Nicola Ragno
Nicola Ragno
Calcio

La Fidelis ha un tecnico da record: Nicola Ragno è il nuovo allenatore

Dopo la smentita della società ieri, il tecnico di Molfetta è stato ingaggiato per il dopo-Fino; oggi primo allenamento

La smentita, che precede la conferma. Sarà stata pre-tattica quella della società (De Sanctis «Il prossimo tecnico non sarà nessuno dei nomi già circolati») ma ad oggi poco conta, a livello tecnico. Il nuovo tecnico della Fidelis Andria è Nicola Ragno.

Nonostante le dichiarazioni rilasciate ai nostri microfoni del Ds De Sanctis in merito al successore di Onofrio Fino (clicca qui per riascoltare l'intervista), la dirigenza ha evidentemente fatto un passo indietro ingaggiando l'esperto tecnico di Molfetta.

Ottimo il curriculum di Ragno, che vanta ben sei campionati vinti, di cui cinque dall´Eccellenza alla serie D (Ostuni, Bitonto, Monopoli, Noicattaro e Bisceglie) e uno di promozione (Ruvo). Come ciliegina sulla torta c'è anche un Guinness dei primati: nella stagione 2004/2005 il tecnico ha vinto il campionato di Eccellenza con il Monopoli conquistando ben 102, fissando il record mondiale di punti conquistanti in un solo campionato; dietro ci sono il Barcellona di Tito Vilanova e il Real Madrid di Mourinho a 100. Mica male. Nella passata stagione il tecnico aveva diretto il Bisceglie in serie D con il quale era stato promosso l'anno prima (secondo in campionato ha vinto la coppa Italia nazionale). Nel passato di Ragno anche esperienze a Francavilla e Noci.

Il tecnico dirigerà già oggi pomeriggio alle 15 il suo primo allenamento al Degli Ulivi dopo aver conosciuto squadra e staff. Inizia una nuova sfida per Ragno. Si riparte da 4 punti e dai 5 da recuperare rispetto alla vetta: è nata la Fidelis Andria 2.0.
foto di Tuttobari.com
    © 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.