Il sindaco Bruno e l'assessora Di Bari con la sagoma di Patrick Zaki. <span>Foto Antonio D'Oria</span>
Il sindaco Bruno e l'assessora Di Bari con la sagoma di Patrick Zaki. Foto Antonio D'Oria
Eventi e cultura

Una sagoma a grandezza naturale di Patrick Zaki nella Biblioteca Comunale di Andria

Ieri sera l'iniziativa "Uno di noi" per il giovane studente detenuto da oltre un anno in Egitto

Insieme a tante città d'Italia e del mondo, anche Andria si mobilita per Patrick Zaki, studente 27enne detenuto ingiustamente in Egitto da oltre un anno. Si intitola "Uno di Noi" l'iniziativa svoltasi ieri sera nella Biblioteca Comunale della città federiciana con il sindaco Giovanna Bruno e l'assessora alla Cultura, Daniela Di Bari in un incontro online a cui sono intervenuti anche Domenico Bufi di Amnesty International, un rappresentante degli studenti andriesi e l'Assessora alle Politiche Giovanili, Viviana Di Leo. Una sagoma di Patrick Zaki a grandezza naturale è stata posta "a sedere" ad uno dei banchi delle aule studio della Biblioteca Comunale: si tratta di un'ulteriore iniziativa per tenere alta l'attenzione su questa vicenda dopo i manifesti affissi in giro per la città per chiedere la liberazione del giovane studente egiziano, e dopo l'approvazione della proposta del Consiglio Comunale per chiedere al Governo di concedergli la cittadinanza italiana.

«Questa vicenda - ha spiegato l'assessora Di Bari - ci lega come senso di appartenenza all'essere persone. Per questa iniziativa sono stati scelti alcuni simboli, il manifesto e la sagoma, ma nelle varie città che hanno aderito a questa campagna ce ne sono tanti altri. Ci sentiamo uniti attraverso un modo di comunicare, in questo caso l'arte e la creatività. Circa 900 poster sono stati realizzati in 50 Paesi del mondo, poi ne sono stati scelti dieci in questo contest. Simboli che ci aiutano a non cadere nel rischio dell'indifferenza». Profondamente legato all'Italia dove ha investito parte della sua formazione accademica, presso l'Alma Mater Studiorum di Bologna, Patrick Zaki incarna quello spirito di conoscenza e apertura al mondo diffuso oggi nei giovani.

La triste vicenda del suo arresto avvenuto il 7 febbraio 2020 non può lasciarci indifferenti, come ha sottolineato il sindaco Bruno: «Non ci sono limiti geografici quando parliamo di persone e diritti umani, dobbiamo sentirci tutti coinvolti allo stesso modo e l'indignazione deve essere collettiva: non possiamo pensare che quanto sta accadendo non ci appartenga. Queste vicende devono scuoterci indipendentemente dalla nostra appartenenza e dal nostro credo. La nostra amministrazione ha dato un segnale in questa direzione, come la mozione approvata all'unanimità in Consiglio Comunale per chiedere la cittadinanza onoraria a Patrick. Una vicenda del genere non si può far passare nell'appiattimento generale».
WhatsApp Image atWhatsApp Image atWhatsApp Image atWhatsApp Image at
  • biblioteca comunale andria
  • Patrick Zaki
Altri contenuti a tema
Palazzo di Città illuminato di giallo e del Tricolore per Patrick Zaki Palazzo di Città illuminato di giallo e del Tricolore per Patrick Zaki Prosegue la mobilitazione a sostegno dell'ingiusta detenzione del giovane studente egiziano
Una luce per Patrick Zaki, Andria aderisce all'iniziativa per la cittadinanza Una luce per Patrick Zaki, Andria aderisce all'iniziativa per la cittadinanza Il 7 maggio alle ore 21.00 il comune accende una luce per Patrick
"Uno di noi", un'installazione per Patrick Zaki nella Biblioteca Comunale di Andria "Uno di noi", un'installazione per Patrick Zaki nella Biblioteca Comunale di Andria La sagoma del giovane studente a grandezza naturale, è stata posta “a sedere” ad uno dei banchi delle aule studio della Biblioteca
Biblioteca Comunale “Giuseppe Ceci”, apertura solo su prenotazione Biblioteca Comunale “Giuseppe Ceci”, apertura solo su prenotazione Chiamate da effettuare almeno un giorno prima contattando i numeri telefonici indicati nel sito ufficiale della biblioteca
“Voci della Storia e della Memoria”, ad Andria un'iniziativa per bambini e adolescenti “Voci della Storia e della Memoria”, ad Andria un'iniziativa per bambini e adolescenti Ci sarà anche una parte artistica a cura degli studenti dell'istituto "Colasanto"
1 Giovanni Vurchio: «Una città che non investe in cultura è una città agonizzante» Giovanni Vurchio: «Una città che non investe in cultura è una città agonizzante» Il segretario cittadino del PD: «Accesso alla biblioteca comunale vincolato per anni da orari improponibili»
Ad Andria 20.000 euro per la biblioteca comunale e quella diocesana Ad Andria 20.000 euro per la biblioteca comunale e quella diocesana Si tratta di fondi ministeriali per l'editoria libraria
Via agli eventi per commemorare il sen. Jannuzzi nel 50° anniversario della sua morte Via agli eventi per commemorare il sen. Jannuzzi nel 50° anniversario della sua morte "Tradizione e ricerca", da oggi in mostra le opere dell'artista andriese Alfonso Di Pasquale
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.