Taranto Fidelis Andria
Taranto Fidelis Andria
Calcio

Rimonta Taranto e Fidelis Andria nuovamente ko: allo "Iacovone" è 2-1 per gli ionici

Vantaggio biancazzurro firmato da Sabatino ma i rossoblù ribaltano tutto con Saraniti e Santarpia

Le solite ingenuità difensive indirizzano dalla parte degli avversari una gara che si era messa sul binario giusto. Dopo essere passata in vantaggio a Taranto, la Fidelis Andria subisce la rimonta degli ionici che vincono 2-1 grazie alle reti di Saraniti e Santarpia. Un passo indietro per i biancazzurri che non riescono a mantenere inviolata la porta dopo il vantaggio di Sabatino e subiscono nelle uniche due azioni pericolose degli ionici in tutta la ripresa. I federiciani non si schiodano dall'ultimo posto in classifica, e domenica al "Degli Ulivi" arriva la Turris.

Poco spettacolo in campo nel primo tempo ma tanto sugli spalti, con le due tifoserie che si ritrovano di fronte dopo oltre dieci anni di trasferte vietate. Il primo sussulto sul terreno di gioco arriva al 4': spizzata di Civilleri su corner di Marsili che attraversa l'area di rigore e per poco un suo compagno di squadra non la colpisce proprio davanti alla porta. Ionici pericolosi anche al 13': sponda di Saraniti e destro di Bellocq da fuori area, pallone distante dalla porta. Prime avvisaglie dei padroni di casa dalle parti di Dini ma la Fidelis contrattacca e al 15' effettua il primo tiro nello specchio: pallone in profondità per Alberti che entra in area e calcia a giro, ma il tiro è troppo centrale e Chiorra blocca senza problemi. Un imprevisto irrompe nel derby, interrotto al 18' per un problema all'impianti di illuminazione dello "Iacovone": interruzione che dura circa cinque minuti. Dopo la ripresa del gioco, nuova occasione per il Taranto al 32': corner di Marsili e girata al volo di Saraniti, bello il gesto tecnico ma la mira è distante dalla porta. Finale di primo tempo favorevole agli ionici, che si rendono pericolosi al 41': su un errore in disimpegno della Fidelis il Taranto recupera il pallone con Bellocq, scarico su Pacilli che cerca spazio in area e calcia a giro ma la conclusione finisce di molto a lato. Altra chance per gli ionici nel corposo recupero concesso dal direttore di gara, ben sei minuti: Civilleri si inserisce in area e da posizione leggermente defilata calcia malissimo, sparando il pallone sopra la traversa.

L'equilibrio è destinato a durre poco, perché al 52' il derby si sblocca in favore della Fidelis: corner di Nunzella, mischia in area di rigore risolta dalla zampata vincente di Sabatino: prima rete per il difensore ex Messina con la maglia biancazzurra. Il Taranto prova a reagire ma senza rendersi pericoloso, i biancazzurri si difendono bene e il match sembra mettersi sui binari giusti per la compagine ospite, che però ricasca nelle solite ingenuità difensive. Al 68' fallo di Alcibiade che in area di rigore atterra Giovinco, spalle alla porta: tiro dal dischetto per gli ionici, dagli undici metri va Saraniti che spiazza Dini e riporta il derby in equilibrio. Passano solo cinque minuti e i padroni di casa riescono persino a ribaltare il punteggio: merito di Santarpia che si libera al limite dell'area e scarica un diagonale imparabile per Dini, completando la rimonta degli ionici. Il Numero 26 segna nuovamente ai biancazzurri, sempre allo "Iacovone" dopo la rete della scorsa stagione in Serie D. Tutto da rifare per i federiciani, che all'83' mancano il pareggio in maniera clamorosa: cross per Zampano che calcia al volo tutto solo in area di rigore ma spedisce il pallone a lato di un soffio. All'89' grande chance anche per Bonavolontà che si porta il pallone sul sinistro e calcia dalla distanza, bella parata di Chiorra che nega la rete al numero 30 biancazzurro.

