ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti
ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti
Attualità

Anche gli ospedali del “Miulli” e “Casa Sollievo” nella rete emergenza covid in Puglia

I due nosocomi mettono a disposizione cento letti ciascuno

Il dipartimento Politiche per la Salute comunica che da oggi sono a disposizione del sistema dell'emergenza Covid duecento posti letto individuati nelle strutture del "Miulli" di Acquaviva delle Fonti (Ba) e di "Casa Sollievo della Sofferenza" di San Giovanni Rotondo (Fg). I due ospedali mettono a disposizione cento letti ciascuno.
La decisione è arrivata dopo la valutazione dell'andamento epidemiologico nella Regione Puglia e per i primi segnali di criticità elevata relativi alla diffusione del virus, con conseguente possibile sovraccarico dei servizi territoriali che potrebbe riflettersi in breve tempo sui servizi assistenziali.
Per fronteggiare l'incremento dei servizi assistenziali, riguardo ai ricoveri in reparti per acuti ed in particolare ai ricoveri in reparti di Terapia Intensiva, e visto che gli enti hanno già partecipato in forma attiva alla prima fase, i due ospedali ripristineranno i posti letto già utilizzati in primavera tra Terapia intensiva, Pneumologia e Malattie infettive. La Regione si riserva di modificare le richieste in caso di ulteriori necessità.
"Questa dotazione di posti letto potenzia la rete pubblica Covid e ci consente di essere pronti ad affrontare i possibili scenari" dichiara il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano.
"L'utilizzo di queste strutture – spiega il prof. Pier Luigi Lopalco – rientra nella nostra strategia di progressivo allargamento della rete di posti letto dedicati al Covid".
"Ringraziamo i due enti ecclesiastici – dichiara il direttore del dipartimento Politiche per la Salute, Vito Montanaro – per la disponibilità e la collaborazione, certi che il sistema sanitario pugliese è uno solo e funziona insieme al Miulli e a Casa Sollievo".
  • Sanità
  • regione puglia
Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutte le notizie sulla pandemia che ha cambiato il mondo

1210 contenuti
Altri contenuti a tema
Conte firma il decreto ristoro, risorse a fondo perduto per le categorie danneggiate dal Dpcm Conte firma il decreto ristoro, risorse a fondo perduto per le categorie danneggiate dal Dpcm "Non ci sono operatori di serie A e di serie B, ma dobbiamo scongiurare il lockdown generalizzato"
Fino a nuova disposizione, confermato il blocco dei ricoveri ospedalieri Fino a nuova disposizione, confermato il blocco dei ricoveri ospedalieri Saranno effettuati solo ricoveri di urgenza non differibili provenienti dai Pronto Soccorso
Coronavirus, balzo dei contagi nella provincia Bat: sono 142, in Puglia 611 nuovi positivi Coronavirus, balzo dei contagi nella provincia Bat: sono 142, in Puglia 611 nuovi positivi Superati i 15mila casi in Regione dall'inizio dell'emergenza
Domani sit-in di ristoratori e commercianti contro le chiusure legate alla stretta anticovid Domani sit-in di ristoratori e commercianti contro le chiusure legate alla stretta anticovid Anche da Andria dalle ore 11.30, in piazza, a Bari, ci sarà una mobilitazione promossa dalla Fipe Bari-Bat
Vaccino anti influenzale. Regione ribadisce obbligo per operatori vaccinali Vaccino anti influenzale. Regione ribadisce obbligo per operatori vaccinali Gli operatori sanitari sono a rischio di esposizione e di malattie come l’influenza prevenibili attraverso la vaccinazione
A Canosa di Puglia riattivato il presidio post Covid A Canosa di Puglia riattivato il presidio post Covid Decisione presa a causa dell'aumento dei contagi e dei ricoveri nell'ospedale di Bisceglie
424 nuovi casi Covid in Puglia. Nella provincia Bat 42 positivi e un decesso 424 nuovi casi Covid in Puglia. Nella provincia Bat 42 positivi e un decesso Superati gli ottomila casi attualmente positivi in Regione
Covid-19: il Presidio Di Quarto di Palo pubblica avviso per l’utenza, familiari e caregiver Covid-19: il Presidio Di Quarto di Palo pubblica avviso per l’utenza, familiari e caregiver Si tratta di informazioni finalizzati a garantire la sicurezza nella struttura sanitaria
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.