Premio Biol 2024
Premio Biol 2024
Territorio

Giunge a conclusione il Premio Biol 2024: in gara 483 oli d'oliva biologici provenienti da tutto il mondo

Il premio venne istituito nel 1996 ad Andria per iniziativa del Ci.Bi. (Consorzio Italiano per il Biologico)

È il 'Mimì Coratina' dell'azienda Mimì di Donato Conserva il miglior olio extravergine di oliva biologico nel mondo, lo ha stabilito la giuria del premio internazionale 'Biol 2024', istituito nel 1996 ad Andria per iniziativa del Ci.Bi. (Consorzio Italiano per il Biologico). Sul podio rispettivamente al secondo e terzo posto, Finca la Torre dell'omonima azienda spagnola e Cuncordu dell'azienda sarda Masoni Becciu.

La ventinovesima edizione di Biol, organizzata in collaborazione con Biolitalia, associazione di produttori e con i patrocini del MASAF, dell'Assessorato all'Agricoltura della Regione Puglia, della Camera di Commercio di Bari e del Comune di Bari, ha visto in gara 483 oli: 53 extraeuropei, 130 europei e 300 italiani.

Entusiasta per la riuscita della manifestazione, Nino Paparella, presidente del Comitato organizzatore del Premio Biol e del C.I.Bi. Consorzio Italiano per il Biologico. "A 29 anni dalla prima edizione, il premio Biol – ha detto Paparella - è sicuramente la più prestigiosa e affidabile manifestazione del settore. Valore che è accresciuto dalla espansione dell'applicazione del metodo di agricoltura biologica in olivicoltura. Diffusione sempre più necessaria e utile oggi per rendere l'agricoltura più sostenibile e per contrastare i cambiamenti climatici".

A giudicare i prodotti in gara, coordinati dai capi panel Alfredo Marasciulo e Anna Neglia 30 giurati provenienti da Canada, Regno Unito, Grecia, Portogallo, Tunisia, Svizzera, Spagna, Taiwan, Germania, Slovenia e da molte regioni italiane. A loro è spettato il compito di valutare gli oli con assaggi, analisi quali-quantitative e sensoriali. "In un'annata complicatissima, caratterizzata prima da temperature estive estreme, piovosità ridotta e da immancabili attacchi di mosca in tutto il bacino del Mediterraneo – ha affermato Marasciulo - i produttori che hanno partecipato al premio BIOL hanno dimostrato grande competenza e capacità di reagire alle condizioni avverse producendo degli oli di straordinaria qualità indipendentemente dall'area geografica di provenienza e dalle varietà di olive utilizzate".

La qualità del prodotto ha sorpreso anche Anna Neglia. "Gli oli migliorano di anno in anno. I produttori – ha sottolineato Neglia - ricercano sempre più la qualità, non solo per quanto riguarda la parte agronomica, ma anche per la sostenibilità delle produzioni e la sperimentazione di nuove soluzioni tecnologiche. Avanguardie e tecnologie, che nel rispetto dell'organicità del prodotto e nel segno di una maggiore attenzione al consumatore, fanno registrare importanti miglioramenti".

L'olio DOP Canino Biologico dell'azienda laziale Eco Fattoria il Sogno Verde è il vincitore del BIOLPACK. Il premio, assegnato da una speciale Giuria, valuta ogni singolo campione esaminando: conformità alle norme, chiarezza e completezza delle informazioni presenti sull'etichetta, design dell'involucro e della bottiglia.


La giuria del BIOLPACK ha ritenuto l'immagine rappresentata in etichetta culturalmente significativa per il richiamo alle tradizioni del territorio ed in grado di emozionare il consumatore. L'olio Oleocampo Premium dell'azienda spagnola Oleocampo è il vincitore del BIOLKIDS, il premio per il miglior olio extravergine di oliva biologico per il palato dei ragazzi.


BIOLKIDS torna, dopo lo stop dovuto al covid, per la ventinovesima edizione del Premio e ha coinvolto una classe III della scuola media Imbriani di Bari con la finalità di avvicinare i consumatori di domani alla conoscenza della qualità dell'olio di oliva mediante l'analisi sensoriale, educandoli così a riconoscere oli sani, sicuri e di qualità.

La consegna dei premi per le aziende vincitrici del 'Premio Biol 2023' si terrà a Roma il prossimo 24 aprile alle ore 14,00 nella Sala Cavour del MASAF. Al Gran Galà sarà presente il sottosegretario Luigi D'Eramo. In tale occasione verrà presentata la guida, Biol, al miglior olio extravergine di oliva biologico 2024.
  • Comune di Andria
  • oliva coratina
  • biol andria
  • olio extravergine di oliva cultivar Coratina
  • Associazione Nazionale Città dell'Olio
  • Premio Biol
  • biologico
  • Agricoltura biologica
  • olive
  • olivi
  • olivicoltura
  • olio d'oliva
  • Olio in campo
Altri contenuti a tema
IV edizione del Festival della Legalità: l’anteprima da lunedì 20 maggio IV edizione del Festival della Legalità: l’anteprima da lunedì 20 maggio Sindaco Bruno: “Siamo tutti chiamati ad essere testimoni autentici di legalità”
Cronache da Consiglio Comunale: rinviata la mozione sulla trasparenza per l’assegnazione incarichi esterni Cronache da Consiglio Comunale: rinviata la mozione sulla trasparenza per l’assegnazione incarichi esterni La nota del consigliere comunale del M5S, Michele Coratella
All'AndriaMultiservice i sevizi cimiteriali All'AndriaMultiservice i sevizi cimiteriali La nota di Giovanni Vurchio, Presidente del Consiglio Comunale
Residenti di Montegrosso e la rotatoria sulla sp 2: "Si ce l'abbiamo fatta" Residenti di Montegrosso e la rotatoria sulla sp 2: "Si ce l'abbiamo fatta" Il Comitato plaude al successo e ringrazia chi ha operato in questa direzione
“Diverso da chi?”: cerimonia di premiazione del concorso organizzato dal Servizio di Assistenza Scolastica Specialistica “Diverso da chi?”: cerimonia di premiazione del concorso organizzato dal Servizio di Assistenza Scolastica Specialistica Rivolto agli alunni con disabilità grave di scuola statale dell’infanzia, primaria e secondaria di 1° grado del Comune di Andria
I pugliesi (e non solo) amano sempre più l'agriturismo: i dati della Bat I pugliesi (e non solo) amano sempre più l'agriturismo: i dati della Bat Sono state 600mila le presenze registrate negli agriturismi pugliesi nel 2022
Concorso al Comune di Andria per tre funzionari tecnici Concorso al Comune di Andria per tre funzionari tecnici La scadenza è fissata al 23 maggio 2024
Viabilità stradale: pericolo su via Murge, davanti alla scuola "Rodari" Viabilità stradale: pericolo su via Murge, davanti alla scuola "Rodari" Il guardrail posto a protezione del punto di compluvio e spluvio delle acque piovane è completamente danneggiato
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.