Nicola Giorgino
Nicola Giorgino
Politica

Vurchio (Pd): «Le vere cause di vedere dimettere Giorgino. Ma Andria può risorgere, nonostante tutto»

Una nota politica per spiegare il fallimento della politica di Nicola Giorgino al comune di Andria

In una nota, il Segretario cittadino ed ormai ex consigliere comunale del Partito Democratico, dott. Giovanni Vurchio ha voluto spiegare i veri motivi del fallimento della politica di Nicola Giorgino a Palazzo San Francesco.

«Il nostro ex sindaco Giorgino continua a fare il " furbetto di quartiere politico". In conferenza stampa ha voluto far passare il concetto che la non approvazione del bilancio sia derivato da un problema politico interno alla maggioranza (il suo passaggio alla LEGA con altri annessi soggetti da riciclo politico) e non per i risultati pessimi che hanno prodotto in questi lunghissimi e dolorosissimi anni di governo (molto furbo lui). Parla di questo per non parlare del vero problema che è di carattere gestionale/amministrativo che ha generato pesantissime conseguenze di natura tassativa in capo alle future generazioni.
Tanta è stata la superficialità e l'arroganza utilizzata in ogni circostanza, tante sono state le figuracce fatte nei confronti della Corte dei conti ( mai accaduto prima), e dei suoi ispettori, che per mesi hanno controllato atti e voci di bilancio, ritenute oggetto di "forzature" oltre ogni limite concepibile. Tanti sono i debiti che ci stanno lasciando e tanta è la "confusione" che regna negli uffici comunali, per mancanza di un disegno politico serio e lungimirante che sappia valorizzare le tante risorse del personale dipendente.

Tanti sono gli interessi passivi su mutui, finanziamenti e anticipazioni di tesoreria (oltre 3.500.000,00 annui) che pesano sul bilancio comunale; tanti i sono i debiti fuori bilancio riconosciuti (quasi 4.000.000,00) e tantissimi altri da riconoscere.
Tanti sono i contenziosi che s'instaurano, e tante sono le cause che si perdono in favore dei ricorrenti; Tanta è l'incapacità dimostrata in nove anni nel NON saper organizzare gli uffici attraverso un lavoro sinergico degli stessi per evitare il favorire della crescita del "non incassato"; Tante sono le strade dissestate, le cooperative sociali chiuse, i servizi a domanda individuale tagliati, le tariffe sui parcometri aumentate, i parcheggi a pagamento e le sanzioni per le violazioni stradali, molte delle quali discutibili e fatte per il mero scopo di aumentare le entrate, ed aumenti di diritti di segreteria per avvii di attività economiche.
Tante sono le opere pubbliche fatte e non utilizzate o da risistemare, tanti sono i giovani che escono fuori dal nostro territorio in cerca di lavoro e tanta é la insicurezza sociale. Dulcis in fundo, le tante campagne in periferia colme di rifiuti abbandonati con costi esorbitanti per la famosissima " raccolta differenziata" il cui costo ha superato i diciasettemilioni di euro che noi tutti cittadini dovremmo pagare in cambio di una città sporca ed un ambiente insalubre».

Ed Segretario cittadino del Pd, Giovanni Vurchio ha così cncluso: «Caro sindaco e cari ex amministratori di centro destra, queste sono le cause che hanno determinato nei cittadini la voglia di vedervi dimettere dal mandato ricevuto "in buona fede" e non rispettato. Andria può risorgere, nonostante tutto».
  • Comune di Andria
  • Nicola Giorgino
  • partito democratico andria
  • Pd
  • Consiglio comunale
  • giovanni vurchio
Altri contenuti a tema
Aumento ticket d'accesso al mercato ortofrutticolo di Andria, la protesta di Unimpresa Bat Aumento ticket d'accesso al mercato ortofrutticolo di Andria, la protesta di Unimpresa Bat "Non si possono pagare millecinquecento euro l'anno per entrare al mercato"
Sei consiglieri PD: “Avevamo sperato in Zingaretti ma nulla di fatto. Di Gioia deve dimettersi o essere revocato” Sei consiglieri PD: “Avevamo sperato in Zingaretti ma nulla di fatto. Di Gioia deve dimettersi o essere revocato” Aspra polemica ad una settimana dal voto delle europee. Brutta gatta da pelare per Michele Emiliano
Raccolta rifiuti: da domani sabato 18 maggio il servizio riprenderà regolarmente Raccolta rifiuti: da domani sabato 18 maggio il servizio riprenderà regolarmente La nota del Commissario Tufariello, tranquillizza la cittadinanza. Lunedì 20 maggio riaprirà l'isola ecologica
Il Commissario Prefettizio Tufariello assegna deleghe per materia ai sub Commissari Il Commissario Prefettizio Tufariello assegna deleghe per materia ai sub Commissari Il Decreto commissariale è del 15 maggio 2019
Ripristinare il plenum del consiglio provinciale: ecco l'esposto presentato alla Provincia Bat Ripristinare il plenum del consiglio provinciale: ecco l'esposto presentato alla Provincia Bat L'atto depositato lo scorso 13 maggio presso la Provincia Bat dagli ex consiglieri Lorusso e Di Pilato
“Provincia e GAL ostaggio di squallide alchimie di potere” “Provincia e GAL ostaggio di squallide alchimie di potere” Nota di Forza Italia Bat ed Andria. Chiesto l'intervento del Prefetto Sensi
Raccolta differenziata: problemi per la raccolta dell'umido e degli oggetti ingombranti Raccolta differenziata: problemi per la raccolta dell'umido e degli oggetti ingombranti Numerose segnalazioni circa mancate raccolte avvenute in alcune zone della città
Zinni (ESP): “La città può ripartire con il centrosinistra, ma a determinate condizioni” Zinni (ESP): “La città può ripartire con il centrosinistra, ma a determinate condizioni” Il consigliere regionale della lista Emiliano Sindaco di Puglia, a tutto campo sulla situazione politica nella città di Andria
© 2001-2019 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.