Lancio di petardi contro la Polizia locale
Lancio di petardi contro la Polizia locale
Cronaca

Lancio di petardi contro la Polizia locale: denunciato un 23enne a piede libero

E' accaduto questo pomeriggio nel mezzo di una vera e propria battaglia con lancio di botti. Trovati indosso anche alcune dosi di hashish

Una vero e propria battaglia, a detta di alcuni testimoni, quella che si è scatenata questo pomeriggio in piazza Toniolo. A farne le spese una pattuglia della Polizia locale. Sul posto sono intervenuti alcuni equipaggi della Polizia di Stato e dei Carabinieri, a dar man forte al personale della Polizia locale.

I Carabinieri hanno quindi fermato ed identificato tra i giovani balordi che hanno compiuto questo grave atto di violenza, un facinoroso minorenne, che è stato trovato in possesso di 4 dosi di hashish mentre un 23enne è stato denunciato a piede libero per l'esplosione dei botti. Al momento la posizione di altre persone è al vaglio degli inquirenti.

In un post, pubblicato sul suo profilo fb dall'avv. Pierpaolo Matera, assessore alla Polizia locale è stata stigmatizzata la gravità dell'episodio.

"Nel pomeriggio odierno una pattuglia della Polizia Locale è stata presa di mira da un gruppo di giovani che stazionavano in piazza Duomo e Toniolo con lanci di petardi e bombe carta. Informate anche le altre forze dell'ordine si è deciso di operare un immediato blitz per "liberare" la piazza da soggetti evidentemente pericolosi ed incivili e per sequestrare veri e propri ordigni. Ad Andria le regole devono valere sempre e per tutti. Zone franche non devono esistere. La mia solidarietà come assessore agli uomini ed alle donne della Polizia Locale fatti oggetto di questa aggressione ed un grazie a Carabinieri e Polizia per l'azione rapida intrapresa a tutela della pubblica incolumità", ha quindi concluso l'avv. Matera.
Lancio di petardi contro la Polizia localeLancio di petardi contro la Polizia localeLancio di petardi contro la Polizia locale
    © 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.