Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica
Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica
Attualità

Convocato in Prefettura Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica

Presenti i massimi rappresentanti delle Forze dell'ordine e della Procura tranese e D.D.A. di Bari

La prima risposta ufficiale dello Stato, dopo l'omicidio avvenuto ieri sera nella villa comunale, davanti a decine di persone, del 40enne Vito Griner e del ferimento di Nicola Lovreglio, di 39 anni, è la convocazione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, presso la Prefettura di Barletta, previsto in tarda mattinata.

La città ha paura ma allo stesso tempo chiede maggiore sicurezza, dopo che ieri sera ad Andria si è tornato a sparare in pieno clima da "far west", davanti a famiglie con bambini, rimasti terrorizzati per le scene da film cui stavano assistendo.

L'agguato forse era stato pianificato, in quanto i due sicari erano già armati con pistola automatica, in attesa di poter colpire in un momento in cui nessuno si aspettava una possibile sparatoria. Griner era detenuto ai 'domiciliari' fino allo scorso 30 aprile. Contro di lui, fratello del più noto boss Filippo, sono stati esplosi 5 proiettili, tre dei quali lo hanno ferito mortalmente in via Achille Grandi, mentre uno solo è stato il proiettile che ha ferito Nicola Lovreglio, di 39 anni, che era in sua compagnia, rimasto privo di sensi davanti all'ingresso dello stadio comunale "degli Ulivi". Le condizioni di Lovreglio sono gravi ma non è in pericolo di vita. E' stato operato nella notte dai sanitari della chirurgia toracica dell'ospedale "Lorenzo Bonomo" di Andria" ed è tenuto in coma farmacologico. Per tutta la serata l'ospedale di Andria è stato meta dei tanti amici e conoscenti di Lovreglio che chiedevano notizie di Nicola.

I militari della Compagnia Carabinieri di Andria ed i colleghi del reparto operativo del Comando provinciale di Bari, che stanno conducendo le indagini, durante la notte hanno ascoltato parenti, testimoni e conoscenti delle vittime. Una cosa sembra certa, ovvero che il movente sarebbe da ricercare nel mondo dello spaccio della droga. La pista porta infatti al mondo del traffico di sostanze stupefacenti e delle rotte che interessano anche il territorio del nord barese, crocevia di non pochi affari criminali.

Le indagini sono passate sotto il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia, affidate al sostituto procuratore Luciana Silvestris.

Sicuramente uno dei temi che sarà trattato in sede di Comitato sarà quello della scarsezza di personale delle Forze dell'ordine e della precaria situazione logistica dei presidi cittadini, in particolare Carabinieri e Polizia di Stato, mentre la Guardia di Finanza attende di trasferirsi nell'immobile comunale di via Bari, attuale sede dell'Ufficio Tributi.
  • procura della repubblica trani
  • sparatoria andria
  • direzione distrettuale antimafia
Altri contenuti a tema
L'ex pm Savasta rimosso dalla magistratura mentre l'ex procuratore tranese Capristo nel registro degli indagati per abuso di ufficio L'ex pm Savasta rimosso dalla magistratura mentre l'ex procuratore tranese Capristo nel registro degli indagati per abuso di ufficio Al centro la vicenda per l'ex capo della Procura, l'esposto anonimo sul presunto complotto contro l'Eni recapitato alle procure di Trani e Siracusa
Il Cantiere del Buongoverno-Andria 2020 aderisce alla Marcia per la Legalità Il Cantiere del Buongoverno-Andria 2020 aderisce alla Marcia per la Legalità "Marceremo in silenzio, con il garbo istituzionale che ci contraddistingue da sempre, senza vessilli e simboli di partito"
Ordine pubblico: intensificati i servizi della Compagnia Carabinieri di Andria Ordine pubblico: intensificati i servizi della Compagnia Carabinieri di Andria Questa mattina numerose perquisizioni e controlli lungo le vie stradali verso le località marine
Sparatoria villa comunale, sen. Piarulli (M5S): “Ad Andria chiesto intervento militari” Sparatoria villa comunale, sen. Piarulli (M5S): “Ad Andria chiesto intervento militari” L’adozione del protocollo “Strade Sicure” ai ministri dell’Interno Salvini e della Difesa Trenta
1 Sparatoria nella villa comunale: vedette sulle bici elettriche sorvegliano il polmone verde cittadino Sparatoria nella villa comunale: vedette sulle bici elettriche sorvegliano il polmone verde cittadino Un particolare inquietante sta emergendo dalle indagini in corso
A Palazzo Montecitorio risuona la sanguinosa sparatoria della villa comunale. Il VIDEO A Palazzo Montecitorio risuona la sanguinosa sparatoria della villa comunale. Il VIDEO Il parlamentare pentastellato Giuseppe D'Ambrosio chiede immediati rinforzi per Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza
Più controlli e implementazione di pattuglie di Polizia di Stato e Carabinieri ad Andria Più controlli e implementazione di pattuglie di Polizia di Stato e Carabinieri ad Andria La decisione è stata presa in Prefettura dopo l'agguato di ieri sera in cui è morto Vito Griner
Sparatoria in villa, Di Bari (M5S): "Chiesto l'intervento del Ministro dell'Interno per aumentare la sicurezza nella Bat" Sparatoria in villa, Di Bari (M5S): "Chiesto l'intervento del Ministro dell'Interno per aumentare la sicurezza nella Bat" Affinchè il territorio della provincia Bat rientri nel progetto "Strade Sicure"
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.