Daniel Onescu, Fidelis Andria
Daniel Onescu, Fidelis Andria
Calcio

Fidelis, vittoria contro il Melfi senza convincere

Un guizzo di Onescu permette agli azzurri di respirare

La Fidelis respinge i venti di crisi superando di misura tra le mura amiche un inconsistente Melfi al termine di una prestazione che non convince pienamente i tifosi sugli spalti. L'Andria doma i lucani grazie ad un guizzo di Onescu ma commette l'errore di non chiudere i conti rischiando addirittura la beffa in un paio di circostanze.

Ad inaugurare la contesa è Ameth Fall che prova a scardinare la retroguardia gialloverde con un'incursione murata da Gragnaniello. I padroni di casa assumono le redini del gioco non concedendo alcuno spazio agli ospiti che subiscono in particolare le progressioni di Volpicelli. Nonostante il predominio territoriale, però, la sfida non regala sussulti degni di nota sino al tramonto della prima frazione di gioco: è proprio il 45', infatti, allorquando Daniel Onescu (ben imbeccato dall'ottimo Fall) batte imparabilmente l'estremo potentino con una conclusione angolata che lascia esterrefatti gli avversari. Per il 23enne centrocampista rumeno si tratta della seconda realizzazione stagionale dopo la rete del provvisorio pareggio a Foggia.

Ad inizio ripresa si fanno subito notare i melfitani con un tentativo di Foggia che, tuttavia, non coglie di sorpresa Pop. Gli andriesi mirano a gestire il risultato non disdegnando qualche ripartenza una delle quali non viene clamorosamente sfruttata da Cianci. Al quarto d'ora tocca al ghanese Obeng far correre un brivido lungo la schiena dei sostenitori di casa a causa di una traversa colpita da posizione ravvicinata. Entrambi i tecnici esauriscono le sostituzioni a disposizione ma nemmeno i calciatori subentrati riescono ad incidere sull'andamento di una contesa mediocre e priva di apprezzabili contenuti tecnici. Nei minuti di recupero è nuovamente Obeng a spaventare il "Degli Ulivi" con un'inzuccata che lambisce i legni di Pop; sul successivo capovolgimento, invece, Gragnaniello conferma le proprie qualità opponendosi al possibile raddoppio di Starita. Il triplice fischio conclusivo giunge come una liberazione per i trepidanti supporters azzurri.

I ragazzi di Favarin raggiungono quota 7 in graduatoria (in compagnia di Fondi, Reggina e Messina) distaccando altresì di ben quattro lunghezze la zona playout nella quale resta invischiato il Melfi. Tartaglia e soci nel prossimo turno saranno di scena al "Pinto" di Caserta nel consueto posticipo serale della domenica. La sesta giornata di Lega Pro registra la sesta vittoria consecutiva del Foggia che si aggiudica il derby contro il Taranto mentre Lecce e Matera, impostesi in trasferta a Siracusa e Francavilla Fontana, mantengono rispettivamente seconda e terza posizione.
FIDELIS ANDRIA: Pop, Tartaglia, Allegrini (16'st Rada), Aya, Curcio, Matera, Piccinni, Volpicelli (30'st Starita), Cianci (23'st Mancino), Fall, Onescu. All. Favarin

MELFI: Gragnaniello, Bruno, Nicolao (17'st Gammone), Grea, Laezza, Obeng, Paterni (35'st Libutti), Esposito, Foggia, Pompilio (27'st Demontis), De Vena. All. Romaniello

ARBITRO: De Angeli di Abbiategrasso

RETI: 45'pt Onescu
  • Fidelis Andria
Altri contenuti a tema
Iannini, Stranges, Piperis, Forte e Volzone: quattro ritorni e un volto nuovo per la Fidelis Andria Iannini, Stranges, Piperis, Forte e Volzone: quattro ritorni e un volto nuovo per la Fidelis Andria Ieri sera conferenza stampa di presentazione presso l'azienda CAI Industries
Prosegue il mercato in entrata della Fidelis, tornano Iannini e Stranges Prosegue il mercato in entrata della Fidelis, tornano Iannini e Stranges In uscita saluta il centrocampista Dalla Bona
Calciomercato di dicembre, Fidelis Andria attiva tra partenze e arrivi Calciomercato di dicembre, Fidelis Andria attiva tra partenze e arrivi Diverse le operazioni conclude dal DS Fabio Moscelli
La Fidelis si fa raggiungere nel finale: il Sorrento strappa l'1-1 al "Degli Ulivi" La Fidelis si fa raggiungere nel finale: il Sorrento strappa l'1-1 al "Degli Ulivi" Due reti su calcio di rigore: apre Palazzo al 38', risponde Herrera all'84'
Fidelis, contro il Sorrento serve continuità. Catalano: «Squadra in crescita» Fidelis, contro il Sorrento serve continuità. Catalano: «Squadra in crescita» Campani in serie positiva da 10 turni. Fischio d'inizio ore 14.30 al "Degli Ulivi"
Nocerina-Fidelis, tifosi andriesi aggrediti dopo la partita. Società biancazzurra indignata Nocerina-Fidelis, tifosi andriesi aggrediti dopo la partita. Società biancazzurra indignata Alcuni facinorosi locali hanno lanciato pietre e bombe carta, danneggiando un veicolo. Il comunicato della Fidelis
Una Fidelis esagerata torna a vincere dopo un periodo nero: Nocerina affondata 1-5 Una Fidelis esagerata torna a vincere dopo un periodo nero: Nocerina affondata 1-5 A segno Tedesco (doppietta), Palazzo, Montemurro e Banegas. Segantini para un calcio di rigore
La Fidelis regge per 80 minuti ma un errore la condanna: il Foggia si impone 1-2 La Fidelis regge per 80 minuti ma un errore la condanna: il Foggia si impone 1-2 Vantaggio di Gentile e pari immediato di Nannola nel primo tempo. Cittadino la decide nel finale con un destro terrificante
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.