mercato settimanale
mercato settimanale
Attualità

Unimpresa e Casambulanti: "La Fiera d'Aprile deserta costa al Comune 50mila euro"

Le organizzazioni di categoria intendono portare la vicenda oltre che all'attenzione del Vescovo Mansi anche del Commissario Tufariello

E' un grido di allarme per quanto accaduto e di timore per gli eventi futuri, quello che rendono pubblico Unimpresa Bat e CasAmbulanti -associazioni di categoria che vedono come loro rappresentate Sabino Montaruli- che attraverso una nota stampa, annunciano la volontà di portare all'attenzione oltre che del Vescovo Mansi anche del Commissario prefettizio Tufariello, quanto sta accadendo al commercio ambulante.

"La massiccia e totale rinuncia da parte dei 120 commercianti ambulanti a ritirare l'autorizzazione per la Fiera di Aprile costa caro al comune di Andria. La Fiera disertata pesa sulle casse dell'amministrazione cittadina in pre-dissesto per quasi cinquantamila euro di mancati incassi mentre se avesse mantenuto le vecchie tariffe, rinunciando al salasso, comunque ne avrebbe incassati almeno ventimila. Una visione completamente distorta che ha portato il comune al più grande conflitto con una Categoria che vanta in città la presenza di oltre duemila autorizzazioni attive con un indotto di ottomila persone. Una Categoria che si fa sentire e che non accetta l'umiliazione di vedersi completamente sottomessa ed emarginata mentre in altri settori e ambiti, anche di questa stessa Fiera di Aprile, si sono previste esenzioni ed agevolazioni.

Unimpresa Bat e CasAmbulanti, anche questa volta le uniche Associazioni vicine al mondo del piccolo commercio in rivolta, fanno sapere che anche per le Feste religiose, ugualmente massacrate dagli aumenti, ci sarà l'astensione dal ritiro delle concessioni. Già a partire dalla Festa imminente della Madonna dell'Altomare il dramma si ripeterà, fino alla Festa Patronale di settembre quando il comune potrebbe perdere anche oltre centomila euro per l'assenza degli ambulanti, sia nell'area urbana di corso Cavour e piazza Catuma che per l'area Luna Park. Un dramma economico, sociale e culturale oltre che storico che non può essere sottaciuto né potrà essere offuscato da false esultazioni che si farebbe bene ad evitare perché non corrispondono per nulla alla realtà. La realtà, invece, è che questo è stato l'anno che ha sancito la morte definitiva della Fiera di Aprile, in tutti i sensi. Chi ha continuato ad infierire mortificando la Fiera Commerciale, ignorandola o addirittura denigrandola, dovrebbe chiedere profondamente scusa ai lavoratori perché il Lavoro non lo si può subordinare al futile, al superfluo, all'inesistente, alla mediocrità. Da Unimpresa e CasAmbulanti comunicano, infine, che la gravissima situazione che la politica ha determinato sarà portata immediatamente all'attenzione del neo nominato Commissario Prefettizio per i provvedimenti del caso e per verificare quanto negativamente tutto ciò abbia potuto influire anche sul famigerato Piano di Riequilibrio Finanziario che ne verrebbe fortemente falsato e viziato.

Intanto si attende la chiama del Vescovo vista anche la preoccupazione manifestata da alcuni preti rispetto alla gravissima assenza degli operatori durante le Feste Parrocchiali, numerose e tradizionali. Anche le Parrocchie subiscono una situazione gravissima ed inaspettata che potrebbe rivelarsi molto ma molto più disastrosa di come non sia mai stata presentata alla città", conclude il comunicato di Unimpresa Bat e di CasAmbulanti.
  • unimpresa bat
  • fiera d'aprile
  • Savino Montaruli
Altri contenuti a tema
Mercato ortofrutticolo di Andria, UniBat: "Una morte annunciata" Mercato ortofrutticolo di Andria, UniBat: "Una morte annunciata" Nota dell'ufficio di presidenza dell'associazione in merito alla protesta di oggi
Dehors, Montaruli: "Chi ha alimentato aspettative ed attese se ne assuma le responsabilità" Dehors, Montaruli: "Chi ha alimentato aspettative ed attese se ne assuma le responsabilità" Secondo il responsabile di Unimpresa Bat, della vicenda se ne starebbe occupando il Commissario prefettizio Tufariello
3 Ma la ZTL del centro storico funziona o crea danni? Ma la ZTL del centro storico funziona o crea danni? La provocatoria domanda proviene da Savino Montaruli di Unimpresa Bat
Unimpresa Bat: "Commissario Tufariello messo a conoscenza situazione della sicurezza ed ordine pubblico" Unimpresa Bat: "Commissario Tufariello messo a conoscenza situazione della sicurezza ed ordine pubblico" Sulla vicenda della rapina subita dalle due donne, Savino Montaruli ha tenuto a ricordare quanto riferito al Commissario prefettizio
Delegazione di commercianti ricevuta dal Vescovo Mansi Delegazione di commercianti ricevuta dal Vescovo Mansi Martedì 28 maggio al Vescovado una rappresentanza di iscritti a Unimpresa Bat, CasAmbulanti e A.C.A.B.
Conti del Comune, "Libere associazioni civiche" e "Io ci sono!" al commissario prefettizio: “I cittadini confidano in lei” Conti del Comune, "Libere associazioni civiche" e "Io ci sono!" al commissario prefettizio: “I cittadini confidano in lei” Il Presidente UniBat Montaruli al tavolo con Tufariello e le altre associazioni di categoria
Aumento ticket d'accesso al mercato ortofrutticolo di Andria, la protesta di Unimpresa Bat Aumento ticket d'accesso al mercato ortofrutticolo di Andria, la protesta di Unimpresa Bat "Non si possono pagare millecinquecento euro l'anno per entrare al mercato"
Ass. La Piscara sulla 582^ Fiera d'Aprile "Soddisfatti della buona riuscita" Ass. La Piscara sulla 582^ Fiera d'Aprile "Soddisfatti della buona riuscita" "Per tutti noi residenti nel borgo di Montegrosso ..…. un sogno diventato realtà"
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.