Giusy Pecoraro e Vincenzo Di Ruvo
Giusy Pecoraro e Vincenzo Di Ruvo
Attualità

Pensionamento per due poliziotti che hanno sempre onorato la loro divisa: Giusy Pecoraro e Vincenzo Di Ruvo

Cerimonia ieri mattina con il Questore Roberto Pellicone

Hanno onorato giorno dopo giorno la divisa che li ha accompagnati nella lunga carriera lavorativa: ieri mattina, presso gli uffici della Questura di Andria, il Questore Roberto Pellicone ha rivolto un toccante e sentito saluto di commiato all'Ispettore Giusy Pecoraro e al Vice Ispettore Vincenzo Di Ruvo che, rispettivamente dopo 35 e 41 anni di servizio nella Polizia di Stato, hanno lasciato l'Amministrazione di Pubblica Sicurezza per raggiunti limiti di età.

Il Questore ha espresso un particolare ringraziamento per il servizio svolto dai dipendenti al servizio della collettività, rimarcandone la professionalità, la passione e il costante impegno.

Ai ringraziamenti del Questore, che ha colto l'occasione per consegnare loro attestati di compiacimento, si sono uniti in un virtuale abbraccio, tutti i colleghi della Questura.

Aggiungiamo che si tratta di due persone specchiate, dall'altissimo profilo umano e professionale, dedite con umiltà e dedizione al loro delicato lavoro. Hanno traghettato il Commissariato di P.S. di via Rossini alla Questura di via Indipendenza. Un grazie sentito anche dalla comunità cittadina e dalla Redazione di AndriaViva.
Giusy Pecoraro e Vincenzo Di RuvoGiusy Pecoraro e Vincenzo Di RuvoGiusy Pecoraro e Vincenzo Di RuvoGiusy Pecoraro e Vincenzo Di Ruvo
  • polizia
  • Questura Andria
  • Polizia di Stato Andria
  • Roberto Pellicone
Altri contenuti a tema
All'interno di un locale in un oliveto 3 kg di marijuana All'interno di un locale in un oliveto 3 kg di marijuana In azione la Polizia di Stato
Sicurezza ed ordine pubblico: Tiani (Siap): "da D'Orsi infamie e calunnie contro i poliziotti, lo denunciamo” Sicurezza ed ordine pubblico: Tiani (Siap): "da D'Orsi infamie e calunnie contro i poliziotti, lo denunciamo” Durante la trasmissione televisiva "Quarta Repubblica"
Ad Andria il nuovo vicario del Questore, è Marco De Nunzio Ad Andria il nuovo vicario del Questore, è Marco De Nunzio Il benvenuto di Fabbrocini. Prende il posto di Trotta ora a Messina
Adescava potenziali vittime su app di incontri per derubarle: scoperto dalla Polizia di Stato di Andria Adescava potenziali vittime su app di incontri per derubarle: scoperto dalla Polizia di Stato di Andria Un modus operandi ormai rodato ed efficace da un 31enne della provincia di Bari
Uomo di Andria, che si fingeva sacerdote finito in carcere: sette i casi scoperti di sottrazione di denaro Uomo di Andria, che si fingeva sacerdote finito in carcere: sette i casi scoperti di sottrazione di denaro Nei giorni scorso la Polizia di Stato su disposizione della Autorità giudiziaria ha eseguito ordinanza di custodia cautelare in carcere
Predoni in azione nella zona PIP di Andria: intervento dei vigilanti e della Polizia di Stato Predoni in azione nella zona PIP di Andria: intervento dei vigilanti e della Polizia di Stato Compiute due incursioni, di cui una di queste sarebbe stata portata a termine
Picchia passante per le vie del centro città di Andria: arrestato dalle "volanti" della Polizia di Stato Picchia passante per le vie del centro città di Andria: arrestato dalle "volanti" della Polizia di Stato Autore già di svariate e immotivate aggressioni, spesso ai danni di donne
Il Benvenuto del Presidente della Provincia BAT al nuovo Questore di Barletta Andria Trani Il Benvenuto del Presidente della Provincia BAT al nuovo Questore di Barletta Andria Trani "Apprezzato molto che nel suo primo intervento, abbia auspicato un forte senso di collaborazione da parte dei cittadini e delle istituzioni"
© 2001-2024 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.