goretti” e della Comunità Migrantesliberi
Test rapidi in farmacia: Forza Italia sollecita la regione ad attuare questa modalità Test rapidi in farmacia: Forza Italia sollecita la regione ad attuare questa modalità Nota dei parlamentari pugliesi e dei consiglieri regionali azzurri
Scendono sotto i mille positivi i casi accertati oggi in Puglia di covid 19 Scendono sotto i mille positivi i casi accertati oggi in Puglia di covid 19 Sono stati registrati 8.623 test per l'infezione. 111 i casi nella Bat. Purtroppo ci sono 14 decessi in tutta la regione
UIL scuola in piazza lunedì 25 gennaio contro la didattica digitale integrata e a domanda individualizzata UIL scuola in piazza lunedì 25 gennaio contro la didattica digitale integrata e a domanda individualizzata Le considerazioni di Gianni Verga, segretario generale della Uil Scuola Puglia
Da oggi in piazza Cappuccini svetta la statua di una madonna nera, è la Madonna di Loreto Da oggi in piazza Cappuccini svetta la statua di una madonna nera, è la Madonna di Loreto Il Vescovo Mansi ha benedetto il simulacro. Da domani la parrocchia delle SS. Stimmate passa a Don Giuseppe Zingaro
1 On. D'Ambrosio (M5S): "Turismo fermo in Puglia per pandemia, ma Regione conferma il contratto con la superconsulente" On. D'Ambrosio (M5S): "Turismo fermo in Puglia per pandemia, ma Regione conferma il contratto con la superconsulente" Critico il parlamentare pentastellato: "Questi soldi io, in questo momento, li avrei dati alle aziende del comparto turistico!"
Stabile la curva dei contagi in Puglia: ai 1023 della regione ci sono i 74 della Bat Stabile la curva dei contagi in Puglia: ai 1023 della regione ci sono i 74 della Bat Leggera flessione, per fortuna, dei decessi sono 11. Nessuno per la sesta provincia pugliese
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.