Guardia di Finanza
Guardia di Finanza
Cronaca

Area mercatale di Molfetta, terremoto in Comune: sono 11 gli indagati tra cui cinque imprenditori

Gravi i reati contestati a vario titolo, oltre che al riletto sindaco Tommaso Minervini anche ad alcuni andriesi

Avrebbero truccato la gara per i lavori di riqualificazione della nuova area mercatale comunale di Molfetta, procedendo con un affidamento diretto per interventi di completamento, anziché con un bando, dopo che la ditta che precedentemente si era aggiudicata l'appalto per tutti i lavori, aveva abbandonato il cantiere. Per i reati, a vario titolo contestati, di frode in pubbliche forniture, turbata libertà del procedimento di scelta del contraente e falso, la Procura di Trani ha sottoposto a sequestro probatorio il cantiere, notificando contestualmente avvisi di garanzia a 11 indagati, tra i quali il sindaco appena rieletto Tommaso Minervini.

I fatti contestati risalgono al periodo tra agosto 2020 e giugno 2021. Oltre al sindaco, sono indagati gli ex assessori comunali ai lavori pubblici Mariano Caputo e Antonio Ancona (attualmente consigliere comunale), l'ex dirigente del settore Ambiente del Comune Vincenzo Balducci e l'attuale dirigente del settore Lavori pubblici Domenico Satalino, il geometra comunale e direttore dei lavori Damiano Binetti e cinque imprenditori, la rappresentante legale e l'amministratore di fatto della società 'Palazzo Costruzionì che si era aggiudicata l'appalto, Maria Teresa e Rocco Palazzo, Giuseppe e Teresa Santo e Andrea leone, rappresentanti legali delle tre ditte Sipa, Siles e Gecos alle quali sarebbero stati illecitamente affidati gli ulteriori lavori di pavimentazione del mercato (fraudolentemente - secondo l'accusa - non completati dalla precedente ditta). Per turbare la gara e procedere con l'affidamento diretto, è l'ipotesi della Procura, gli amministratori avrebbero anche falsificato alcuni atti facendo risultare che gli ulteriori importi destinati al mercato, circa 700 mila euro, facevano parte dell'appalto per le strade cittadine.
  • procura della repubblica trani
  • guardia di finanza
Altri contenuti a tema
Giro di vite dei finanzieri della Bat: sequestrati 580 gr. di sostanza stupefacente Giro di vite dei finanzieri della Bat: sequestrati 580 gr. di sostanza stupefacente Numerosi i controlli finalizzati alla prevenzione e alla repressione del fenomeno dell'utilizzo personale e dello spaccio di sostanze stupefacenti
Sequestrati ad Andria 500 tra capi di abbigliamento ed etichette recanti marchi di note “griffe” contraffatti Sequestrati ad Andria 500 tra capi di abbigliamento ed etichette recanti marchi di note “griffe” contraffatti Operazione dei militari della Compagnia agli ordini del Comandante Guido Silvestri
Il saluto dei finanzieri di Andria al Generale di Corpo d’Armata Michele Carbone Il saluto dei finanzieri di Andria al Generale di Corpo d’Armata Michele Carbone Il Comandante Interregionale dell’Italia Meridionale della Guardia di Finanza in visita alla provincia Bat
Prodotti contraffatti: grosso sequestro compiuto ad Andria dalla Guardia di Finanza Prodotti contraffatti: grosso sequestro compiuto ad Andria dalla Guardia di Finanza Individuato anche un opificio clandestino dedito alla illecita fabbricazione e vendita di capi recanti la riproduzione di noti brand di abbigliamento
Il saluto della Città di Andria alla Guardia di Finanza per i festeggiamenti di San Matteo Il saluto della Città di Andria alla Guardia di Finanza per i festeggiamenti di San Matteo Funzione religiosa presso la Basilica Concattedrale Santa Maria Maggiore di Barletta con i rappresentanti istituzionali della Bat
Mafie nella Bat, il procuratore Nitti: «Qui clan aperturisti e tolleranti» Mafie nella Bat, il procuratore Nitti: «Qui clan aperturisti e tolleranti» Il procuratore capo di Trani: «Non c'è controllo esclusivo del territorio»
Un nuovo Comandante per il Nucleo di Polizia Economico Finanziaria Bat: il Tenente Colonnello Giuseppe Bifero Un nuovo Comandante per il Nucleo di Polizia Economico Finanziaria Bat: il Tenente Colonnello Giuseppe Bifero L'Ufficiale, 45 anni, napoletano d'origine è stato ricevuto dal Colonnello Mercurino Mattiace, Comandante provinciale delle Fiamme Gialle
Sequestro preventivo finalizzato alla confisca da parte dei finanzieri di Andria nei confronti di una società tessile Sequestro preventivo finalizzato alla confisca da parte dei finanzieri di Andria nei confronti di una società tessile L'attività di indagine è stata coordinata dalla Procura della Repubblica di Trani
© 2001-2022 AndriaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
AndriaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.