Finisce con la quarta sconfitta nelle ultime cinque partite per la Fidelis, che dovrà lavorare parecchio per risalire in classifica.
30 fotoLa galleria fotografica del match a cura di Pasquale Leonetti
IMG WAIMG WAIMG WAIMG WAIMG WAIMG WAIMG WAIMG WAIMG WAIMG WAIMG WAIMG WAIMG WAIMG WAIMG WAIMG WAIMG WAIMG WAIMG WAIMG WAIMG WAIMG WAIMG WAIMG WAIMG WAIMG WAIMG WAIMG WAIMG WAIMG WA
TARANTO (4-3-3): 22 Chiorra; 2 Tomassini (63' Ghisleni), 17 Granata, 5 Zullo, 3 Ferrara; 14 Bellocq (54' Santarpia), 4 Marsili, 28 Civilleri; 15 Pacilli (62' Mastromonaco), 9 Saraniti, 32 Giovinco (90' De Maria).
PANCHINA: 1 Loliva, 12 Antonino, 10 Falcone, 11 Santarpia, 20 Labriola, 24 Ghisleni, 29 Tigri, 31 Maiorino, 72 Mastromonaco, 88 Cannavaro, 97 De Maria.
ALLENATORE: Giuseppe Laterza.

FIDELIS ANDRIA (3-5-2): 99 Dini; 7 Benvenga, 90 Alcibiade, 23 Sabatino (80' Venturini); 93 Zampano, 20 Casoli, 30 Bonavolontà, 10 Di Noia (73' Bolognese), 21 Nunzella (80' Pelliccia); 26 Tulli (82' Avantaggiato), 29 Alberti (62' Bubas).
PANCHINA: 1 Vandelli, 22 Paparesta, 4 Venturini, 5 Fontana, 6 Dipinto, 8 Bolognese, 13 Lacassia, 14 De Marino, 17 Avantaggiato, 19 Bubas, 25 Pelliccia.
ALLENATORE: Ciro Ginestra.

MARCATORI: 52' Sabatino (FID), 68' Saraniti (TAR, rig.), 73' Santarpia (TAR)

AMMONITI: 37' Bellocq (TAR), 45'+5 Sabatino (FID), 65' Granata (TAR), 75' Bonavolontà (FID)

ESPULSI: /

ARBITRO: Claudio Panettella, sezione di Gallarate.

ASSISTENTI: Giuseppe Licari, sezione di Marsala; Matteo Pressato, sezione di Latina.

QUARTO UOMO: Tommaso Zamagni, sezione di Cesena.
  • Fidelis Andria
Altri contenuti a tema
Vittoria pesante della Fidelis Andria in chiave salvezza: 2-3 a Messina Vittoria pesante della Fidelis Andria in chiave salvezza: 2-3 a Messina Biancazzurri in gol nel segno degli attaccanti: Di Piazza, Bubas e Alberti
Colpo della Fidelis Andria tra gli svincolati: ecco l'esperto difensore Matteo Legittimo Colpo della Fidelis Andria tra gli svincolati: ecco l'esperto difensore Matteo Legittimo Classe '89, vanta oltre 350 presenze tra Serie B e C. Già oggi è a disposizione di mister Ginestra
Coppa Italia Serie C, Fidelis Andria in semifinale: Piacenza battuto 1-0 Coppa Italia Serie C, Fidelis Andria in semifinale: Piacenza battuto 1-0 Al "Degli Ulivi" decide la rete di Bubas. Biancazzurri contro la vincente di Teramo-Südtirol
"Non lavartene le mani": Fidelis Andria e "Riscoprirsi" insieme contro la violenza sulle donne "Non lavartene le mani": Fidelis Andria e "Riscoprirsi" insieme contro la violenza sulle donne Maglie speciali realizzate per l'occasione durante il derby di domenica scorsa contro il Bari
Spettacolo sugli spalti ma in campo non c'è storia: 0-3 del Bari alla Fidelis Andria Spettacolo sugli spalti ma in campo non c'è storia: 0-3 del Bari alla Fidelis Andria Doppietta di Antenucci e rete di Paponi. I biancazzurri non calciano mai in porta
Fidelis Andria-Bari, iniziativa dell'associazione "Scuola è Vita" per i piccoli tifosi Fidelis Andria-Bari, iniziativa dell'associazione "Scuola è Vita" per i piccoli tifosi I primi 40 adulti che acquisteranno un biglietto per la curva nord, avranno un tagliando omaggio se hanno un figlio under 10
Fidelis Andria-Bari: nel capoluogo bruciati 1500 biglietti in poche ore Fidelis Andria-Bari: nel capoluogo bruciati 1500 biglietti in poche ore File ai botteghini nella città federiciana per la Giornata Biancazzurra
La Fidelis Andria torna a vincere e lascia l'ultimo posto: Paganese battuta 0-1 La Fidelis Andria torna a vincere e lascia l'ultimo posto: Paganese battuta 0-1 Decide la rete di Gaeta all'inizio del secondo tempo. Nel prossimo turno l'attesissimo derby contro il Bari
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.