Cane
Cane
Cronaca

Parte la gara d'appalto per i canili comunali: 450 i posti da assegnare

Previsti tre lotti da 150 cani ciascuno nel territorio della ASL BAT per due anni di servizio. Il Comune di Andria ha previsto una cifra pari a quasi 500mila euro

Sono circa 400 gli attuali cani ospitati nei due canili comunali presenti in città, ma oggi è stato pubblicato il bando per la nuova assegnazione del servizio per i prossimi due anni ad Andria. I posti da assegnare sono 450 suddivisi in tre differenti lotti per un valore complessivo di investimento pari a circa 500mila euro a base di gara nel bando pubblicato stamane. Per gli interessati sarà necessario assicurare ricovero e mantenimento dei cani randagi accalappiati nel Comune di Andria e sarà necessario dimostrare di avere, all'interno del rifugio, un'apposita struttura sanitaria garantita da ogni tipo di autorizzazione necessaria per l'espletamento del servizio tesso. Inoltre, il canile potrà esser ubicato all'interno dell'intero territorio della ASL BT (comprendente i dieci comuni della Provincia), purchè sia assicurata la massima tempestività d'intervento in caso di necessità. L'appalto dovrebbe iniziare il suo corso dal 1 maggio 2013, a meno di ulteriori ritardi, e durerà per due anni anche se nel capitolato è indicato come possibile termine ultimo di durata il 31 dicembre 2014.

Il criterio di aggiudicazione sarà quello del prezzo più basso e del ribasso percentuale sull'importo unitario posto a base di gara: per ogni unità canina si prevede una spesa di 1,80 €. Per la scadenza dell'invio delle offerte il Comune di Andria ha stabilito il giorno venerdì 12 aprile entro le ore 12. Mentre il lunedì successivo, 15 aprile, vi sarà l'apertura delle buste nel Settore Ambiente e Mobilità di Via Potenza, 21. Nel capitolato, inoltre, vi è una sezione speciale (art. 17) dedicata all'adozione degli "amici dell'uomo" con particolare riferimento ad un aspetto: «l'appaltatore deve provvedere, almeno con cadenza semestrale, con propri mezzi ed a proprie spese, ad attivare campagne di sensibilizzazione contro il fenomeno dell'abbandono nonchè promuovere la pratica dell'adozione contro il randagismo». Inoltre, è previsto uno specifico sito web da porre a disposizione con le foto dei cani da poter adottare nonchè l'apertura del canile almeno due giorni a settimana per i cittadini e quattro volte al mese per le associazioni di volontariato che si occupano di questo.
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.