Giovanni Vurchio (sx) e Nino Marmo
Giovanni Vurchio (sx) e Nino Marmo
Politica

Verso le comunali: Vurchio e Marmo, i due aspiranti candidati sindaci

Le principali coalizioni stentano ancora a trovare un nome condiviso

Sono giorni d'attesa per la politica cittadina: mancano ancora i nomi degli altri candidati che scenderanno in lizza, molto verosimilmente a fine maggio, per l'elezione alla carica di Primo Cittadino per la città Fidelis.

Giovedì 13 febbraio, mentre dichiarava in una conferenza stampa la propria disponibilità a prendere parte a questa competizione, l'ex sindaco Vincenzo Caldarone, a nome di una rete di associazioni civiche "Futura" e di Italia in Comune, si riuniva -quasi in concomitanza- la rediviva segreteria cittadina del Partito Democratico, per volere del suo segretario Giovanni Vurchio. Il motivo era quello di individuare il percorso che porterà alla scelta del candidato sindaco, unico rappresentante (così sono in tanti ad augurarsi), a guidare la coalizione del centro sinistra. Ebbene se è ormai acclarato che il centro sinistra potrebbe vincere solo se andrà unito e quindi non ripetere gli sbagli del passato, è anche vero che è alquanto opaca la scelta del competitor, in quanto ci sarebbe il veto del Segretario Vurchio a voler interpretare personalmente questo àmbito ruolo. Infatti, a detta dei soliti ben informati rumors, il percorso sarebbe più agevole se non vi fosse la presenza di Vurchio, che a quanto pare, anelerebbe se non a questa candidatura cittadina, quella di rappresentante del Pd andriese in consiglio regionale, se Sabino Zinni non dovesse scendere in campo come indipendente del Pd.

La lunga ed infruttuosa riunione di giovedì sera in via Enrico Dandolo, doveva servire a far capire a Vurchio che il percorso sarebbe più facile se egli facesse il c.d. passo indietro e quindi permettesse il confronto del Pd con le altre forze civiche cittadine, desiderose da tempo di presentare un programma elettorale condiviso.
Non meno facile il percorso all'interno dell'altro fronte, quello del centrodestra, ancora spaccato tra sostenitori di Nino Marmo da una parte e supporters di Nicola Giorgino (i meglio noti come Giorgino boys), dall'altra. In una riunione dell'area centrodestra, con Lega, Fratelli d'Italia e civiche vicine a Giorgino, che si è svolta nei giorni scorsi, sarebbe stata ribadita l'idea che l'unità nell'intero centrodestra può essere perseguita solo se Nino Marmo facesse un passo indietro, questo rispetto alle anticipazioni di possibili sue discese in campo nella competizione per Palazzo San Francesco. Marmo sarebbe già pronto a candidarsi, malgrado i veti dell'altra frangia del centro destra: su di lui convergerebbe con Forza Italia la lista civica di Luigi Del Giudice e Gennaro Lorusso, il primo di questi possibile candidato di Forza Italia alle regionali.

Lo scenario prospettato, invece, dalla parte politica che si rifà a Nicola Giorgino sarebbe invece un altro: centrodestra unito (con Forza Italia) per provare a vincere, se si riuscisse a convergere su un unico candidato, anche esterno alla politica. Nei mesi scorsi si è fatto ripetutamente il nome dell'avvocato penalista Aldo Balducci, che su una ipotesi di lavoro simile, aveva dato la sua disponibilità, appunto ma solo con un centro destra riunificato. Altrimenti la Lega, nel caso ciò non avvenisse, il suo candidato già ce l'avrebbe ed è Benedetto Miscioscia. Decisiva dovrebbe quindi essere la prossima settimana, quando verrà ufficializzata la data del voto dal Ministero dell'Interno (forse il 31 maggio?!). A quel punto tutti gli schieramenti politici dovranno rompere gli indugi e ufficializzare le proprie posizioni e i nomi con chi intendono presentarsi agli elettori.
  • Comune di Andria
  • partito democratico andria
  • nino marmo
  • Pd
  • forza italia
  • giovanni vurchio
  • elezioni 2020
Altri contenuti a tema
Al Museo diocesano San Riccardo la presentazione del "Paniere di Benvenuto Pellegrino" Al Museo diocesano San Riccardo la presentazione del "Paniere di Benvenuto Pellegrino" Manifestazione a cura del Comitato Via Francigena del Sud - Corato Andria
La CISL Scuola Bat contraria alla proposta comunale di un nuovo dimensionamento scolastico La CISL Scuola Bat contraria alla proposta comunale di un nuovo dimensionamento scolastico Francesco Basile, Coordinatore Bat per la Cisl Scuola Bari: "Apertura di un tavolo di confronto per una puntuale riflessione per il prossimo anno"
Nuovo dimensionamento della rete scolastica, contraria la Flc Cgil Bat Nuovo dimensionamento della rete scolastica, contraria la Flc Cgil Bat Angela Dell’Olio: "Non è il momento di aggiungere ulteriori instabilità al mondo scuola"
Presentati ad Andria i tre progetti per la riqualificazione del centro urbano Presentati ad Andria i tre progetti per la riqualificazione del centro urbano Il nostro Comune ha ricevuto un finanziamento di 45 milioni di euro nell'ambito del Programma Nazionale della Qualità Sostenibile
Per Comuni come Andria "con la grave carenza di organici, difficile gestire progetti” Per Comuni come Andria "con la grave carenza di organici, difficile gestire progetti” Ileana Remini e Biagio D’Alberto della CGIL Bat chiedono deroghe sulle assunzioni
UIL Scuola Bat: "L'assetto scolastico andriese non si tocca" UIL Scuola Bat: "L'assetto scolastico andriese non si tocca" Suul'ipotesi di un nuovo dimensionamento scolastico prendono posizione i sindacati
1 Si prende cura del verde pubblico nei pressi della sua abitazione di viale Orazio Si prende cura del verde pubblico nei pressi della sua abitazione di viale Orazio Nicola Berardino ha deciso volontariamente di curare anche il verde del centro di riabilitazione della Asl Bt: "Una maniera per far sentire meno soli gli amici pazienti"
Servizi demografici: avviso urgente di variazione degli orari Servizi demografici: avviso urgente di variazione degli orari I nuovi orati sono in vigore dal 2 agosto al 3 settembre 2021
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.