equipe del dott. Pasquale Attimonelli
equipe del dott. Pasquale Attimonelli
Attualità

A Bisceglie il primo intervento di cross linking nella Asl Bt effettuato dall'equipe del dott. Pasquale Attimonelli

I sanitari dell'unità operativa di Oculistica sono intervenuti su un paziente di 22 anni affetto da Cheratocono

Ancora un'affermazione di rilievo per il nosocomio cittadino e per la sua direttrice, dr.ssa Pierangela Nardella. L'equipe dell'unità operativa di Oculistica, diretta dal medico andriese dott. Pasquale Attimonelli, ha effettuato giovedì mattina nelle sale operatorie dell'ospedale di Bisceglie, di cui è responsabile il dott. Giuseppe Vitobello, il primo intervento nell'Asl Bt, in day hospital, di "Cross-Linking corneale" su un paziente di 22 anni affetto da Cheratocono, una malattia genetica degenerativa ed evolutiva della cornea.

Negli stadi iniziali e intermedi di malattia si può intervenire immediatamente per via chirurgica attraverso un laser a bassa invasività: l'intervento si effettua mediante somministrazioni di vitamina B2 iniettata nella cornea e attivata con procedimento chimico dai raggi ultravioletti per bloccare lo sfiancamento corneale. Tale disturbo degenerativo, infatti, provoca la deformazione della cornea con un relativo progressivo peggioramento della funzione visiva e colpisce generalmente i ragazzi dopo i 15 anni sino ad una età di circa 40 anni.
«A causa di questa malattia genetica - ha spiegato il dott. Attimonelli - la cornea, normalmente sferica, si assottiglia e comincia a variare la propria curvatura, determinando uno sfiancamento dell'apice corneale che assume forma conoide. Questo 'cono' tende ad accentuarsi con il passare degli anni, aggravando i sintomi della malattia poiché non permette il corretto passaggio della luce e modifica il potere refrattivo della cornea, provocando una distorsione della visione».

Il cheratocono negli anni passati era la principale causa di trapianto corneale nei paesi occidentali. L'introduzione del trattamento del Cheratocono con 'Cross Linking' corneale ha rivoluzionato l'evoluzione della malattia, riducendo drasticamente il numero di trapianti di cornea dovuto a questa patologia. Quello della prevenzione è tra l'altro uno degli obiettivi che si è prefissata l'attuale direzione strategica della Asl Bt, con la sua Direttrice generale, dr.ssa Tiziana Dimatteo ed il direttore sanitario aziendale, dr. Alessandro Scelsi.

"I risultati sono eccellenti perché, ad oggi, la terapia - conclude il responsabile della Uosvd di Oculistica del "Vittorio Emanuele II" di Bisceglie - ha portato a livello nazionale ad una riduzione del 60% dei trapianti di cornea che, invece, risultano necessari negli stadi avanzati di malattia. Fondamentale quindi è la diagnosi precoce che consente di intervenire prima e di ottenere risultati migliori dopo il trattamento. Per effettuare una diagnosi precoce è necessario sottoporre i pazienti a esame della Topografia corneale che consente di effettuare una mappa altitudinale dettagliata della cornea".
  • asl bat
  • Pasquale Attimonelli
  • Tiziana Dimatteo
Altri contenuti a tema
Sanità: la Asl Bt aderisce all’open week della Fondazione Onda con iniziative gratuite dedicate alla prevenzione Sanità: la Asl Bt aderisce all’open week della Fondazione Onda con iniziative gratuite dedicate alla prevenzione Dal 18 al 24 aprile presso gli ospedali bollino rosa di Barletta e Bisceglie
La Grande Scommessa, presentato il progetto di sensibilizzazione sul gioco d'azzardo La Grande Scommessa, presentato il progetto di sensibilizzazione sul gioco d'azzardo Con il Teatro Pubblico Pugliese. Ad Andria la prima dello spettacolo il 26 giugno
Regione Puglia: chiesto lo sblocco assunzioni dalla graduatoria idonei collaboratori amministrativi Asl Bt Regione Puglia: chiesto lo sblocco assunzioni dalla graduatoria idonei collaboratori amministrativi Asl Bt L'utilizzo entro il termine ultimo di validità della graduatoria e il suo utilizzo ora è nelle mani dei Direttori Generali
Dipendenze da gioco d'azzardo: un progetto Asl Bt con le città di Andria, Barletta, Bisceglie, Canosa e Trani Dipendenze da gioco d'azzardo: un progetto Asl Bt con le città di Andria, Barletta, Bisceglie, Canosa e Trani L'obiettivo è quello di diffondere la cultura del contrasto al gioco d'azzardo tra tutte le fasce di età, comprese le più giovani
Oltre 300 uova di Pasqua donate dall'AIL Bat ai malati ematologici ricoverati Oltre 300 uova di Pasqua donate dall'AIL Bat ai malati ematologici ricoverati Un gesto di amore e supporto per toccare il cuore di coloro che si trovano a lottare contro la malattia o a fronteggiare momenti di difficoltà
Asl Bt condannata: aveva decurtato somme a due dipendenti Commissione Invalidi Civili Asl Bt condannata: aveva decurtato somme a due dipendenti Commissione Invalidi Civili I due assistiti erano difesi dagli avvocati Antonio Norscia e Domenico Storelli
Gli auguri pasquali dei Carabinieri di Andria agli ospiti della RSA di via Carpaccio Gli auguri pasquali dei Carabinieri di Andria agli ospiti della RSA di via Carpaccio La vicinanza dell'Arma benemerita non solo per il personale socio sanitario ma anche per i soggetti più fragili
L’Arma dei Carabinieri ancora più vicina alla Sanità Asl Bt L’Arma dei Carabinieri ancora più vicina alla Sanità Asl Bt Rapporti di collaborazione tra Arma dei Carabinieri e Asl Bt, una maggiore vicinanza da parte dei militari agli operatori sanitari
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.