Metronotte
Metronotte
Cronaca

Tentano di rubare all'interno di un'area di servizio tra Andria e Corato: denunciati a piede libero dai Carabinieri

I tre sono stati bloccati in flagranza di reato dal personale in forza all'istituto di vigilanza di Ruvo di Puglia

Incappucciati stavano forzando l'ingresso del bar di un'area di servizio ormai dismessa, la Esso, lungo la strada provinciale 231, fra Andria e Corato, e per questo tre giovani, tutti di Corato e noti alle forze dell'ordine, sono stati denunciati a piede libero dai Carabinieri, giunti sul posto dopo una segnalazione al numero 112.

Credevano di farla franca, ma la loro presenza, nel corso della notte tra giovedì e venerdì scorso, non è passata inosservata ad una pattuglia della Metronotte di Ruvo di Puglia, che s'è fiondata nella stazione di carburanti, fermando tre giovani. È stato questo l'inizio della fine per due ragazzi e una ragazza, di età compresa fra i 22 e i 24 anni. I tre sono stati bloccati in flagranza di reato dal personale in forza all'istituto di vigilanza ruvese, già in zona per i consueti controlli del territorio locale.

I ladri, almeno tre quelli entrati in azione, stavano provando a forzare la porta d'ingresso del bar, con lo scopo di entrare per razziare l'attività, quando è piombata sulla scena del crimine la Metronotte, in attesa dell'arrivo di una gazzella dell'Arma. I militari, intervenuti sul luogo dalla Stazione di Ruvo, hanno identificato i tre noti malviventi, prima di trasferirli negli uffici del Comando stazione, dove sono stati deferiti in stato di libertà presso la Procura della Repubblica di Trani.

I tre sono accusati, in concorso, di tentato furto aggravato e di possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso. Ma le indagini non finiscono qui. Sono adesso in corso altri accertamenti finalizzati a chiarire l'eventuale responsabilità dei giovani in altri raid analoghi avvenuti nell'area metropolitana di Bari nei giorni scorsi.
  • Carabinieri
  • istituto di vigilanza
  • controlli carabinieri
Altri contenuti a tema
Fallisce colpo ad un concessionario di autovetture ad Andria: vigilanti mettono in fuga i malviventi Fallisce colpo ad un concessionario di autovetture ad Andria: vigilanti mettono in fuga i malviventi Recuperati i cinque mezzi pronti per essere portati via. Successivo intervento dei Carabinieri del nucleo radiomobile
Tentativo di estorsione pluriaggravata a Bisceglie: arrestato 50enne di origini andriesi Tentativo di estorsione pluriaggravata a Bisceglie: arrestato 50enne di origini andriesi L'uomo era stato invitato ad una festa presso una nota sala ricevimenti. Le indagini dei Carabinieri
Cambio al Comando della Stazione Carabinieri di Andria Cambio al Comando della Stazione Carabinieri di Andria Il Luogotenente Damiano de Gioia é subentrato al collega Guido Dante
Anziano rinvenuto cadavere ad Andria Anziano rinvenuto cadavere ad Andria La macabra scoperta all'interno della sua abitazione. Sul posto 118 e Carabinieri del nucleo radiomobile
Camion Iveco Eurocargo finisce dentro un burrone e l'autista fugge Camion Iveco Eurocargo finisce dentro un burrone e l'autista fugge E' accaduto questa mattina, intorno alle ore 5 sulla Murgia, tra le campagne di Minervino Murge ed Andria
Rotatoria di Montegrosso: grave incidente stradale martedì sera, poco dopo le ore 22 Rotatoria di Montegrosso: grave incidente stradale martedì sera, poco dopo le ore 22 Due persone rimaste gravemente ferite ed una autovettura andata completamente distrutta. Le FOTO
Rubano gru di un mln di euro, ma viene ritrovata dalla Metronotte Ruvo e Carabinieri Rubano gru di un mln di euro, ma viene ritrovata dalla Metronotte Ruvo e Carabinieri Brillante operazione svolta a cavallo dei territori di Corato, Andria e Minervino Murge
La Bat celebra il 210° annuale della fondazione dell'Arma dei Carabinieri La Bat celebra il 210° annuale della fondazione dell'Arma dei Carabinieri Tra i premiati dal Colonnello Galasso un encomio semplice per il Capitano Apollo, Comandante Compagnia CC di Andria
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.