Cimitero Andria cedimento
Cimitero Andria cedimento

Campi 1 e 2 del Cimitero di Andria: ignorato il pericolo per i cedimenti

Reclamo verbale e formale di un lettore di Andriaviva per salvaguardare i cittadini

E' un reclamo verbale e formale all'ente gestore dei servizi cimiteriali della Città di Andria. Ambrogio ci scrive e segnala dei pericolosi cedimenti, a suo dire, ignorati dalla società privata che gestisce il Cimitero cittadino. Di seguito l'intero intervento:

«Il sottoscritto Ambrogio Tattolo, in seguito alla visita della tomba del proprio suocero, faccio un sentito appello alle istituzioni in merito alla situazione venutasi a creare nei campi 1 e 2 del Cimitero di Andria. Come si evince dalle foto allegate, si sono verificati vari cedimenti nelle aree comuni di passaggio fra le tombe, ma, la società che gestisce il servizio ha ignorato la pericolosità di tali cedimenti scaricando tutta la responsabilità sui parenti dei defunti.

Ho già presentato reclamo verbale ai Vigili Urbani di Andria ed alla Società che gestisce il servizio. Chiedo che vengano effettuati urgenti e dovuti controlli a tutela dei cittadini che si recano a visitare i propri defunti, evidenziando che se si dovessero verificare danni a persone o cose dovute a tale stato dei luoghi l'Amministrazione dovrà assumersi le proprie responsabilità
».
4 fotoCampi 1 e 2 del Cimitero di Andria: ignorato il pericolo per i cedimenti
Campi 1 e 2 del Cimitero di Andria: ignorato il pericolo per i cedimentiCampi 1 e 2 del Cimitero di Andria: ignorato il pericolo per i cedimentiCampi 1 e 2 del Cimitero di Andria: ignorato il pericolo per i cedimentiCampi 1 e 2 del Cimitero di Andria: ignorato il pericolo per i cedimenti
  • cronaca andria
  • Cimitero
Altri contenuti a tema
Tenta di lanciarsi nel vuoto da una cappella funeraria: coraggioso intervento di un necroforo Tenta di lanciarsi nel vuoto da una cappella funeraria: coraggioso intervento di un necroforo E' accaduto questa mattina poco dopo le 10.30. Sul posto Polizia Locale e Polizia di Stato
Ennesimo furto di cavi elettrici nel Cimitero di Andria: si ripropone il problema della sicurezza Ennesimo furto di cavi elettrici nel Cimitero di Andria: si ripropone il problema della sicurezza Un danno ingente, quantificabile intorno ai 15mila euro. Da pochi giorni erano iniziati i lavori per il ripristino delle linee elettriche rubate ai primi di aprile
Ancora senza luce le centinaia di lampade votive al Cimitero di Andria Ancora senza luce le centinaia di lampade votive al Cimitero di Andria Dopo il furto avvenuto ai primi di aprile non si è ancora provveduto a riposizionare i cavi di rame. La protesta di tanti familiari
I predoni del rame colpiscono nel cimitero di Andria: portati via nella notte centinaia di metri di cavi elettrici I predoni del rame colpiscono nel cimitero di Andria: portati via nella notte centinaia di metri di cavi elettrici Numerose zone sono da questa mattina al buio. Si registrano disagi per gli utenti circa il pagamento delle utenze della luce
Cimitero comunale: dal 28 marzo variazione orari di apertura Cimitero comunale: dal 28 marzo variazione orari di apertura Domenica e festivi apertura dalle ore 7:30 alle ore 12:30, pomeriggio chiuso
Cimitero di Andria, illuminazione votiva: le tariffe e le modalità di pagamento Cimitero di Andria, illuminazione votiva: le tariffe e le modalità di pagamento L’avviso della San Riccardo Srl, concessionaria dei Servizi Cimiteriali di Andria
Lampade votive: cessa dopo 30 anni la concessione alla Voltedison che passa alla San Riccardo Lampade votive: cessa dopo 30 anni la concessione alla Voltedison che passa alla San Riccardo Sospeso temporaneamente il pagamento annuale, che sarà ripreso entro la fine di febbraio. Si parla di aumenti del 15%
Cimitero comunale, gli orari in vista delle festività natalizie Cimitero comunale, gli orari in vista delle festività natalizie Ecco i giorni in cui il cimitero sarà aperto solo di mattina
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.