Fidelis Andria - Lavello. <span>Foto Antonio D'Oria</span>
Fidelis Andria - Lavello. Foto Antonio D'Oria
Sport

La Fidelis Andria chiude i giochi per il terzo posto: Lavello battuto 2-0

Decidono le reti di Fontana e Scaringella. Gara sofferta per i biancazzurri che però conquistano la quarta vittoria di fila

Una grande squadra sa vincere anche quando soffre tremendamente. La Fidelis Andria lo ha dimostrato contro il Lavello, che al "Degli Ulivi" ha confermato di essere una delle squadre con il miglior gioco del girone H: finisce 2-0 per i biancazzurri che con grande cinismo sfruttano le pochissime occasioni a disposizione per portare a casa la quarta vittoria consecutiva, che vale il terzo posto aritmetico. Il modo migliore per festeggiare il ritorno dei tifosi allo stadio dopo quasi un anno.

Il match entra subito nel vivo delle emozioni: dopo nemmeno 30 secondi cross basso di Pelliccia, a centro area prima Prinari e poi Figliolia sfiorano soltanto il pallone. Il Lavello risponde subito dopo un minuto: Giunta parte palla al piede da metà campo e calcia da fuori area, ma Anatrella blocca la sfera a terra. La vivacità dei lucani crea qualche difficoltà alla Fidelis, che rischia di subire in più di un'occasione: al 6' Longo ci prova con un sinistro dalla distanza, pallone che sfiora la traversa. Un minuto dopo, bella giocata di Liurni che in area di rigore mette a sedere un difensore biancazzurro e calcia sul primo palo, Anatrella è lì e blocca il pallone. Si torna dall'altra parte all'11' con una punizione di Cerone da posizione invitante, pallone di poco alto. Tre minuti più tardi nuova situazione da palla inattiva che, questa volta, si trasforma in oro per i biancazzurri: schema perfetto della Fidelis su punizione, passaggio alto di Cerone per Carullo che al volo mette la sfera al centro per lo stacco perfetto di Fontana che manda la sfera nell'angolino basso. Esplode l'esultanza sugli spalti dei tifosi, che al 20' sussultano per una buona occasione dei federiciani: siluro di Cerone dalla distanza ma Franetovic alza il pallone in corner. Nella seconda parte del primo tempo la Fidelis è meno brillante e fatica a ripartire, mentre gli ospiti premono alla ricerca del pareggio: al 23' bella azione del Lavello che porta all'incursione di Liurni in area di rigore, sinistro angolato del numero 11 gialloverde ma Anatrella gli nega il gol con una bella parata. Passano cinque minuti e l'estremo difensore biancazzurro si ripete con un tuffo plastico sulla sassata ancora di Liurni su una punizione ben angolata. Nel finale ancora lucani pericolosi: al 42' sinistro di Herrera da fuori bloccato da Anatrella.

Il secondo tempo ricomincia sulla falsariga del primo con il Lavello in proiezione offensiva: al 48' il solito Liurni rientra sul destro e calcia a giro sul secondo palo, pallone a lato di pochissimo con Anatrella che non ci sarebbe mai arrivato. Un minuto dopo chance anche per la Fidelis: cross di Pelliccia e colpo di testa di Figliolia, ma il pallone finisce alto. Per gran parte del secondo tempo i padroni di casa soffrono e non riescono quasi ad uscire dalla propria metà campo: i lucani giocano e creano ma peccano di concretezza negli ultimi sedici metri, anche per merito di una Fidelis che si difende con grande sacrificio. Sembra una gara di sola sofferenza per i federiciani che però hanno il merito di essere cinici alla prima, vera occasione del secondo tempo: al 68' azione insistita in contropiede di Scaringella e Figliolia, il numero 19 si ritrova davanti al portiere e lo batte con un sinistro sotto la traversa firmando l'incredibile raddoppio. Sei minuti più tardi ancora Scaringella protagonista: l'attaccante resiste di forza alla carica di due avversari ma conclude male col sinistro. Il raddoppio dà maggiori certezze alla Fidelis che gioca con più tranquillità, mentre il Lavello attacca con meno intensità. Nel primo minuto del recupero finale occasione per il tris biancazzurro con Avantaggiato, che calcia sul primo palo ma trova la risposta di Franetovic.

