Vetrine in rosso ad Andria
Vetrine in rosso ad Andria
Eventi e cultura

Ad Andria vetrine dei negozi in rosso contro la violenza sulle donne

Iniziativa de Le Amiche per le Amiche e Confcommercio. Oltre all’allestimento “base” ciascun esercente potrà completare la propria vetrina con altri elementi per dire basta alla violenza contro le donne

"Mai più sole", ovvero una campagna di sensibilizzazione in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza sulle donne organizzata da Confcommercio Andria e dall'associazione di promozione sociale, Le Amiche per le Amiche. Una iniziativa già in programma ma che, dopo la tragica notizia della morte della giovanissima Giulia Cecchettin, assume una connotazione ancora più importante affinché non ci sia mia più una Giulia, Martina, Teresa, Santa, Annalisa, Francesca… giusto per citare qualche nome delle oltre cento donne vittime di femminicidio nel 2023. Ben 82 sono state uccise in ambito familiare o affettivo. Di queste, secondo i dati del Ministero dell'Interno, 53 hanno trovato la morte per mano del partner o di un ex.

Per mantenere alta l'attenzione su un fenomeno per il quale è necessario sempre un forte impegno civile le attività commerciali di Andria esporranno nelle proprie vetrine il 24 e 25 novembre un foulard di colore rosso e la locandina dell'iniziativa che riporta il "Cuorpugno" realizzato dall'artista andriese Isabella Pistillo con lo slogan "Amore no violenza". Questo allestimento "base" potrà essere, a discrezione di ciascun commerciante, ampliato con altri elementi sempre di colore rosso. I pubblici esercizi che non hanno una vetrina possono anche chiedere ai propri addetti alle vendite di indossare nei giorni 24 e 25 novembre un capo rosso come simbolo di adesione alla campagna. Tutti potranno inviare una foto della vetrina allestita o dello staff al numero whatsapp della segreteria di Confcommercio (328.5790935), lo scatto sarà inserito in un video social contro la violenza.

"L'obiettivo di questa nostra iniziativa è quella di rilanciare il più possibile il servizio de Le Amiche per le Amiche che da alcuni anni già hanno attivato uno sportello telefonico di ascolto e di informazioni anche sui servizi del territorio, una helpline (il numero da contattare è 3392212131) coordinata dalla dottoressa Mariangela Sibillano, psicologa e psicoterapeuta. Laddove possa essere utile c'è anche la consulenza legali di un gruppo di avvocate esperte in materia. Mai più donne sole nel loro dramma, parlarne, chiedere aiuto per poi riconoscere i segnali di una relazione tossica, può salvare la vita delle donne in pericolo", spiega Francesca Magliano la presidente de Le Amiche per le Amiche. "Una donna può essere picchiata, inseguita anche per strada e spesso non sa dove andare. Alcuni negozi potrebbero diventare dei punti di riferimento per aiutare donne in difficoltà, che stanno subendo una violenza ed è per questo – aggiunge – che abbiamo pensato ad una collaborazione tra Confcommercio e Le Amiche per le Amiche".

"Invitiamo tutti i commercianti andriesi ad aderire a questa campagna di sensibilizzazione, nostri associati e non. In queste ore stiamo raggiungendo diverse attività commerciali, dal centro alla periferia, per dotarle dell'allestimento base ma chiunque dovesse essere interessato può contattarci per sostenere questa iniziativa insieme a noi. Vorremmo lanciare l'idea del 'commerciante per amico' perché anche il negozio di vicinato può essere una sorta di 'vedetta' contro la violenza di genere. Inoltre, vogliamo anche ringraziare le aziende Punto tessile e Estetica design per il supporto logistico a questa idea e tutti coloro i quali decideranno di essere al nostro fianco in questa iniziativa", conclude Claudio Sinisi della Confcommercio Andria.
IMG WA
  • confcommercio
Altri contenuti a tema
#2chiacchiere con… Startup pugliesi ad Andria, storie di imprenditori del territorio #2chiacchiere con… Startup pugliesi ad Andria, storie di imprenditori del territorio Il prossimo 19 aprile, presso l’Officina di San Domenico, si comincia con una serie di incontri voluti dai giovani imprenditori della Confcommercio
Dalle radici alla tavola, il 25 aprile alla riscoperta delle eccellenze locali Dalle radici alla tavola, il 25 aprile alla riscoperta delle eccellenze locali Una sorta di grande scampagnata tra amici a Cucromia a partire dalle 10.30 con panzerottata finale
Nidi, Pia e Mini Pia, i nuovi finanziamenti regionali spiegati dalla Confcommercio Nidi, Pia e Mini Pia, i nuovi finanziamenti regionali spiegati dalla Confcommercio Un seminario rivolto alle imprese è in programma martedì prossimo nella sede di via Nicola Pisani
Alla Confcommercio di Andria riapre l'"Accademia del venditore efficace" Alla Confcommercio di Andria riapre l'"Accademia del venditore efficace" Si parte il 21 marzo con il docente Agostino Lorusso
Cordoglio della Confcommercio per scomparsa del padre del presidente Sinisi Cordoglio della Confcommercio per scomparsa del padre del presidente Sinisi L'abbraccio di tutti gli associati alla famiglia Sinisi. Alla morte di un genitore non si è mai preparati
Cordoglio del sindaco Bruno al presidente di Confcommercio Sinisi, perdita del papà Cordoglio del sindaco Bruno al presidente di Confcommercio Sinisi, perdita del papà Rinviata riunione su ciclovia prevista per oggi
Via Ferrucci, Confcommercio: "Ok la Ciclovia ma parliamone prima per non creare disagi" Via Ferrucci, Confcommercio: "Ok la Ciclovia ma parliamone prima per non creare disagi" Così Claudio Sinisi, presidente della Confcommercio Andria a seguito della presentazione alla stampa della Ciclovia urbana
Pow-her, essere donna è un’impresa? Ad Andria creare reti per far crescere l’imprenditoria femminile Pow-her, essere donna è un’impresa? Ad Andria creare reti per far crescere l’imprenditoria femminile Il 16 febbraio, presso "Particolori" iniziativa a cura di Terziario Donna Confcommercio Bari- Bat, Camera di Commercio di Bari e Le Amiche per le Amiche
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.