strade di Andria
strade di Andria
Attualità

Coronavirus, come cambia la vita ad Andria da oggi

Il decreto pubblicato in nottata in vigore da oggi fino al 3 aprile, aspre sanzioni e controlli serrati

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Fino al 3 aprile prossimo la vita ad Andria, come in tutte le parti del Paese non rientranti nelle zone rosse, subirà un radicale cambiamento a causa delle nuove disposizioni del Governo per arginare la diffusione del Coronavirus.

Come dicevamo anche ad Andria, come in tutta Italia, "sono sospese fino al 3 aprile le attività di pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche e locali assimilati", è la prescrizione del Decreto firmato dal Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte.

Bar e ristoranti potranno essere aperti "con obbligo, a carico del gestore, di far rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro". Per i trasgressori le sanzioni sono alte: si rischia la chiusura dell'esercizio commerciale. Per le altre attività commerciali bisognerà sempre contingentare l'afflusso dei clienti tanto all'aperto quanto al chiuso, garantendo la non formazione di assemblamenti con la distanza di almeno un metro tra una persona e l'altra.

"Si raccomanda di limitare la mobilità al di fuori dei propri luoghi di dimora abituale ai casi strettamente necessari", si legge anfora nel Decreto nel quale si specifica che bisogna anche contingentare gli accessi a negozi, mercati, fiere per evitare "assembramenti di persone".

Confermata la chiusura delle scuole fino al 25 marzo.

In allegato il decreto.
Decreto Presidente del ConsiglioDecreto Presidente del Consiglio
  • Comune di Andria
  • regione puglia
Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutte le notizie sulla pandemia che ha cambiato il mondo

980 contenuti
Altri contenuti a tema
La Fondazione Bonomo per la ricerca in agricoltura pronta a nuovi ambiti d'attività La Fondazione Bonomo per la ricerca in agricoltura pronta a nuovi ambiti d'attività Presidente Maria Carbone: "Collaborazioni con l'azienda Papparicotta, con rete Ostelli pubblici e percorsi enogastronomici"
Nessun nuovo caso di covid 19 in Puglia ma si registra un decesso in provincia di Taranto Nessun nuovo caso di covid 19 in Puglia ma si registra un decesso in provincia di Taranto Sono 3926 i pazienti guariti mentre sono 68 i casi attualmente positivi
Vasto incendio nella zona di Torre San Pietro, nei pressi di Montegrosso Vasto incendio nella zona di Torre San Pietro, nei pressi di Montegrosso Intervento dei Vigili del Fuoco, Polizia Locale e Carabinieri forestali
1 Necessaria l'estirpazione degli ailanti di via Padre Niccolò Vaccina e viale Gramsci Necessaria l'estirpazione degli ailanti di via Padre Niccolò Vaccina e viale Gramsci L'ecologista andriese Nicola Montepulciano ricostruisce questa vicenda botanica, allertando sulla pericolosità dell'attuale condizione
Italia leader delle vacanze in agriturismo: Puglia tra le mete più gettonate Italia leader delle vacanze in agriturismo: Puglia tra le mete più gettonate Le preferite sono le strutture vicino al mare o immerse nel fresco della campagna
Commemorazione a Bari delle vittime della strage dei treni Andria - Corato Commemorazione a Bari delle vittime della strage dei treni Andria - Corato Una corona di fiori è stata deposta dal presidente Emiliano e dal sindaco Decaro vicino alla lapide commemorativa in piazza Moro
Covid-19, nessun contagio e nessun decesso in Puglia Covid-19, nessun contagio e nessun decesso in Puglia Gli attualmente positivi sono 71
Ripensando a quel 12 luglio 2016 -12 luglio 2020: "Fermiamoci un attimo" Ripensando a quel 12 luglio 2016 -12 luglio 2020: "Fermiamoci un attimo" Una breve riflessione del referente del Centro Igino Giordani di Andria, Gino Piccolo
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.