Finisce in gloria per la Fidelis, che con un turno di anticipo si assicura il terzo posto in classifica. Ai playoff sarà sfida contro una tra Lavello, Bitonto e Casarano.
FIDELIS ANDRIA (3-4-1-2): 1 Anatrella; 2 Benvenga, 5 Fontana, 6 Venturini; 11 Pelliccia (53' Lacassia), 4 Manzo, 8 Dipinto, 3 Carullo (64' Paparusso); 10 Cerone (60' Scaringella); 9 Figliolia (74' Avantaggiato), 7 Prinari (53' Bolognese)
PANCHINA: 12 Petrarca, 13 Lacassia, 14 Paparusso, 15 Monaco, 16 Bolognese, 17 Avantaggiato, 18 Mariano, 19 Scaringella, 20 Acosta
ALLENATORE: Luigi Panarelli

LAVELLO (4-3-3): 99 Franetovic; 17 Corna, 13 Barbara (55' Garcia), 4 Vitofrancesco, 3 Dell'Orfanello; 7 Longo, 10 Herrera (74' Migliorini), 19 Giunta; 11 Liurni, 53 El Ouazni (37' Tuttisanti), 77 Marotta (55' Militano)
PANCHINA: 1 Carretta, 2 D'Italia, 8 Migliorini, 9 Burzio, 14 Militano, 18 Garcia, 20 Tuttisanti, 25 Esposito, 70 Del Grosso
ALLENATORE: Luca Princiotta (assente Karel Zeman)

INDISPONIBILI: Marino (FA), Minacori (FA)

MARCATORI: 14' Fontana (FA), 68' Scaringella (FA)

AMMONITI: 30' Carullo (FA), 38' Prinari (FA), 46' Cerone (FA), 54' Benvenga (FA), 76' Militano (LA), 80' Tuttisanti (LA)

ESPULSI: /

ARBITRO: Enrico Gigliotti, sezione di Cosenza

ASSISTENTI: Mattia Roperto, sezione di Lamezia Terme; Antonio Paradiso, sezione di Lamezia Terme
  • Fidelis Andria
Altri contenuti a tema
"Andria riparte" da sport e solidarietà: il 30 giugno quadrangolare allo stadio "Degli Ulivi" "Andria riparte" da sport e solidarietà: il 30 giugno quadrangolare allo stadio "Degli Ulivi" In campo le vecchie glorie della Fidelis con gli ultras, i consiglieri comunali, gli avvocati andriesi e l'associazione "Amici per la Vita"
Il sogno della Fidelis Andria finisce in finale: il Picerno vince 2-1 in rimonta Il sogno della Fidelis Andria finisce in finale: il Picerno vince 2-1 in rimonta Vantaggio di Cerone con un eurogol, Kosovan ribalta tutto con una doppietta
Picerno-Fidelis Andria, la finale playoff. Panarelli: «Ora la ciliegina sulla torta» Picerno-Fidelis Andria, la finale playoff. Panarelli: «Ora la ciliegina sulla torta» Domani pomeriggio alle ore 16 ultimo atto di una stagione straordinaria per i biancazzurri
Fidelis Andria show, il sogno continua: Bitonto battuto 3-1 nella semifinale playoff Fidelis Andria show, il sogno continua: Bitonto battuto 3-1 nella semifinale playoff I gol tutti nel secondo tempo: uno-due firmato Benvenga-Cerone, la riapre Lattanzio ma Prinari chiude i giochi
La Fidelis omaggia la direzione generale della Asl Bt La Fidelis omaggia la direzione generale della Asl Bt Delle Donne: "Sentire la città così vicina è per noi fondamentale"
Fidelis Andria-Bitonto, Panarelli: «I playoff sono storia a sè. Come sempre giochiamo per vincere» Fidelis Andria-Bitonto, Panarelli: «I playoff sono storia a sè. Come sempre giochiamo per vincere» Domani pomeriggio la semifinale contro i neroverdi al "Degli Ulivi". Chi passa incontrerà in finale la vincente di Picerno-Casarano
Fidelis Andria-Bitonto, semifinale playoff: le modalità di acquisto dei biglietti Fidelis Andria-Bitonto, semifinale playoff: le modalità di acquisto dei biglietti Gara in programma mercoledì 16 giugno alle ore 16,00 allo stadio "Degli Ulivi"
La Fidelis Andria chiude la regular season con un pareggio: 0-0 a Francavilla in Sinni La Fidelis Andria chiude la regular season con un pareggio: 0-0 a Francavilla in Sinni I biancazzurri sono aritmeticamente la miglior difesa di tutta la Serie D con 18 reti subite
© 2001-2021 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.