Calcio

Calcio amarcord: quella volta che la Fidelis Andria sconfisse il Napoli...

Un passato glorioso e un presente malinconico

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
La storia è bella, perché racconta anche capitoli inaspettati. Avvenimenti che magari a distanza di anni o decenni sembrano non soltanto improbabili, ma davvero irrealizzabili. E invece nel passato sono accaduti, e la testimonianza di quei fatti resterà per sempre: non ha importanza quanto i tempi siano mutati. E mai come in questo caso, la storia sportiva non fa eccezione. La Fidelis Andria è una di quelle squadre che può tornare al passato per attingere a piacevoli ricordi, che portino con sé un bel sorriso.

Come, per esempio, quella volta che la Fidelis Andria sconfisse il Napoli… Il Napoli? Quella squadra che da anni è protagonista di campionati di altissimo livello in Serie A e che vanta veri e propri campioni all'interno della sua rosa? Esattamente, proprio quel Napoli. Ma ai tempi le cose erano differenti, e i tifosi pugliesi lo ricordano bene. Prima di ritrovare questo incontro storico, facciamo il quadro della situazione per quanto riguarda la Fidelis Andria.

UN PASSATO IN SERIE B E UN PRESENTE MALINCONICO
Fondata ufficialmente nel 1920, ma affiliata alla FIGC solamente nel 1928, la storia centenaria della società non vanta per la verità numerosi picchi qualitativi. Si tratta di un club che ha quasi sempre militato nelle categorie minori, ma che resta pur sempre storico e racchiude in sé una grandissima tradizione e un legame unico con il proprio territorio. I massimi livelli raggiunti dalla società sono le due promozioni in Serie B conquistate negli anni '90: è questo il decennio che consacra davvero la città nel calcio di alto livello e che fa sperare in una svolta definitiva.

Che non arriverà, ma questi anni restano impressi nel cuore dei tifosi poiché racchiudono anche risultati storici. Dopo varie vicissitudini, non solamente legate al campo ma anche legali (con fallimenti e penalizzazioni), la Fidelis Andria milita oggi nel campionato di Serie D, e precisamente nel Girone H. Si trova in una situazione di metà classifica, in tredicesima posizione su 18 totali. Se la salvezza non appare un grosso problema, molto più difficile ipotizzare una promozione. Ma come abbiamo detto, il calcio è pieno di storie imprevedibili che rimangono negli annali, e niente è impossibile. Le quote per il proseguo e la conclusione della Fidelis Andria, come del campionato di Serie D in generale, mutano parecchio di giornata in giornata: si tratta di scommesse molto rischiose.

Fortunatamente, oggi è anche possibile giocare facendo riferimento al miglior casino online senza deposito. Una modalità differente, che porta numerosi vantaggi ai ludo-giocatori. Si tratta infatti della possibilità di scommettere senza utilizzare soldi reali, ma affidandosi ad un caché virtuale. In questo modo il gioco si trasforma in un puro passatempo: certo non c'è la possibilità di vincere denaro concreto, ma nemmeno il rischio di perderlo. Senza contare che si tratta di una soluzione assolutamente conveniente dal punto di vista della sicurezza, poiché non c'è bisogno di immettere dati sensibili che andrebbero poi protetti, come nei classici siti di scommesse online.

QUELLA VOLTA CHE LA FIDELIS ANDRIA SCONFISSE IL NAPOLI...
Tornando però alla questione storica, abbiamo detto che gli anni '90 racchiudono innumerevoli ricordi positivi per i sostenitori pugliesi. Ed uno di questi è proprio la vittoria contro il Napoli. I precedenti tra le due formazioni nel corso della storia sono solamente quattro: due giocati in Coppa Italia (un pareggio e una vittoria per i partenopei), e due nel campionato di Serie B 1998/1999. Se all'andata i pugliesi strapparono un punto al San Paolo con un 1-1, lo storico successo riguarda invece la gara di ritorno.

Era il 3 aprile 1999 e si giocava per la 28° giornata del campionato di Serie B. La Fidelis Andria sconfisse il Napoli tra le mura amiche con il risultato finale di 2-1. I padroni di casa passarono in vantaggio al 45' con una rete di Florjancic, per essere poi riacciuffati al 76' da Schwoch. Il nuovo vantaggio arriva però con il brivido, all'ultimo minuto su calcio di rigore: dagli undici metri è Tudisco a battere il portiere Mondini al 95' e regalare una vittoria storica ai pugliesi. Un successo che sarebbe rimasto negli annali, come abbiamo visto.
© 2001-2020 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.