ulivi
ulivi
Territorio

Tempesta perfetta sull’olivicoltura, Cia Puglia e OP pugliesi: “Svolta o catastrofe”

Tra le richieste presentate: Tutela del prodotto italiano, sostegno sui costi di produzione e favorire il reperimento di manodopera

Una svolta nell'affrontare e nel risolvere i problemi dell'olivicoltura pugliese altrimenti il motore trainante dell'agricoltura regionale potrebbe spegnersi. È quanto chiede, unita, la produzione olivicola organizzata della Puglia dopo l'audizione della quarta commissione consiliare, svoltasi ieri a Bari.

Le più importanti organizzazioni di produttori regionali e nazionali per numero di soci e fatturato (Oliveti Terra di Bari, Associazione Provinciale degli Olivicoltori di Foggia, APOL Lecce e Assoproli Bari), in sinergia con Cia Puglia, hanno presentato all'assessore Pentassuglia un decalogo di richieste per denunciare e risolvere i problemi che attanagliano il settore.
In particolare, Cia Puglia e le Op chiedono di introdurre, da subito, per ridurre i flussi illegali di olio e olive, la registrazione immediata sul portale SIAN di tutte le movimentazioni di prodotto fuori provincia, oltre alla riduzione del tempo massimo per la registrazione sul portale SIAN della trasformazione delle olive, e alla strenua difesa rispetto all'agguerrita concorrenza straniera, e per questo motivo invocano anche incontri con Agea e Repressione frodi.
Chiesti inoltre interventi per sostenere gli olivicoltori nell'affrontare l'incremento dei costi energetici resisi necessari per sostenere le produzioni in un anno caratterizzato da particolare siccità, e il sostegno a programmi di tracciabilità, di identificazione della qualità e di sicurezza alimentare promossi dagli operatori pugliesi.
L'olivicoltura pugliese, nel 2021, è stata messa in ginocchio da quella che può definirsi una crisi epocale, frutto di una vera e propria 'tempesta perfetta' causata da: basso prezzo delle olive e dell'olio, resa inferiore alla media, grandi difficoltà nel reperire la manodopera necessaria al raccolto. Si vende a 35-40 euro al quintale, anche nelle zone più a sud della regione messe in ginocchio dalla Xylella, mentre il primo olio prodotto ha una quotazione che oscilla fra i 3,80 euro e i 4 euro al litro. La qualità dell'extravergine appare eccellente in tutta la Puglia, ma si registra il 12-13% di resa (12-13 kg di olio per ogni 100 chilogrammi di olive) contro una media degli ultimi anni del 15-16%.
"La situazione è molto difficile e auspichiamo interventi concreti della Regione per sostenere il comparto agricolo più importante della Puglia", concludono Cia Puglia e le Op.
  • regione puglia
  • oliva coratina
  • furti di olive
  • olio extravergine di oliva cultivar Coratina
  • Strada dell'olio extravergine d'oliva
  • Cia Puglia
  • olivi
Altri contenuti a tema
Bando per la formazione dei centralinisti non vedenti: in pubblicazione l'avviso pubblico Bando per la formazione dei centralinisti non vedenti: in pubblicazione l'avviso pubblico Iniziativa della Regione Puglia in favore dell'inclusione socio-lavorativa
Covid in Puglia, 14 decessi registrati nelle ultime ore Covid in Puglia, 14 decessi registrati nelle ultime ore Sempre in calo il dato degli attualmente positivi
Covid in Puglia, 13% di positività ai test nelle ultime ore Covid in Puglia, 13% di positività ai test nelle ultime ore Sempre in discesa il dato dei ricoverati
Scoppia il caldo e la voglia di gelato ma salgono i prezzi +10% come anche dello zucchero +6%, latte +7% e uova +9% Scoppia il caldo e la voglia di gelato ma salgono i prezzi +10% come anche dello zucchero +6%, latte +7% e uova +9% Il settore del gelato conta in Puglia circa 3.000 gelaterie, con 5.500 addetti
Covid, meno di 90 mila attualmente positivi in Puglia Covid, meno di 90 mila attualmente positivi in Puglia 7 decessi registrati nelle ultime ore
Covid in Puglia, flessione del numero dei positivi ricoverati Covid in Puglia, flessione del numero dei positivi ricoverati Diminuiscono anche i pazienti in terapia intensiva
Medicina di prossimità, la Giunta regionale assegna alla Asl Bt oltre 25 mln di euro Medicina di prossimità, la Giunta regionale assegna alla Asl Bt oltre 25 mln di euro Nel Documento Programmatico Missione 6 PNRR “Salute” previste 9 Case di Comunità, 6 Ospedali di Comunità e 5 Centrali operative territoriali
Invasione dei cinghiali in Puglia: in 250mila assediano città e campagne Invasione dei cinghiali in Puglia: in 250mila assediano città e campagne Una situazione che secondo Coldiretti, rappresenta un pericolo per la sicurezza dei cittadini e per le attività agricole
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.